In relazione ai crimini di Macerata ...

concordo con <avvenire> che una predicazione ossessiva di essere invasi, usurpati, minacciati nella nostra identità "nativa" è un tizzone acceso per il barile di polvere dell’odio e della paura. [CzzC: concordo e speriamo che i responsabili di certi partiti si rendano conto dei pericoli a cui ci espone chi aizza le emotività del popolo più della ragionevolezza con frasario da bettola, moda illustre di noti arringatori delle nostre storiche sciagure, ma ritengo che non sia privo di responsabilità nell’alimentare tizzoni e paure anche chi trascurasse la difesa preventiva della sicurezza degli indigeni, sottovalutando la delinquenza degli allogeni affollanti le carceri con densità tripla rispetto alla loro densità territoriale e magari pretende di offrire la cittadinanza per automatismo senza accertare l’avvenuta effettiva integrazione del candidato,

- perfino senza appurare che questi non sia propenso a comminare male fisico alla sorella che si vestisse all’occidentale o al fratello che abiurasse,

- offrendo cittadinanza a prescindere perfino dalla padronanza della nostra lingua.

Dovremmo inoltre considerare che incontriamo renitenze all’integrazione derivanti non solo dall’islamismo, ma anche dal tribalismo del voodoo, dell’infibulazione, delle spose bambine, a prescindere dalla risma del nigeriano Innocent Oseghele che smembrò la 18ttenne Pamela Mastropietro.

E pensare che stiamo ancora bene, perché, per la nostra politica estera, per la nostra intelligence, per il Papa e il dialogo interreligioso, per la nostra accoglienza dei migranti, per grazia di Dio non abbiamo ancora pianto dentro i nostri confini stragi di inermi rivendicate dal terrorismo islamista, che speriamo non attinga pretesto dal folle sparatore di Macerata.

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 17/02/2018; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: imprescindibile l’accoglienza dei veri rifugiati, ma che fare se arrivano migranti economici in supero della nostra capacità e loro disponibilità di integrazione?

 

2018.02.05 <nbq> Pamela sepolta dal cinismo di media e politica nello squallido teatrino ideologico; manco si pala di femminicidio sui media dell’laicismo immigrazionista, visto che a commetterlo sarebbe stato un immigrato [CzzC: onde dissimulare che, ad esempio, la Svezia sia ai vertici per la violenza sulle donne per analoga concausa?]

 

↑2018.02.04 <<askanews>: Boldrini: «Ci sono diversi cattivi maestri ma quello più attivo si chiama Matteo Salvini. [CzzC: rif Macerata] In questi anni ha creato paura e caos, anziché aiutare a risolvere i problemi non facili come quello dell’immigrazioneDovrebbe scusarsi con gli italiani. In Italia si ha bisogno di soluzioni, lui è invece parte del problema». [CzzC: commento]

 

↑2018.02.04 <fattoq sussidiario>: chi è Luca Traini, il 28enne che ha sparato sugli immigrati fu Candidato per la Lega Nord di Salvini nel 2017. Dopo avere ferito 6 persone (2 gravi), tutte di colore, quando è stato fermato ha fatto il saluto fascista e si è avvolto nel tricolore. Incensurato era stato vicino a Forza Nuova e CasaPound; il proprietario della palestra che frequentava: «Situazione familiare disastrosa. Era considerato 'border line' dallo psichiatra» eppure aveva il porto d'armi.

 

↑2018.02.02 <tempo et corr post repubblica tiscali> Diciottenne fatta a pezzi, mannaie e coltelli insanguinati a casa del nigeriano, che è in carcere, ma non per omicidio: convalidato l’arresto di Innocent Oseghele per aver smembrato e occultato il corpo di Pamela Mastropietro