ATEISMO e AGNOSTICISMO, Uaar Unione degli Atei e Agnostici Razionalisti; Uaar da non confondere con Unar (Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali, peraltro sensibile all’Uaar ad es. per ...)

<sito UAAR>. Con poco più di 4k associati/2014 vanta ascolti ministeriali, probabilmente per i potentati che ha alle spalle (visto <wikipedia> essere rappresentante italiano della Federazione umanista europea (EHF), l'unione delle associazioni laico-umaniste europee con sede a Bruxelles e dell'Unione Internazionale Etico-Umanistica (IHEU), con sede a Londra). Obiettivo: laicizzare lo Stato italiano, abolire il Concordato. Eppure vogliamo dialogare e costruire il bene comune anche con le tante persone di buona volontà sedicenti atee.

Ateismo: <wikipedia>: Si definisce ateo o atea colui o colei che non creda in alcuna divinità.

Agnosticismo: <wikipedia>: l’agnostico (analogamente allo scettico) ritiene impossibile esprimersi in modo certo su una questione; in ambito di fede l’ateo si distingue dall’agnostico che non nega in assoluto l’esistenza di Dio, ma afferma l'impossibilità di conoscere la verità sull’esistenza di forze soprannaturali.

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 04/08/2021; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: religione e laicità, laicismo, Cortile dei gentili, Concordato, Leitmotiv L6 Freedom from religion

 

2021.08.02 <aleteia>  vescovo ausiliare di Los Angeles, monsignor Robert Barron, mette in guardia sull’ideologia del testo di Imagine, perché induce a giudicare la religione come una fonte di grandi mali, quando di fatto le ideologie atee si sono dimostrate molto più letali. Cantata all'apertura dei giochi di Tokyo, è considerata un inno alla pace con una visione del mondo idilliaca senza più preoccupazioni per il futuro, con un'ideologia materialista che prescinde dalla trascendenza spirituale. «Immagina che non esista il Paradiso; è facile se ci provi. Non c’è inferno sotto di noi; sopra di noi solo il cielo». Significa che non c’è alcun criterio assoluto per il bene e il male. Non c’è un giudizio morale”.

 

2021.07.29 <ilfattoquotidiano uaar> Fondamentali di robotica per i ragazzi che non frequentano l’ora di religione, l’Unione atei: “Così promuoviamo la cultura scientifica”

 

↑2020.12.13 <tempi yt♫> libro "Chiesa sotto accusa" commento agli Appunti di Benedetto XVI": riconoscere il primato di Dio per sconfiggere la pedofilia. Diciassette pensatori (tra cui Camillo Ruini, la Gabriele Kuby, Hanna-Barbara Gerl-Falkovitz) alle prese con quel testo di B16° che fu criticato aspramente perché individuava tra le cause del dilagare degli abusi la “liberazione sessuale” del 1968, la «dissoluzione dell’autorità dottrinale della Chiesa in materia morale» e il degrado dei seminari. Camillo Ruini: se il cristianesimo ha conquistato il mondo grazie alla sua speciale «sintesi tra ragione, fede e vita» lo scientismo e l’agnosticismo contemporanei hanno portato rispettivamente all’ateismo e alla «dittatura del relativismo». Da leggere anche il saggio della Kuby sul «1968 e le sue conseguenze»

 

↑2020.04.01 <tw> Ad uno mio corrispondente che su Linkedin così scrive "C'è gente che pensa che ci sia un Dio in trascendenza, ma, alla Terra su cui cammina non le ha dato mai importanza", ho così risposto ... continua

 

