modificato 03/12/2016

 

La calma è più destabilizzante della rabbia, ma non solo ...

Correlati: dignità umana, perdono

Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità: contrassegno miei commenti in grigio rispetto al testo attinto da altri.

 

Confucio: «ho imparato che la calma è molto più destabilizzante della rabbia, che un sorriso disarma più di un volto corrugato, che il silenzio di fronte ad un'offesa è un grido che fa tremare la terra». [CzzC: non male per una lezione sulle emozioni nella gestione dei conflitti, ma da Cristo, senza nulla togliere a Confucio che probabilmente lo amerebbe, ho imparato per il bene comune che

- la calma può essere usata per sanare senza destabilizzare,

un sorriso può essere usato per indurre sorrisi di vita, sia essa crescente, sofferente o calante, non solo come meccanismo di difesa verso chi stesse per farti del male fisico,

- il silenzio di fronte ad un’offesa lascia aperta la porta alla riconciliazione prospettando perdono, oltre che evitare il peggio, il che spesso senza fare alcun rumore, perfino accettando di spegnersi perdente, come Cristo in Croce, che la Terra ha fatto rivibrare dopo, e non per terremoto, ma di nuova umanità.]

 

 

2015

Ottimo il corso "la gestione dei conflitti" organizzato dall’UEL 2015-2016 e tenuto dal prof Massaro.