modificato 08/05/2016

 

Comitato delle associazioni per la pace e i diritti umani – Rovereto TN

Correlati: diritti umani; Pace; cristiani perseguitati anche nei paesi cristiani

Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità: contrassegno miei commenti in grigio rispetto al testo attinto da altri.

 

Il nostro comitato delle associazioni per la pace e i diritti umani è noto grazie anche alla Campana dei Caduti di Rovereto, ma spereremmo che non guadagnasse posizioni in affinità con quel pacifismo restio ad ammettere che i maggiori massacri di innocenti sono (stati) condotti sotto bandiere rosse di sangue o nere di fede, per le quali alcuni associati parrebbero simpatizzare più che per i simboli e i credenti perseguitati dai massacratori.

 

 

Sito ufficiale. Il Comitato è tra gli altri in rete con ARCI, CGIL, Legambiente, Pax Christi, PeaceLink, Nigrizia, Emergency, Mezza Luna Rossa, Nexus, Comunità Papa Giovanni XXIII, Beati i costruttori di Pace, ACLI, Gruppo Abele, Libera, Mani Tese, Medicina Democratica, Cittadinanzattiva, Comitato italiano contratto mondiale sull’acqua, Donne in Nero, Movimento Consumatori, Un ponte per...

Questa pagina non intende surrogare il valore o l'immagine del Comitato; peraltro capirai dalla selezione degli articoli, perché tanti amanti della Pace per tutti e apartitica, me compreso, sarebbero propensi ad accettare che il Comitato avesse perfino qualche posizione in meno nella classifica di notorietà (dovuta soprattutto alla Campana, ma temo che don Rossaro redarguirebbe taluni sinistri sbandamenti), piuttosto che qualche posizione in più nelle affinità col pacifismo di cui sopra. Posizioni partitiche trovo sbilanciate perfino nelle parole di qualche sacerdote gettonato sul sito, come il nostrano Alex Zanotelli, denegante che il suo global-sinistrismo faccia male ai processi di pace quantomeno perché trascura le ragioni dei partiti avversi, (Israele ad esempio), mentre un vero tessitore di pace dovrebbe essere un mediatore tanto benedicente le buone ragioni di tutti quanto maledicente i maestri di odio.

 

 

29/03
2016

<notavmammemarco>: Comitato delle associazioni per la Pace e i diritti umani di Rovereto – GaSud – Gas La Sporta – Amtt-notav – Comitato notav Mamme Marco, promuovono per 29/03 all' auditorium del Brione un incontro pubblico con Alex Zanotelli: partendo dall’Enciclica Laudato si', attraverseremo i gravi pericoli idrogeologici che provocherebbe il TAV Brennero-Verona, sfociando in un mare dove le trivellazioni petrolifere mettono inutilmente in pericolo le nostre coste, la fauna, il turismo, la pesca sostenibile. [CzzC: a mio avviso, caro Alex, stai abusando dell’Enciclica, per giochi partitici male informati e male informanti]

23/07
2015

<ansa>: Renzi incontra Abu Mazen. Alla Knesset: "Pace possibile solo con 2 Stati":  "Chi pensa di boicottare Israele non si rende conto di boicottare se stesso, di tradire il proprio futuro. Possiamo avere opinioni diverse, è accaduto e continuerà ad accadere. Ma l'Italia sarà sempre in prima linea nel forum europeo e internazionale contro ogni forma di boicottaggio sterile e stupido". [CzzC: passi per i Zanotelliani che, bacati da sessantonite, non riusciranno a pentirsi di aver predicato il boicottaggio di Israele e qui protesteranno offesi per essere stati aggettivati come sterili e stupidi; ma non riesco a spiegarmi come il non stupido Comitato per la Pace di Rovereto abbia offerto megafono al Zanotelli per predicare l'appello/2009 di Kairos Palestine istigante al boicottaggio di Israele]

08/08
2014

Benedetto da Pax Christi, Alex Zanotelli benedice l’appello 2009 di Kairos Palestine pro Gaza dal sito del Comitato associazioni per la pace di Rovereto, premettendo insulto alla Chiesa italiana che sarebbe silente sulla guerra in Palestina: pongo alcune domande all’autore in aiuto al discernimento, perché mentre piangiamo il dolore di tanti innocenti massacrati a Gaza, non possiamo negare che alla promozione della vera Pace potrebbe far più male che bene abbracciare analisi di parte e sottoscrivere appelli sedicenti pacifisti che criminalizzano senza scusanti le reazioni di difesa dell’avversario obbligato a tutelare i suoi cittadini inermi dagli attacchi terroristici orditi per statuto e con maestri di odio taciuti dai medesimi appelli. Analoghe domande pongo ad Agusto Goio che su VT#32p32 invita a sottoscrivere l’appello2014 di Kairos Palestine, mentre ben più efficace per il processo di pace appare sulla stessa pagina l’analisi-testimonianza di Boulos.