ultima modifica il 30/12/2017

 

Buscaglia/M5S svileggia la Messa di Natale tacciando i cristiani rei di compiacenza per l’uccisione del terrorista Anis Amri

Correlati: cristiani perseguitati e irrisi nei paesi cristiani; presepefobia

Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità: contrassegno miei commenti in grigio rispetto al testo attinto da altri.

 

<stampa2016.12.23, >: Antonella Buscaglia, candidata M5S a sindaco di Biella, commenta così su facebook l'uccisione del terrorista Anis Amri «leggo post di persone che esaltano i due poliziotti che hanno fatto SOLTANTO il loro dovere. Vedrò di certo queste persone andare a messa la vigilia e ricevere "mi piace" al post da altrettanti falsi che godono di un'uccisione e si lavano le coscienze in chiesa. Oggi sono straincazzata mavaffanculova'!  BUON NATALE NEH!!»

[CzzC: stasera pregherò anche perché rinsavisca 'sta Antonella, forse mal educata a sragionare così da illuminati maestri assatanati da sessantonite acuta, che si impietosirebbero per una vipera schiacciata prima che addentasse un bambino, ma inviperiti in cattofobia.

Pur senza brindare, abbiamo ben d'onde per confidare che siano state evitate altre vittime innocenti causabili dalla mano di quel criminale assassino, a sua volta mal educato da ben pagati maestri per i quali il testo sacro sancirebbe mandatorio arrecare male fisico ad abiuri e a infedeli]

 

 

29/12
2016

<foglio>: alla radice islamista dell’islam sta una ideologia di espansionismo che usa guerra e violenza. Il caso Amri dimostra che la sociologia ordinaria e l’indagine convenzionale, anche storica, ispirate al politicamente corretto non hanno la forza di conoscenza necessaria alla difesa della sicurezza collettiva nei paesaggi occidentali del diritto giudaico-cristiano-laico e nel resto del mondo non islamico. [CzzC: invece avrebbero le conoscenze sufficienti, ma, pro strategie petroldollarate, si rifiutano di indurre i potentati islamisti a riformare i loro testi e maestri di odio]

23/12
2016

<repubblica, s24h et>: L'attentatore di Berlino Anis Amri ucciso dalla polizia a Sesto San Giovanni."Pericolosissimo, poteva colpire ancora". Era arrivato in treno dalla Francia. Ha sparato agli agenti non appena gli hanno chiesto i documenti. Uno è rimasto ferito a una spalla