modificato 20/06/2016

 

Gao Zhisheng paladino diritti umani in Cina incarcerato e torturato

Correlati: diritti umani, libertà religiosa in Cina, chiesa patriottica, Laogai; capicomunismo

Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità: contrassegno miei commenti in grigio rispetto al testo attinto da altri.

 

<wikipedia>: n1966 avvocato e attivista cinese, paladino dei diritti civili ex iscritto al partito comunista cinese. Nel 2001 era stato nominato tra i migliori 10 avvocati cinesi, ma nel 2005.12 decise di non rinnovare la tessera del partito comunista cinese così:  «Il partito ha utilizzato i metodi più selvaggi, immorali ed illegali per torturare le nostre madri, le nostre mogli, i nostri figli, fratelli e sorelle… Oggi io, Gao Zhisheng, recedo ufficialmente da questo partito disumano, ingiusto e malvagio. Oggi è il giorno in cui sono più orgoglioso di me stesso».

Nel 2008 è stato candidato al Premio Nobel per la Pace.

 

 

20/06
2016

libertà religiosa in Cina: <tempi>: perché il regime comunista teme i cristiani: cosa ci insegna l’eccezionale libro "Alzati Cina 2017. La speranza della Cina: quello che ho imparato durante i cinque anni da prigioniero politico". L’autore è uno dei dissidenti più famosi, Gao Zhisheng, dal 2014 agli arresti domiciliari, avvocato che aveva voluto difendere cristiani perseguitati. Arrestato la prima volta nel 2006, fu anche torturato. È stato candidato per due volte al premio Nobel per la pace. [CzzC: speriamo che non venga scaricato da nostrani cadudem come pizzo per conciliare con la chiesa patriottica]

18/03

2010

Pechino ammette: Gao Zhisheng “è stato condannato”. L’avvocato cristiano, noto per la sua difesa dei diritti umani e della libertà religiosa, è sparito nel nulla dal febbraio del 2009.