UIGURI: terrorizzati da Pechino o terroristi al soldo di Erdogan?

Mi interessai di loro come islamici perseguitati da Pechino, ma poi li scoprimmo mercenari usati da Erdogan in Siria per obiettivi e metodi analoghi a quelli di Al Qaida e Isis.

<wikipedia>: sono un'etnia sunnita turcofona che in parte vive come maggioranza relativa (46%) nella regione dello Xinjiang e in parte nella contea di Taoyuan della provincia dello Hunan. Gli Uiguri formano uno dei 56 gruppi etnici ufficialmente riconosciuti in Cina.

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 13/12/2018; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: Diritti umani in Cina; inciucio con Isis? Islam si riformi

 

 

2018.12.10 <internazionale> Anniversario triste per i diritti umani, un testo in molti casi ignorato o aggirato, oppure attaccato in nome della negazione dell’universalità. Già nel 1948 ci furono 10 defezioni sui 58 stati di allora (si astennero Arabia Saudita, Sudafrica, Unione sovietica e i suoi satelliti Bielorussia, Cecoslovacchia, Jugoslavia, Polonia e Ucraina; non parteciparono al voto Yemen e Honduras). Alle critiche per il trattamento degli Uiguri la Cina ha recentemente risposto a che i diritti umani sono un’invenzione occidentale; una parte del mondo islamico continua a subordinare i valori universali alla sharia. Secondo Amnesty international, “oggi la dichiarazione universale del 1948 non sarebbe approvata”.

 

↑2018.10.11 <vietparl> Secondo Human Right Watch, altre Ong e l’Onu , gli uiguri sono costantemente indottrinati dallo stato alla fedeltà alla nazione e al Partito dopo aver trasformato la provincia dello Xinjiang in un enorme campo di ricondizionamento. La legge vieta anche una vasta gamma di comportamenti considerati manifestazioni di estremismo, tra cui indossare veli o barbe “anormali“, ... impedire che i bambini ricevano l’educazione statale. E’ previsto anche che funzionari cinesi facciano visita e vivano per qualche giorno all’interno dei nuclei famigliari per rendersi conto se esiste una radicalizzazione ideologica e l’ottemperanza delle disposizioni. In alcuni casi, i figli possono essere anche separati dai genitori e iscritti a collegi statali per impedire - questo la motivazione addotta dal governo cinese - il formarsi di una generazione di estremisti. [CzzC: detesterei chi violasse libertà di coscienza/credo, ma anche chi foraggiasse terroristi in lfb pro regime change, in analogia a troppi lumi occidentali, inerti verso le madrasse dei maestri di odio foraggiati dalle coccolate finanze wahhabite]

 

↑2017.02.27 <asianews>: la nuova politica di Pechino contro gli Uiguri: stretta sulle libertà potenziando polizia e spionaggio. Chen vuole ridurre le moschee e rafforzare il controllo sui giovani. Le autorità intensificano gli sforzi per contrastare il terrorismo, ma gli attacchi continuano senza sosta.

 

↑2016.11.16 <oraprosiria>: L'esercito mercenario di Erdogan è costituito da Cinesi Uiguri sunniti turcofoni: Erdogan, per cui "I martiri del Turkestan orientale sono i nostri martiri”, ha organizzato l’ingresso in Turchia e poi in Siria di oltre 50.000 Turchi Uiguri con passaporti falsi. Il Partito Islamico del Turkestan (TIP) è un gruppo radicale dal 2001 affiliato ad Al-Qaida e in Siria sta con al-Nusra. “I Ceceni che hanno lasciato ISIS sono stati rimpiazzati dagli Uiguri” annota l’OSDH.

 

↑2014.05.29 <tempi> il governo comunista cinese discrimina e perseguita da anni la minoranza etnica degli Uiguri prevalentemente musulmana, nello Xinjiang; di conseguenza, attentati e disordini accadono spesso; più di 50 persone sono state giustiziate martedì scorso allo stadio davanti a 7 mila spettatori.