↑2020.02.10 odo il commento del rabbino Vittorio Robiati Bendaud circa il monologo di Benigni sul Cantico dei Cantici: uso strumentale e indebito di parti della scrittura contro altre parti della medesima; pretendere di far dire al testo ciò che chiaramente non afferma. [CzzC: lo riassumo qui , linkando i riferimenti ad ateismo, showbiz con tassa pagata al politicamente corretto, radici giudaico-cristiane alterate per produrre linfa grata allo spirito del mondo in cultura dominante, cui sarebbero arrendevoli anche certi dirigenti della pastorale. Fischieranno le orecchie a plaudenti di serie R.Virgili su Avvenire e Ravasi? Annoto anche il commento di Bonanni, di Enzo Bianchi e l'acuto di Luigino Bruni]

 

2019.06.07 La questione del desiderio di vedere Dio e la potenza obbedienziale. Un testo di Tomas Tyn introdotto da Padre Cavalcoli: Rahner fa una fittizia distinzione fra teismo trascendentale e teismo categoriale, per cui uno resta teista in senso trascendentale, anche se è ateo a livello categoriale. [CzzC: sarebbe come dire che nessuno sceglie contro Dio, perché Dio sarebbe oggetto di un’«opzione fondamentale», che coincide con la stessa essenza dell’uomo. È come dire che il peccato non esiste.]

 

↑2019.05.04 da NC ricevo un messaggio con oggetto "un modo per credere senza fede" e allegato un articolo "che circola a Lugano" dal titolo "Ma può esistere una spiritualità atea?" di André Comte-Sponville che dialoga con il teologo Pablo d’Ors sul tema della fede e della religione uscito sul #5 di Vita e Pensiero: «non credo in alcun Dio ... ma sono fedele ... », articolo già commentato ad es da <La Stampa 2018.11.14> titolando "a chi non ha fede resta la fedeltà"; mentre lo stesso Pablo d'Ors ha precisato su <OssRom2018.11.21>, distinguendo tra religione e spiritualità; [CzzC: io inviterei a comprendere il senso religioso con ragionevolezza; la mia fede è un grazie a Dio che si rivela come fatto accaduto e presente, cui la natura del cuore dell'uomo è originariamente aperta; il che cercando dialogo e collaborazione con tutti gli uomini di buona volontà, compreso il suddetto ateo che «si differenzia dai cristiani solo perché che per me la storia si arresta al Calvario, invece per i cristiani la storia continua tre giorni in più fino alla Resurrezione»; collaborazione anche con quelli che postulano un'etica senza trascendenza e il pluralismo delle vie di salvezza, persecuzioni permettendo].

 

↑2019.02.01 I suicidi tra gli atei radicali e tra i fermamente credenti hanno la stessa densità? <fq> I primi desiderano a volte farla finita, senza troppe lamentele, ma con lucida presa d’atto che la benzina della loro anima è terminata. Una fede [CzzC per me quella cristiana] incrollabile permette di sopportare vite durissime, a testa alta, perché certi di essere solo di passaggio, destinati a rendere conto a un’alterità tutta da guadagnare; per costoro il senso del peccato frena considerevolmente gli intenti suicidari.

 

↑2019.01.04 libertà religiosa in Cina <bitterwinter>: perché il PCC, dichiaratamente ateo, reclama il diritto di decidere quali lama buddhisti siano autorizzati a reincarnarsi? Un nuovo libro aiuta a capire <google>: Forgin the golden urn: The Qing Empire and the Politics of Reicarnation in Tibet

 

↑2018.09.08 dalla mostra/Meeting Giobbe e l'enigma della sofferenza traggo questo <pannello.jpg> che si riferisce a quanto scrisse Voltaire dopo aver visto il terremoto di Lisbona con bambini straziati dalle macerie: anche Voltaire allontanandosi dai "suoi amici" (come Leibniz, Pope e Rousseau, avvocati difensori di una fredda Provvidenza, della giustizia divina) si rivolge a un Dio che possa spiegare la sua opera: quale che sia la nostra decisione c'è da tremare infatti: nulla conosciamo e nulla è senza tema. Muta è Natura e invan la interroghiamo: ci occorre un Dio che parli all'uomo; aspetta a lui di spiegare l'opera sua, di consolare il debole e illuminare il saggio. [CzzC: Voltaire farà la sua scelta atea accampando il principio di non contraddizione così: se Dio è onnipotente e permette il male, è cinico e crudele; se non lo può impedire non è onnipotente, quindi non esiste. Sempre accampando sillogisticamente il principio di non contraddizione il catechismo dice (art. 311 e 412) che Dio è onnipotente e permette che il male accada per un intento di bene superiore che magari non riusciamo a vedere; io eccepisco e preferisco ... come pure eccepisco rispetto alla dottrina della retribuzione e a quella di un Dio punitivo : continua]

