RESILIENZA, RESISTENZA A TRAUMI, anche in riferimento a quelli da colonizzazioni ideologiche

<wikipedia>: in psicologia la resilienza è la capacità di far fronte in maniera positiva a eventi traumatici, di riorganizzare positivamente la propria vita dinanzi alle difficoltà, di ricostruirsi restando sensibili alle opportunità positive che la vita offre, senza alienare la propria identità.

In questa pagina ne annoto evenienze con particolare riferimento agli attacchi e possibili traumi da colonizzazioni ideologiche, ad esempio da ideologia del relativismo, di gender, di conversioni forzate, di dea pecunia. Per non ripetere quanto già annotato in altre pagine di affinità tematica, qui annoterei alcuni risultati pro bene comune della resilienza in parola, ancorché minimali stante l’enorme pushing da forze mediatiche e finanziarie della cultura dominante occidentale in tema, e del pushing da forze jihadiste o capicomuniste.

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 11/08/2021; col colore grigio distinguo i  miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Correlati: pazienza e perseveranza, causa-effetto, responsabilità vs i più deboli, AllStandTogether; resilienza al relativismo e all’ideologia negante l’esperienza; consenso informato verso la gender didattica; resilienza all'abiura

 

2021.01.26 Sarebbe «perché siamo così tanto vicini al allo stato del Vaticano» se non si istituisce in Italia una giornata per la prevenzione dei suicidi? Sì, stando al pregiudizio fazioso che Maddalena Oliva, vicedirettrice de Il fatto quotidiano, ha mandato in onda il 26Gen2021 conducendo la trasmissione RadioRai3 Prima Pagina, sulla cui pagina facebook postai il seguente commento. Udii stamane a <Radio3Primapagina at1h18m> la signora Rocchina Stoppelli riferire con sofferenza che sua figlia si tolse la vita a 17 anni senza apparente motivo e che è necessario rinforzare la prevenzione (ha fondato un'associazione allo scopo) per contrastare l'aumento dei suicidi (2ª causa di morte tra gli adolescenti secondo l'OMS), ma non se ne parla abbastanza. La conduttrice M.Oliva condivise la necessità che se ne parli di più, ma mise "in cauda venenum": <mp3, interiezioni e ripetizioni come in originale> «come è già avvenuto in altri paesi, penso ad esempio alla Gran Bretagna, una giornata nazionale per la prevenzione al suicidio, insomma noi su questo devo dire, forse perché siamo così tanto vicini al allo stato eeh del Vaticano, uhm, abbiamo un pochino di timidezza ad affrontare ad affrontare questi temi che invece fanno parte fanno parte della vita». [CzzC: commento qui con keys finevita surrettizio paralogismo Magistero Petrino fede che dà resilienza]

 

↑2020.09.14 <webm> una mamma corregge il nuovo modulo di iscrizione all'asilo comunale in quel di Milano: Genitore 1? Sono la mamma”. Gira sui social questa resilienza contro un'ideologia di gender che vuole scardinare come stereotipi parole naturali da millenni come madre e padre. Vedi anche <comozero2019 Salvini Agi Lamorgese>

 

↑2019.06.20 non mi sorprende che <sinistrainrete> magnifichi un pezzo uscito su Linus dal titolo "Meno resilienza, più resistenza", perché fa sinistramente comodo ridurre il significato del termine resilienza al letterale metallico per surrettiziamente

negare che resilienza significhi anche impadronirsi della propria esistenza, non farsi sovrastare dagli avvenimenti, riuscire ad affrontare qualunque situazione spiacevole, senza escludere l'aiuto che può venire dalla consapevolezza di un senso della vita

e sermonare invece che essere resilienti significa aspettare passivamente che le cose spiacevoli passino perché nella resilienza non c’è l’idea di agire attivamente per affermare qualcosa in cui si crede; mentre resistenza significa attività non passività, punto di partenza di quello che Nietzsche definiva nichilismo attivo, significa capacità di imporre invalicabili limiti etici, sociali e politici, pur nella consapevolezza dell’assenza di senso della vita.

