Ambasciata Usa a Gerusalemme anziché a Tel Aviv come le altre

<sole24h>: Trump decide di spostare ambasciata americana a Gerusalemme <mappa> da Tel Aviv [CzzC: faccia tosta, Trump, nel millantare rilancio del processo di pace in Palestina con una mossa aborrita da una delle parti, peraltro già concordata con Arabia Saudita e Giordania, vero signor Trump? Non a caso ...

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità,  modificata 17/05/2018; col colore grigio distinguo i  miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Correlati: Fermati Israele dal far danni in Medio Oriente! Usa-Sauditi-Israele

 

Non a caso questi due regimi si limitano ad esprimere «seria preoccupazione». Poco importa che tu, signor Trump, abbia comprato la finzione della loro preoccupazione con la cancellazione dell’accordo obamiano sul nucleare iraniano, ben più grave è che ai tuoi gnomi, come già dimostrato in Libia e in Siria, poco importano le gravi conseguenze che potrebbero scatenare certi islamisti con questa tua decisione su Gerusalemme in questo momento: e se il tutto facesse parte dell’intento di tenere in subbuglio il Medio Oriente perché la pace qui gioverebbe più alla Russia che ai vostri petroldollari nei rapporti tra i popoli dell’EMEA?]

 

2018.05.16 <sussidiario> STRAGE in PALESTINA: Le scelte di Netanyahu e Trump allontanano la pace Le irrisolte questioni palestinese e israeliana, unite alle incongruenze degli Usa, allontanano sempre più le possibilità di soluzione pacifica dei conflitti mediorientali.

 

↑2018.05.16 <fattoq> Gerusalemme/Gaza di fronte agli omicidi a, autorizzati dai massimi livelli israeliani occorre ribadire che in base al diritto internazionale l’uso della forza armata può essere giustificato solo per proteggere contro una minaccia letale o un grave pericolo imminente. Come invece documentato tra gli altri da <Amnesty> International – “i militari israeliani hanno ucciso e mutilato manifestanti che non ponevano alcun pericolo per loro”.

 

↑2018.05.15 la primaria responsabilità del massacro di Gaza è da imputare a Israele, sia perché più forte, sia per la sproporzione della sua reazione, sia per il cinismo con cui i sionisti e Trump hanno schiaffeggiato la pace e provocato i Palestinesi, spostando l’ambasciata USA a Gerusalemme nel 70esimo anniversario della loro Nakba; ma non possiamo chiudere gli occhi sul cinismo di Hamas, che, negando il diritto all’esistenza dello stato di Israele, spinge suoi cittadini al massacro premeditato (come quando installavano i lanciamissili sui tetti di ospedali e scuole) fino ad <israele> offrire incentivi monetari per ogni infortunio o decesso, mirando a vincere sul piano dell’immagine (far commiserare le vittime Palestinesi e criminalizzare l’avversario). Fermati però, Israele, perché troppo tuo cinismo-coloniale (come se anche la Cisgiordania fosse la vostra Terra Promessa) rischia di alimentare negazionismo o giustificazione della Shoah.

 

↑2018.05.14 <messaggero stampa repubblica sole24h agi avvenire> massacro a Gaza: 55 palestinesi uccisi dagli israeliani e 2.400 feriti negli scontri dopo l'apertura dell'ambasciata Usa a Gerusalemme <mappa> [CzzC: per i massacri a Gaza già si era riunito a fine marzo il Consiglio di Sicurezza ONU, domani pure, ma non se ne farà alcunché col veto di Trump, tronfio per la sberla alla pace mollata nel 70esimo anniversario della Nakba la grande sciagura del popolo palestinese]

 

↑2018.01.23 <inkiesta> Israele sta soffocando la causa palestinese: dopo aver indotto Trump a sublimargli Gerusalemme capitale, Netanyahu sta riducendo l’opposizione dei palestinesi a un problema di ordine pubblico, e il suo partito Likud propone l’annessione di tutti gli insediamenti di Giudea e Samaria e <scen pop> l’espulsione di decine di migliaia di immigrati [CzzC: alla faccia dell’anniversario della shoah, col nulla osta di Arabia, contrari solo l’Iran e i pochi che non lo criminalizzano come fanno i filo wahhabiti]

 

↑2017.12.20 <vatican>: Mons. Pizzaballa: la decisione di Trump su Gerusalemme allontana la pace, intacca il fragile equilibrio che regola le relazioni tra le diverse comunità religiose e questo è pericoloso perché ogni dichiarazione che esclude qualcuno va contro lo spirito di una città, Gerusalemme, che è aperta a tutti

 

↑2017.12.18 <rt rai mattino ansa glob>: Gli Usa hanno posto il veto alla risoluzione del Consiglio di sicurezza/ONU su Gerusalemme, che aveva richiesto il ritiro della decisione Usa di trasferire l’ambasciata. Tutti gli altri membri dell'ONU hanno votato a favore del documento [CzzC: Israele plaude agli Usa: segno di altri disastri in Medio oriente?]

 

↑2017.12.13 <fides>: ambasciata Usa a Gerusalemme: “uno schiaffo per i palestinesi, per i cristiani d'Oriente, per i musulmani ... ha demolito gli sforzi di pace tra Israele, Palestina e Paesi arabi ... " dice il Patriarca maronita Béchara Boutros Raï.

 

↑2017.12.07 <corriere>: Scontri e 100 feriti dopo la mossa di Trump. Razzi da Gaza e Israele colpisce Hamas. Dilaga la protesta dei palestinesi nei Territori. A Betlemme, Hebron e Ramallah dimostranti intossicati da gas e feriti. <sussidiario>: buio a Betlemme

 

↑2017.12.06 <repubblica>: «Trump non sa di cosa parla, così combina solo guai» dice il grande scrittore israeliano Abraham Yehoshua con la voce consunta di un appassionato alla necessità del dialogo tra ebrei e palestinesi

 

↑2017.12.06 <sole24h or qn.vid>: Fr1: rispettare lo status quo di Gerusalemme, in conformità con le pertinenti Risoluzioni dell’ONU; no a nuove tensioni.