 

↑2018.08.18 <giornale tv> Marina Nalesso conduce il Tg1 con al collo un rosario e i laicisti si scatenano: occupazione cattolica della Rai, aggressione alla laicità dello Stato ... <linlib> ex consigliere Pd a Torino e sostenitore dell’Uaar Silvio Viale infuriato: «Anche oggi al Tg1 l’arroganza di un rosario al collo della conduttrice. E’ il Tg di una Tv pubblica e laica, non un Tg Vaticano». <sussidiario, libq> Giorgia Meloni di FdI si schiera pro Nalesso, la quale <tv> non si pone il problema [CzzC: anche perché era già successo 2018.02, io il problema me lo porrei, da ambo gli estremi:

- dal verso “dei contro”, vedrei problema prevedendo che i suddetti scatenati non si agiteranno tanto, quantomeno per fifa, quando avremo in TV conduttrici velate;

- dal lato “dei pro” vedrei problema temendo che l’esibizione, ben più che attrattiva a Cristo/Maria, possa sottendere attrattiva partitico-mediatica; il che pure è già successo]

 

↑2018.02.11 <youtube, fb> intolleranza islamista in TV: un giovane egiziano viene umiliato come demente, fomentatore di idee distruttive e cacciato dallo studio TV perché aveva osato dire che «non ho bisogno della religione per avere valori morali o per essere un produttivo membro della società» [CzzC: cari atei: “bastonate” il cristianesimo, ancorché abbia fondato la separazione tra Cesare e Dio e protegga la libertà di coscienza, che vorreste abolire, ma non sentiamo che flebile la vostra voce di fronte a milioni di casi come questo e peggio, indicatori di uno scontro di civiltà: anche voi in opportunistica arrendevolezza come quelli di CH?]

 

↑2017.07.30 oltre che dalla massoneria, il sincretismo religioso è tifato dai bacati di antispecismo e di veganite? <vegetariani> Laicità e sincretismo in alternativa all’affermazione del potere religioso mondano. Poveri cristianucci, dopo le denunce di vari genitori, più che altro islamici, che obiettano la presenza del crocifisso nelle scuole, e la lotta senza quartiere degli atei, da arroganti assertori del cattolicesimo come “religione di stato” sono costretti ad accettare compromessi e cedere il passo al nuovo corso (vedasi Fr1 che abbraccia i mullah e bacia la mano ai rabbini).

 

↑2017.03.19 <introvigne>: li atei sono percentualmente in declino, dice la scienza, perché fanno meno figli di chi crede nell’esistenza di Dio: ciò secondo un articolo su Evolutionary Psychological Science con quattro studiosi di fama mondiale Lee Ellis, Anthony W. Hoskin, Edward Dutton e Helmuth Nyborg che analizzano quattromila interviste: Massimo Introvigne tra i primi ne parlò nel 2012 in “Gentili senza cortile”

 

↑2016.05.27 <aleteia>: da 70 si cantava il Padre Nostro alla laurea, ma oggi è arrivato il divieto alla East Liverpool High School, in Ohio: tradizione interrotta a causa dell’intervento della Freedom from Religion Foundation (like Uaar), ma gli studenti ... continua

 