[CzzC: trattasi a mio avviso di una pelosa manipolazione del significato delle parole, scusabile a chi da sinistra temesse che il suo monopolio sul termine resistenza possa essere offuscato dal neologismo resilienza, ma non scusabile a chi ... continua]

 

↑2020.06.18 h18:30 <yt> testimonianza/appello di Padre Ibrahim da Aleppo sulla drammatica indigenza della popolazione aggravata da sanzioni, inflazione, pandemia. Introduce card. Angelo Bagnasco. [CzzC: è incredibile la resilienza e la capacità di sostenere la speranza, pur in tanta tribolazione, di questo uomo ricolmo di amore per Dio e per il prossimo, che comunica anche col suo sorriso]

 

↑2020.03.23 <tempi.vid> Fiabe in questi giorni sospesi: le dieci fiabe di resilienza, coraggio, rinascita proposte per grandi e piccini in quarantena/Covid19 oltre a Mignolina (di Andersen) sono: Masha e l’orso, di M. Bulatov (quella vera, qui letta da Andrea Carabelli); Il giovane Re, di Oscar Wilde; Beren e Luthien, di J.R.R.Tolkien (qui interpretata da Carabelli); I cigni selvatici, di Hans Christian Andersen; Nevina e Fiordaprile, di Guido Gozzano; Ethna la sposa, di J.F.Wilde; La regina liutista, di A. Afanasjev; la Favola del principe Ivan, dell’uccello di fuoco e del lupo grigio, di A.Afanasjev (qui letta da Carabelli); La Gospoda, leggenda polacca. Un viaggio nella rocca web di Mammaoca e Andrea Carabelli, dove crescere tra mostri e cavalieri grandi e piccoli resilienti

 

↑2019.05.11 <foto.fb, google, ansa, rai, elle, utlimavoce> Mena Manga, giornalista afghana, é stata assassinata a Kabul sulla porta di casa: aveva sempre rifiutato d'andarsene: "Voglio lottare per loro, per tutte le Donne incatenate dal sopruso. Che senso avrebbe la mia lotta se io fuggissi per mettermi in salvo ? Quante Donne, vittime della violenza, possono fuggire ? Nessuna. No, io resto". [CzzC: che dicono gli gnomi della finanza e strategia occidentali cui preme tenersi coccolati i ricchi e strategici maestri dell'odio islamista e docenti di submission a partire dal velo imposto?]

 

↑2019.04.05 La BABELE di significati del termine FAMIGLIA favorisce chi profitta del suo sfacelo nel montante individualismo; in che senso? Osserviamo qualche indicatore: i potenti che più etichettano come “diritti civili” il matrimonio per tutti onde sdoganare l’utero in affitto, sono assai correlati con quelli che con armi, finanza e mass-media più pilotano il consenso delle masse, trasformandole in somma di individui sempre più sfruttabili anziché popolo con legami di fraternità-solidarietà foriere di resilienza rispetto alla submission: non ti verrebbe di dar ragione a quel comunista che definiva “armi di distrazione di massa” la suddetta ideologia di gender?

Continua nella newsletter.

 

↑2019.02.01 I suicidi tra gli atei radicali e tra i fermamente credenti hanno la stessa densità? <fq> I primi desiderano a volte farla finita, senza troppe lamentele, ma con lucida presa d’atto che la benzina della loro anima è terminata. Una fede [CzzC per me quella cristiana] incrollabile permette di sopportare vite durissime, a testa alta, perché certi di essere solo di passaggio, destinati a rendere conto a un’alterità tutta da guadagnare; per costoro il senso del peccato frena considerevolmente gli intenti suicidari.

 

↑2019.01.14 <asianews> La guerra di Pechino contro il Natale dei bambini: obbligo di andare a scuola il giorno di Natale; divieto di entrare in chiesa per i minori di 18 anni ...  La testimonianza di p. Stanislao: colpisce la resistenza dei giovani, che hanno premuto per entrare in chiesa. Solo l'intervento del parroco ha calmato le acque. [CzzC: povero PCC: non pensi che sia indice del tuo declino?]

 

↑2018.02.19 <oraprosiria> Dalla sua indipendenza e dalla creazione di Israele, la Siria ha continuato a fornire un sostegno costante alla causa palestinese ed è sempre apparsa resiliente all’ordine israelo-atlantico, il quale mira ad annientarla costasse trasformarla, come la Libia, in un mosaico di tribù e in diaspora come i Palestinesi, spogliati nel nome di una 'missione divina' [CzzC: detesto il negazionismo del comunista Roger Garaudy fattosi musulmano, ma, come vide giusto nel detestare il comunismo sovietico, così vide giusto l’abuso della mitica missione divina dei sionisti che mirano a colonizzare la Palestina e dintorni come fossimo ai tempi di Giosuè: peraltro sarebbe fallimentare tale obiettivo dei sionisti senza l’appoggio degli influenzati alleati, wahhabiti inclusi, primari acquirenti di nostre armi]

 

↑2017.11.25 Tramite AllStandTogether ricevo il video di questo monastero nella città caldea di Alqosh / Iraq che è diventato un simbolo della resilienza dei cristiani iracheni.

