FESTE E SEGNI CRISTIANI espressione anche pubblica dell'affezione a ciò che abbiamo di più caro

e inscindibilmente al Bene Comune, che nei secoli ha plasmato pensieri, parole, opere, arte, configurando un patrimonio che la cultura dominante sembra dilapidare con sufficienza: "grazie per il bene che fu, ma sappiamo fare di meglio anche a prescindere dalle vostre radici". A quella cultura chiediamo che

- rispetti i diritti umani e tra questi anche gli Art18,19 e 26.3 (libertà di coscienza, di espressione di educazione)

- se vuole trasformare in sagra agnostica le feste cristiane, rispetti la libertà di chi intende celebrarle col significato originale.

Anche ai cultori di quella cultura porgiamo sinceri auguri di vero bene (non solo a Natale e a Pasqua), perché l’affezione di cui sopra ci muove a collaborare con tutti gli uomini di buona volontà. Se poi con i ragazzi volessimo celebrare Holyween anziché Halloween ...

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 19/12/2018; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: fede, religione e laicità, arte sacra; festa del Natale cristiano e della Pasqua: relativi auguri; anno liturgico; Voto di Rovereto a Maria Ausiliatrice ed ex voto a Cristo Re

 

↑2016.05.05 <tempi>: Galizia/Spagna: via croci e nomi cristiani da strade e cimiteri.[CzzC: queste e analoghe stravaganze del nostrano laicismo (solite matrici della cultura dominante?) tirano la volata all’avanzata del jihadismo soffocatore della libertà, cardine della nostra civiltà, quella che da ben ben prima della rivoluzione francese è radicata nella millenaria storia connotata da simboli cristiani: trattasi di un emblematico documento di come esista chi sega il ramo su cui è seduto.]

 

↑2015.11.gg [CzzC: previdi ben prima dell’Avvento la tornata2015 di presepefobia a cura dei soliti massi illuminati che a Pasqua si scagliarono contro le benedizioni].

 

↑2015.07.31 <VT#31p21> Rovereto celebra i 60 anni dall'Incoronazione di Maria Ausiliatrice e di Gesù Bambino, nello storico dipinto in San Marco, portato a Rovereto nel 1690 dal mercante di seta, Baldassarre Criner, membro della confraternita dell’Ausiliatrice di Monaco di Baviera. Una data finita nel dimenticatoio, ma che nel 1955 costituì un evento importantissimo per Rovereto, al quale presero parte anche le categorie artigianali, la giunta al completo, il consiglio comunale e rappresentanti delle varie istituzioni: era il 250° anniversario della proclamazione del solenne voto cittadino del 1705, quando  Rovereto promise ... [CzzC: continua con l’ottimo articolo di Sonia Severini]

 

↑2015.03.27 Buona Pasqua 2015 a te che mi leggi e ai tuoi cari.

 

↑2014.12.25 Testimonianze di grande umanità corredano la festa del Natale cristiano, ancorché oscurate da riduzioni profane e da orditi di truci opposizioni alla sua pubblica espressione originale (presepefobia).

 

↑2013.12.23 Riflettiamo sulle parole del Papa per il senso del Natale: «La presenza di Dio in mezzo all’umanità non si è attuata in un mondo ideale, idilliaco, ma in questo mondo reale. Egli ha scelto di abitare la nostra storia così com’è, con tutto il peso dei suoi limiti e dei suoi drammi». A Dio tutto è possibile; a Lui basta trovare in noi la disponibilità del cuore. [CzzC: auguro Buon Natale con queste immagini; la scuola teologica TN così]

 

↑2013.06.26 La regia dell’Associazione per l’organizzazione delle FESTE VIGILIANE a Trento potrebbe apparire troppo esclusivista: ritengo comunque necessaria una regia unica, magari più efficace ed efficiente della solita Pubblica Dipendenza, confidando nella trasparenza di tale regia anche dietro le quinte.

 

↑2012.12.22 Nella prima pagina dei motori di ricerca web con chiave “Natale 2012” trovo commercio, mercatini, addobbi, vacanze, film, arte culinaria, ma nessun accenno alla NASCITA DI GESU’. Leggiamo il libro “L’infanzia i Gesù”.

 

↑2011.12.02 Il decano di Rovereto col CPD presenta al Sindaco lettera di offerta per svincolare l’Amministrazione dal voto comunitario della città di Rovereto a Cristo Re

 

↑2010.12.18 Per l'Unione Europea il NATALE NON ESISTE: il 25 dicembre, giorno del Natale cristiano in occidente, è segnalato con una frase generica sui valori dell’amicizia nei diari stampati dall`UE in 3 milioni di copie per studenti: nello stesso diario ci sono festività sikh, hindu, ebraiche, islamiche, ma non cristiane. Reazioni. Richieste di rettifica.

 

↑2009.12.12 Olanda - direzione della H.H. School, l'Aja: il grande albero di Natale quest’anno NON troverà posto all’interno dell’edificio principale, a motivo del carattere internazionale dell’istituto (che è frequentato per ~40%, da studenti e docenti di diverse nazionalità che non si identificherebbero «in un simbolo, prettamente cristiano ). Alcuni studenti hanno portato un albero di Natale nella scuola accompagnati dal politico Krasten Klein del partito di cristiano-democratici. E pensare che l'abete sarebbe tra i meno cristiani dei simboli del Natale.

 

↑2009.12.12 CREMONA - La «Festa delle luci» sostituisce il Natale in una scuola elementare di Cremona, per non creare problemi ai tanti bambini di culture e religioni diverse. [CzzC: mi dispiace che sia più in mano a uomini di partito (troppo inclini a strumentalizzare) la difesa di questa libertà: mi piacerebbe sentire di più i laici paladini della libertà e della democrazia argomentare pubblicamente al riguardo: perché si espongono in così pochi?]

 

↑2008.11.03 Oxford organizza per Natale la “FESTA DELLA LUCE invernale”. Anche musulmani ed Ebrei protestano: «il Natale non va ignorato e fa parte della cultura britannica». UAAR fa passare per gelosi i credenti che protestano. Il comune di Oxford rettifica