↑2016.02.05 <imolaoggi>: Oliviero Toscani sfotte i fedeli cattolici e non solo: non nuovo a Radio24 / LaZanzara si vanta del suo ateismo: una volta disse “È imbarazzante essere cattolico, io sono ateo, non ho nessun Dio dalla mia parte. Se pensi di avere Dio dalla tua parte fai delle cazzate. Tutte le religioni sono uguali, producono morti e violenza. Persino il Buddhismo.[CzzC: ohibò, Toscani, hai forse misurato la densità differenziale di crimini contro l’umanità commessi da sedicenti atei? Ti dicono nulla gli sterminatori di inermi che si vantavano atei massoni, giacobini, leninisti, nazisti? Ti sovvien di Hitler, Stalin, PolPot? Conosci gli atei che vantano ancor oggi analoga spietatezza in Cina/Laogai e NordCorea? Perché non ti udiamo sbeffeggiarli? Per partigianeria lumi-cromatica o perché da lì temi violentabile la tua libertà di parola?]

 

↑2015.04.03 <giornale>: Islam sorpassa  il cristianesimo, sta decrescendo il numero di paesi con maggioranza cristiana (le donne musulmane fanno più figli, con una media di 3.1 bambini a donna). Il numero degli atei passerà dal 16%  al 13% nelle prossime 4 decadi. [CzzC: forse è per questo che Uaar è così scatenata con i cattolici, unico bacino di attinzione in questa decadenza: lì può contare anche su complicità interne di sermonanti illuminati, cantori del Leitmotiv L6, capaci di quella pastorale coraggiosa che osa profeticamente negligere l’8x1000 e il concordato: il bacino islam non solo è più impermeabile per l’Uaar, ma, se lo insidiassero, mal potrebbe venirne loro, finanche fisico]

 

↑2015.02.11 <news.va>: Bologna: “benedizione pasquale a scuola sì/no?”: pro No fanno ricorso al Tar un gruppetto di insegnati (11 su un centinaio) e di genitori (7 su un migliaio), sostenuti dal Comitato Scuola e Costituzione, Cgil e Unione atei, agnostici e razionalisti (Uaar).

 

↑2014.06.25 <Avvenire> Papa Francesco I: «Nessuno diventa cristiano da sé ... Non siamo cristiani a titolo individuale, ognuno per conto proprio, no: la nostra identità cristiana è l'appartenenza, siamo cristiani perché apparteniamo alla Chiesa ... e nella Chiesa non esiste il fai da te, non esistono battitori liberi». [CzzC: se qualche lucido analista di media diocesani ti sfumasse il significato di questo giudizio, potresti toglierti dubbi consultando UAAR/facebbok: Bergoglio come Ratzinger: il nuovo papa ribadisce la linea rigida del conformismo cattolico: i cristiani sono tali solo dentro la Chiesa, non si fanno "in laboratorio", "non esiste il fai da te" ... per fortuna, se ne può sempre uscire: www.uaar.it/sbattezzo]

 

↑2014.mm.gg <wikipedia> Uaar dichiara 3591 associati, con ~60 circoli e rappresentanze provinciali in 19 regioni.

 

↑2012.11.19 <uccr> Quando Joseph Stalin finanziava l’ateismo scientifico. Andrey Kuraev, ex direttore di una rivista atea nell’URSS di Stalin e laureatosi in “Teoria e storia dell’ateismo scientifico”, ha cambiato vita e oggi racconta della propaganda contro i credenti e dei finanziamenti del dittatore sovietico ai nemici della fede.

