GAD LERNER INCOLPA papa Francesco perché, se nel 2013 non avesse FERMATO I MISSILI CONTRO ASSAD, oggi la Siria non sarebbe nella situazione disastrosa in cui si trova.

una telefonata a <rai3PrimaPagina20Mar2021at54':28"> chiede perché ancora perdurino le sanzioni sul martoriato popolo siriano; Gad Lerner risponde ignorando la parola sanzioni e incolpando il Papa come suddetto. Qui di seguito il RIASSUNTO e la SBOBINATURA della prolusione♫.

[CzzC: comboniani di Nigrizia su cui Lerner vanta di aver scritto quanto suddetto in radio3, vi chiederei con delusione: «non ritenete che se ci fosse qui Daniele Comboni darebbe il ben servito anche a qualcuno di voi?»].

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 21/03/2021; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: Papa Francesco frenò il masso Nobel Pace dal fare più danni

 

2021.03.20 RIASSUNTO: il signor JanB chiede «Criminali sono i dittatori e i terroristi. Ma come vogliamo chiamare chi impone l'embargo che provoca fame malattie e morte a una popolazione innocente?». Gad Lerner lo ferma, non cita le sanzioni, ma riprende l'articolo che scrisse su Nigrizia nel decennale dell'inizio della guerra in Siria criticando Papa Francesco perché nel 2013 il suo intervento fu decisivo per impedire l'azione militare che Obama e Hollande avevano pronta: se invece fossero partiti i missili dalle portaerei già schierate, l'Occidente avrebbe fatto capire ad Assad che non poteva permettersi di andare avanti come stava facendo contro una opposizione democratica e forse non saremmo arrivati a questa situazione che si trascina da 10 anni.

 

SBOBINATURA <rai3PrimaPaginaat54':28" o qui♫ per immediatezza>

LA DOMANDA

Buongiorno, è un piacere parlare con Lei, io sono JanB di Reggio Emilia, senta, io vorrei parlare dell'embargo imposto sulla Siria essendo presidente di una associazione che abbiamo allestito un laboratorio per fare gli arti artificiali per i mutilati siriani e non riusciamo neanche a mandare un pezzo di ricambio. L'embargo provoca fame, malattia, morte e sfracello sociale e il mondo sta a guardare. Io concordo con tutti che ti dittatori sono criminali, sono criminali anche i terroristi: ma come li vogliamo chiamare chi impone l'embargo che provoca la fame, la morte su tanta ... sulla popolazione innocente? Come vogliamo chiamare chi ordina l'invasione e la morte di un popolo intero per una guerra su una nazione sovrana? [CzzC: Gad Lerner tenta di interromperlo]. E poi come dobbiamo chiamarli i multinazionali che rubano agli altri paesi?

GAD LERNER lo ferma e RISPONDE

Si fermi qui, perché ha già detto qualcosa di molto difficile uhmm da da da da affrontare eeeh. Proprio ieri sera ho scritto la mia rubrica mensile per il giornale antichissimo e glorioso al quale sono felice di collaborare da più tempo - sono più di vent'anni che scrivo per Nigrizia il giornale dei missionari comboniani - e ho scritto proprio del decennale dell'inizio della conflitto in Siria e della vergogna che si prova non solo per le centinaia di migliaia di morti, per milioni e milioni di siriani che sono dovuti fuggire fuori dai loro confini o che comunque hanno dovuto lasciare le loro case anche con una migrazione interna al paese e con questa resistenza forsennata al potere di Assad, che ha usato le armi chimiche[1], che si è scatenato e che ha in qualche modo così ha avuto l'appoggio dell'Iran prima, della Russia poi, mentre la opposizione si islamizzava[2] e vedeva crescere al suo interno il ruolo anche dell'Isis dei jihadisti. In questo quadro maledetto voi vi occupate di soccorso e di arti artificiali e come non stare dalla vostra parte. Io scrivendo con quella rubrica ieri - e mi scuso dell'auto-citazione, ma parlo di un giornale Nigrizia, che considero prezioso e che merita pubblicità - ho scritto anche qualche cosa di critico nei confronti del Papa, che proprio una settimana fa si trovava nel vicino Iraq: era da pochi mesi stato nominato papa Jorge Bergoglio, quando nell'estate del 2013 fu decisivo il suo intervento per impedire l'azione militare che già Obama, l'americano Obama e il francese Hollande, dopo che c'erano stati quasi due mila morti per armi chimiche[1] usate da Assad, volevano fare ... le portaerei erano già partite, Putin che aveva convocato un vertice del G20 a San Pietroburgo prese la lettera del Papa al balzo come provvidenziale; la ministra degli Esteri italiana Emma Bonino il Ministro della difesa italiano dell'epoca Mario Mauro fecero addirittura la ... parteciparono a un digiuno a una veglia in San Pietro[3].

Ecco se l'occidente forse allora avesse dato, come dire, un segnale di presenza facendo capire ad Assad che non poteva permettersi di andare avanti su quella linea, un segnale di fiducia a una opposizione democratica[2], forse non saremmo arrivati a questa situazione ormai che si trascina da 10 anni. So che molti la penseranno diversamente, ma questo è il mio parere. Vado avanti alle 8:18 con un'altra telefonata.

 

-------

[1] che Assad avesse armi chimiche è certo, visto che fu costretto a consegnarle; che tutti gli usi di armi chimiche siano di sua mano e non di false flag è da dimostrare, caro Lerner, visto che anche il tuo stimato Padre Dall'Oglio disse che non sarebbe stato male usarle contro Assad.

[2] non era già islamizzata la galassia dei ribelli siriani? Come ti permetti, Lerner, di chiamare democratica la loro violenza?

[3] fai dell'ironia anticattolica? Non ti sta bene come ebreo, caro Lerner, ma forse più che da ebreo parli come quei sionisti che non vedono Isis come una minaccia?