Energia da fonti RINNOVABILI

Amo e sostengo il rispetto del creato emulo di S.Francesco (Laudato si’), soffro a vedere il consumo irrecuperabile delle preziose riserve di idrocarburi fossili che la natura impiegò miliardi di anni a costituire e che potrebbero servire come materia prima per generare innumerevoli prodotti anziché come combustibile, per giunta inquinante.

<wikipedia> fonti di energia naturali che si rigenerano con velocità analoga a quella con cui vengono consumate: accenno in apposite pagine a fotovoltaico, termo-solare, eolico, idroelettrico, onde del mare e maree; anche il nucleare da fusione potremmo annoverare tra le rinnovabili, perché sarebbe praticamente inesauribile la sua fonte (idrogeno) e senza scorie.

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 14/12/2018; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: ambiente naturale, energia da fotovoltaico, termo-solare, eolico, idroelettrico, onde del mare e maree; nucleare da fusione; conto termico

 

2018.12.14 Sai dell'esistenza del cosiddetto CONTO TERMICO per avere un rimborso in pochi mesi fino al 65% del costo d’acquisto di impianti incentivabili (ad es. stufa a pellet, caldaia a condensazione) rottamando il vecchio impianto? La soluzione "conto termico", sostenuta da fondi europei, sarebbe alternativa all’agevolazione fiscale (65% detraibili ai fini Irpef con l’Ecobonus), per beneficiare della quale, però ... continua

 

↑2017.09.02 <avvenire>: Energia. Il sogno di un'Europa più verde con l'energia del sole del Sahara. [CzzC: per obiettivi di bene comune è utile anche coltivare sogni, ma anche sgamare ideologiche illusioni: non bastano i pannelli solari termici o fotovoltaici, occorre risolvere ben altri problemi: immagazzinamento e trasporto dell’energia, inimicizia tra i popoli, profittatori e guastatori]

 

↑2016.05.26 <sole24h>: Energia, Italia più verde della Germania. Primi in EU nel solare e nella geotermia: siamo al 2,1% nel geotermico, al 5,4% per l’eolico e al 9,1% per il solare. In Germania i pannelli solari contribuiscono in percentuale per il 6,2.

 

↑2011.03.03 <corriere>: Pale eoliche e pannelli solari sui tetti, la corsa (costosa) all'energia rinnovabile; richieste per 130GW, più di tutte le centrali costruite in cento anni. [CzzC: a me pare che qualcuno dia i numeri confondendo la potenza effettivamente utile ecologicamente con la potenza teorica di picco annunciata sulla carta da venditori sedicenti eco, priva ancora di un riscontro di congruenza con la curva di domanda di potenza elettrica nazionale; a me pare che, più della volontà di rispettare l’ambiente, qui giochi la fregola dei venditori di pannelli, con il rischio che il guadagno più facile e immediato lo facciano i produttori cinesi e sponsor nostrani, magari mettendo in crisi il sistema nazionale di distribuzione dell’energia al tramonto, magari vanificando i criteri di risparmio fin qui conclamati, come le fasce orarie con contatori appositamente installati]

 

↑2010.01.14 La casa ecologica (opuscolo dal Ministero dell'ambiente sul risparmio energetico)