 

↑2011.08.31 <uaar> tenta di ironizzare Gennari temendo la sua difesa delle ragioni dei credenti contro chi li volesse criminalizzare indistintamente: L’intervento di Gennari continua così: “E l’antireligione diffusa, ancora ideologica e di regime (Cina, Vietnam del Nord, ecc.) figlia dell’ateismo imposto per legge? E per stare in casa è sicuro, Ventura, che «nell’aria» dalle nostre parti la critica «anticristiana e anticattolica» sia proprio «drammaticamente assente»?”.  Il pezzo di Gennari si intitola “Pinzillacchere” antireligione: «Ma ci faccia il piacere!». Gennari non è nuovo a questa forma di reazione: ha già in carniere, sempre su Avvenire, Laici cultori del dubbio? Ma mi faccia il piacere! (2 dicembre 2004), Laici come in Francia? Ma mi faccia il piacere! (16 novembre 2007) e Dubbi laici? Ma mi faccia il piacere! (3 settembre 2008)

 

↑2011.08.04 trassi da <pag 25 di Avvenire>:  Inventare una religione laica? Ci prova tramite Repubblica lo scrittore svizzero Alain de Botton col suo libro (“Del buon uso della religione. Una guida per i non credenti”) quasi come il “debolistaGianni Vattimo che gradirebbe un «cristianesimo non religioso», concetti strampalati e contraddittori, ma pone involontariamente in evidenza un dato oggettivo: l’ateismo contemporaneo ha fallito il suo obiettivo, perché permane il bisogno di trascendenza nell’essere umano, mentre, cercando di fare a meno di Dio o di vivere come se Dio non ci fosse si è perso in etica la nozione del bene e nella cultura antropologica il valore della vita. [CzzC: continua qui con keys pessimismo, dolore, welfare, reddito di cittadinanza però inteso non come quello targato M5S]

 

↑2011.03.18 Corte europea per i diritti dell'uomo respinge 15:2 la tesi che l'italia violi i diritti umani con l'esposizione del crocifisso nelle aule scolastiche [CzzC: ribaltato verdetto →02/11/2009; scontata la delusione e il contrattacco di area UAAR per questa sentenza, mi si narra di cattolici ben assisi in Consigli Pastorali Parrocchiali, che a suo tempo sostennero delibere di organi collegiali scolastici pro rimozione crocifissi da loro aule: spero che si limitino alla delusione senza contrattacco].

 

↑2010.06.21 Tanti crocifissi in più nelle scuole e nei comuni italiani: nonostante o stante l'iniziativa UAAR denominata "scricifiggiamo l'italia" promotrice della sentenza della corte UE?

 

↑2010.02.26 Nel definire  il Cortile dei Gentili, Ravasi delinea così:

- «Primo, creare una rete di persone agnostiche o atee che accettino il dialogo ed entrino come membri nella fondazione.

- Secondo, avviare contatti con organizzazioni atee per un confronto (ma non certo con l’UAAR italiana, che è folcloristica). ...

[CzzC: attento, Ravasi, ad ironizzarli, potrebbero essere cari a matrici potenti]

 

↑2009.01.gg <uaar>: con i bus “atei” iniziò in Uk la British Humanist Association, idea ripresa poi in Us, Australia, Spagna, Germania, Svizzera, Canada, Brasile, Croazia, Finlandia, Svezia, anche a Genova.

 

↑2008.11.03 Oxford organizza per Natale la “FESTA DELLA LUCE invernale”. Anche musulmani ed Ebrei protestano: «il Natale non va ignorato e fa parte della cultura britannica». UAAR fa passare per gelosi i credenti che protestano. Il comune di Oxford rettifica

 

↑2008.10.27 Sbattezzi a TRENTO: Lazarus Long scrive su uaar.it/news/ h12:31 «Io ero in piazza a Trento a tenere il banchetto, in alcuni momenti avevamo la gente in coda che aspettava il suo turno per compilare il modulo. Alla fine circa 40 persone si sono sbattezzate, più quelle che lo hanno fatto per conto loro a casa; e tutto questo a pochi metri dagli appartamenti del vescovo, una piccola soddisfazione in più».

 

↑1991.03.18 <wikipedia> nata informalmente il 19 ottobre 1987, l’Uaar  si costituisce ora formalmente