PREGIUDIZIO: poco male quando fosse maldicenza da stadio/bar che non arrivasse al male fisico, ma ben più male fa il pregiudizio quando è seminato ad arte per ...

seminato ad arte in ambiti sensibili per le relazioni umane (affetti, lavoro, politica, religione, salute, ...) per facilitare intraprese ideologiche miranti a fare terra bruciata attorno all’avversario, fino a CRIMINALIZZARLO COL SOSPETTO privo di prove certe, mirando ad eliminarlo, fosse anche inducendo male fisico, guerra.

Da non confondere con il retto giudizio, azione invece opportuna e doverosa.

Il pregiudizio è uno dei metodi più sleali, ma più cinicamente efficaci, per battere un avversario, perché il soggetto sensibilizzato dal pregiudizio sarà come un antigene suscitatore di anticorpi: pensa ai pregiudizi razziali, ideologici, partitici, settari, religiosi, sessisti, oroscopi, vaccini, ...

Ho incontrato più volte autori di testi (ad esempio questo) che, forse timorosi di non avere argomenti sufficientemente probatori delle loro tesi accusatorie contro il loro target, fanno nell’introduzione un’abbondante seminagione di pregiudizi, vaselinando il lettore ad accettare i più o meno probatori documenti finali

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 24/12/2018; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: chiacchiere, giudizio, trucchi retorici, smontare pregiudizio anticattolico; criminalizzare pro guerra

 

2018.12.10 <foglio> in una seduta del Consiglio dei diritti umani qualcuno chiede ai relatori degli israeliani abitanti vicino al confine con Gaza e missilati da Hamas: “Perché vivete lì?”. Perfino nell’ONU dei diritti umani emerge il pregiudizio anti-israeliano che caratterizza in generale le agenzie delle Nazioni Unite. [CzzC: detesto una domanda così, vergogna per l’istituzione UNHRC dove è stata formulata in onta al diritto di Israele ad esistere e proteggere i suoi cittadini; ma, caro Israele, perché metti in atto comportamenti provocanti il pregiudizio? Non ultima l’arroganza su Gerusalemme capitale solo ebraica anziché simbolo di convivenza per le tre religioni del Libro?]

 

↑2017.03.26 <rainews>: Fr1: «Il pregiudizio distorce la realtà e ci carica di avversione contro coloro che giudichiamo senza misericordia». Monito del Papa contro il bullismo.

 

↑2016.06.02 [CzzC: commento Aldo Maria Valli osservando che Fr1 ha uno speciale carisma nel far apparire più incontrabile dal cuore dell'uomo l'annuncio di Cristo portato dai cattolici, picconando l'immane barriera di pregiudizio di intolleranza montata contro di loro dalla cultura dominante come se i migliori cattolici fossero quelli che vogliono intentare un nuovo referendum abrogativo della 194] ...

 

↑2014.02.18 creo questa pagina iniziando la lettura e recensione del libro “i papi contro gli ebrei” di David I. Kertzer.

 

↑2009.09.18 Un esempio di equivoco tra GIUDIZIO e PREGIUDIZIO su VT#36/2009: Cosa ostacola maggiormente l'ascolto? Secondo don Remo Vanzetta: «Senz’altro IL GIUDIZIO: guai se in chi ascolta prevalgono le proprie precomprensioni». Apprezzo don Remo fin da ragazzo e convengo con lui che le precomprensioni presuntuose ostacolino il dialogo, ma avrebbe dovuto additare il PREGIUDIZIO non il GIUDIZIO quale ostacolo al dialogo (quello oltre i tarallucci e vino).

 

↑2007.mm.gg Pendolare in treno, discutevo con colleghi che si bevevano il Codice Dan Brown, osservando che la stragrande maggioranza dei fruitori di quel romanzo non avrà avuto tempo di documentarsi in discernimento sbugiardante (vedi Il codice svelato) e sarà rimasta vittima della seminagione di pregiudizio come vaccinazione anticattolica.