STALINISMO, GULAG e diritti umani nei regimi SOVIETizzati

<wikipedia>: Gulag (in russo: "Glavnoe upravlenie ispravitelno-trudovych lagerej", "Direzione principale dei campi di lavoro correttivi" è stato il ramo della polizia politica dell'URSS che costituì il sistema penale dei campi di lavoro forzato, ideati per la generalità dei criminali, ma usati soprattutto come mezzo di repressione degli oppositori politici dell'Unione Sovietica.

Comunismo sovietico

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 22/11/2018; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: Leninismo, comunismo, male fisico

 

 

↑2018.10.05 <risu.org> il Senato degli Stati Uniti adotta all'unanimità una risoluzione con cui riconoscimento le conclusioni della Commissione del governo degli Stati Uniti (1988.04.22) sulla carestia in Ucraina - Holodomor - secondo cui "Stalin e il suo entourage commisero un genocidio contro gli ucraini nel 1932-1933

 

↑2017.03.19 Lessi e prestai Solovki. Le isole del martirio” da monastero a primo lager sovietico. <giornale>: Le isole Solovki: l'Arcipelago dell'orrore: da paradiso religioso a inferno comunista modello della repressione. <youtu.be 2015.10 TV2000> documentario “Ritorno alle Solovki, le isole del martirio”. Anche <Rai> “le isole delle lacrime”

 

↑2017.01.15 Cristiani perseguitati: <tracce>: Un sorriso nel gulag: Nijole Sadunaite fu arrestata, torturata e mandata in Siberia per aver diffuso notizie sulla Chiesa lituana; eppure parla dei suoi aguzzini come dei «miei fratelli del Kgb» e dice: «Anche oggi siamo chiamati a dire la verità con la forza della nostra debolezza»

 

↑2015.12.03 h23 verrà trasmesso su TV2000 un documentario dedicato ai martiri di Leningrado (che dal ’91 ha ripreso il nome di San Pietroburgo). Nel documentario si racconta, inoltre, la storia del primo martire del periodo sovietico – un sacerdote –, e della vita di alcune comunità clandestine di fedeli (per esempio la confraternita di S. Aleksandr Nevskij). Appena disponibile metterò qui il link

 

↑2015.11.19 <youtube>: TV2000 documentario sui martiri di Mosca andato in onda due settimane fa. In attinenza segnalerei la rivista La Nuova Europa e altre pubblicazioni curate da Russia Cristiana relative alle persecuzioni subite dalla Chiesa Ortodossa nel periodo sovietico e ai martiri.

 

↑2015.10.15 <youtube>: TV2000 documentario su padre Aleksandr Men: per conoscere meglio la figura di questo sacerdote eccezionale, vedi due pubblicazioni della Casa di Matriona: Yves Hamant, Aleksandr Men’ – pastore e martire, Padre Aleksandr Men’. La legge di un uomo vivo. /meeting

 

↑2012.11.19 <uccr> Quando Joseph Stalin finanziava l’ateismo scientifico. Andrey Kuraev, ex direttore di una rivista atea nell’URSS di Stalin e laureatosi in “Teoria e storia dell’ateismo scientifico”, ha cambiato vita e oggi racconta della propaganda contro i credenti e dei finanziamenti del dittatore sovietico ai nemici della fede.

 

↑2010.12.03 <totustuus>: Orrore del socialismo fra il 1949 e il 1952 nel carcere speciale di Pitesti, in Romania: vedi libro "Musica per lupi" di Dario Fertilio (ed Marsilio, p172)

[CzzC: il «virgolettato» mi pare tanto orrendo da essere incredibile: se fosse vero potremmo dire che i nazisti ad Auschwitz arrivarono a tanti ma non a tanto.]

«Pestaggi eseguiti per mezzo di fruste da mandriani, ... strappo dei capelli alle radici; rottura delle dita delle mani e dei piedi; ... costrizione a leccare il contenuto dei buglioli; partecipazione obbligatoria a torture collettive ... omissis ... »

Alla fine questo spaventoso campionario di disumane brutalità non giunge al fondo della questione. Lo scopo era annientare le anime dei reclusi di Pitesti: la famiglia, i genitori, il proprio passato non solo dovevano essere rinnegati appunto a seguito della tortura che durava giorno e notte, ma si doveva arrivare a un livello per cui si accusavano i propri genitori, i propri figli, la propria moglie delle peggiori nefandezze. Così il giovane studente arriva a confessare ... omissis ...

 

↑1999.08.21 <itacalibri>: Solovki, le isole del martirio: Un fiorente monastero, avamposto di civiltà verso l'Artico glaciale, venne trasformato dal potere sovietico in lager "ideale". Immagini e testimonianze inedite ci narrano la vita quotidiana nel lager, la lotta per la sopravvivenza, le crudeltà degli aguzzini, la statura umana di tanti prigionieri, la testimonianza di fede dei credenti.

Questo testo, che ricostruisce la storia delle repressioni alle Solovki dal 1920 al 1939, si inserisce nel più vasto progetto di ricostruzione della memoria storica e di riproposizione della testimonianza dei "martiri del XX secolo", ... continua ..