 

↑2017.05.19 <youtube> Contro la 'ndrangheta - Caro Marziano; con l'impegno del Gruppo Goel ecco un ostello in una struttura confiscata alla criminalità, nato resistendo a minacce ed aggressioni, alle quali hanno imparato a rispondere, sfidando gli attentati con ripartenze festose. Un protocollo etico rigoroso per l'agricoltura biologica e contro il lavoro nero. E si dimostra che fare la scelta giusta conviene. Vincere insieme; e la politica deve imparare a convincere. Vedi anche TV2000 nel 2028.09

 

↑2016.10.02 <corriere>: Fr1 attacca la teoria del gender: «Tu, Irina, hai menzionato un grande nemico oggi del matrimonio, la teoria del gender. Oggi c’è una guerra mondiale per distruggere il matrimonio. Ma non si distrugge con le armi, si distrugge con le idee. Ci sono colonizzazioni ideologiche che distruggono».

 

↑2015.06.26 ritengo attribuibile alla resilienza che si è espressa anche con la manif 20/06 il merito di questi due timidi segnali <tempi>:

- nel decreto scuola qualche parola è cambiata rispetto a come era stato scritto la prima volta: ora si parla di «educazione alla parità tra i sessi», prima di «parità fra i generi»;

- la Cirinnà ha iniziato a ripetere che la sua proposta non prevede i matrimoni gay: le associazioni gay si sentono tradite e iniziano a criticarla;

Aggiungo anche il merito di aver coinvolto pure musulmani ed ebrei e senza la sponsorizzazione delle gerarchie vaticane a differenza del passato.

 

↑2015.05.29 Gender didattica all’asilo di Treviso con giochi porno? Un padre sferra pugno a maestra 60enne per sospetto abusi su minore: una mamma "abbiamo denunciato le maestre per sospetti giochi di natura sessuale:  mia figlia mi ha raccontato che la facevano spogliare, poi si facevano toccare a vicenda ... e caramelle per tacitare ... " [CzzC: attenzione: farsi giustizia da sé è il contrario della resilienza e fa il gioco del nemico in generale e di quello in particolare]

 

↑2015.02.14 [CzzC: dopo aver firmato la petizione che intende fra l’altro difendere la priorità dei genitori nell’educazione dei figli (art26.3 dich.univ.dir.umani) e diffidare della alterazione delle priorità configurata dal disegno di legge Fedeli n.1680, che vuole 200M€ per diffondere l’ideologia di gender nelle scuole, mi permetterei di lanciare un’idea alla spending review, perché potrebbero bastare meno di 5M€ per raggiungere anche meglio l’obiettivo dell’educazione sessuale. Continua]

 

↑2015.01.16 <tempi>: Fr1: «Esistono colonizzazioni ideologiche e dobbiamo guardarcene, colonizzazioni che tentano di distruggere la famiglia. Vengono da fuori – ha spiegato papa Bergoglio – per questo dico che sono colonizzazioni: non perdiamo la libertà della missione che Dio ci dà, la missione della famiglia. E così come i nostri popoli, in un momento della loro storia, arrivarono alla maturità di dire “no” a qualsiasi colonizzazione politica. Come famiglie dobbiamo essere molto molto accorti, molto abili, molto forti, per dire “no” a qualsiasi tentativo di colonizzazione ideologica della famiglia. E chiedere a San Giuseppe, che è amico dell’Angelo, che ci mandi l’ispirazione di sapere quanto possiamo dire “sì” e quando dobbiamo dire “no”».

 

↑2009.11.05 <fattoq> Marco Travaglio: dipendesse da me, il crocifisso resterebbe appeso nelle scuole. E non per le penose ragioni accampate da politici e tromboni di destra, centro, sinistra e persino dal Vaticano ... Gesù Cristo è un fatto storico e una persona reale, morta ammazzata dopo indicibili torture, pur potendosi agevolmente salvare con qualche parola ambigua, accomodante, politichese, paracula. Da duemila anni è uno “scandalo”, l’immagine vivente di libertà e umanità, di sofferenza e speranza, di resistenza inerme all’ingiustizia, ma soprattutto di laicità (“date a Cesare quel che è di Cesare e a Dio quel che è di Dio”) e gratuità [CzzC: continua in M.Travaglio alla data: cita anche di Natalia Ginzburg]