Celebriamo HOLYWEEN (i santi) perché ci piace e dona, non contro chi festeggia Halloween

"Holyween" è un gioco di parole (holy=sacro in inglese): ween per ricordare la contemporaneità con la festa pagana di Halloween, ma facciamo festa Holy perché ci piace e ci dona, non contro chi preferisse Halloween (un esempio di stampa locale e su notiziario interparr. ComInCamm2015.12)

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 15/04/2019; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: feste e segni cristiani, catechesi operativa

 

↑2016.10.30 stiamo preparando Holyween2016, per festeggiare i nostri santi e conoscere in particolare quest’anno Papa Giovanni Paolo 2°, San Domenico Savio, San Filippo Neri, Santa Giuseppina Bakhita

 

↑2015.10.31 Con 70 bambini/ragazzi e oltre 35 adulti festeggiamo Holyween in Parrocchia (cena, grande gioco dei santi, dolcetto benedetto con pozione magica, preghiera con il profeta Isaia; ritorna a casa chi non pernotta): articolo su stampa locale; sto linkando altre foto

 

↑2015.10.29 <bussolaq>: Zuppi il nuovo vescovo di Bologna sfida lo scherzetto del diavolo [CzzC: non mi piace il termine sfida: anche se a montare Halloween fossero non solo i mercanti ma anche i satanisti, il 90% di chi si diverte con Halloween è come noi, vuole festeggiare senza intenzione di servire il demonio o di far del male al prossimo]: parlando all'Uni_Eu.RM dove viene presentato un libro di don Aldo Bonaiuto (sacerdote della comunità fondata da don Oreste Benzi) “Halloween. Lo scherzetto del diavolo”: la festa cristiana di Ognissanti e quella della commemorazione dei fedeli defunti è una profonda riflessione sul senso della vita, traguardato con l'unica speranza seria che possiamo avere su questa terra: la Risurrezione di Gesù Cristo che ha vinto il principe della morte; con molta sobrietà, invece di «dolcetti e scherzetti», nei prossimi giorni accompagnate i bambini sulla tomba dei vostri cari, fategli mettere un fiore e recitare una prece.

 

↑2015.10.28 <vita>: Holyween: sono già 2.400 gli adolescenti che per il 31/10, invece di "dolcetto o scherzetto", hanno aderito alla proposta della Diocesi Ambrosiana per scoprire le vite dei santi e parteciperanno a una raccolta fondi a favore dei senza dimora, mentre lasciano perdere streghe, zombi, scheletri: la proposta è andata sold out con boom di iscrizioni e lista d’attesa

 

↑2015.10.15 Tra catechisti e animatori parrocchiali cerchiamo di aiutarci a preparare il volantino di invito alla festa di Holyween in Parrocchia e a organizzare la festa.

 

↑2014.11.03 <castelloincantato>: Marianopoli: è il secondo anno di seguito che il 31/10 vigilia di Ognissanti, i bambini e i ragazzi festeggiano Holyween, anziché andare in giro vestiti da streghe o fantasmi, costume che non ci appartiene, prima di tutto perché siamo italiani e poi perché come cristiani festeggiamo e celebriamo i Santi, nostri fratelli e amici di Dio; non si tratta di demonizzare Halloween, ma di trasformarlo [CzzC: non direi nemmeno di trasformarlo, compito forse più dei maestri di cultura che della gente comune: ci basta affermare ed esercitare la libertà di seguire il nostro cuore in compagnia anche quando il modo non fosse di moda per la cultura dominante]

 

↑2014.11.01 <repubblica libero>: Parroco di Lodi propone ai giovani una serata Holyween in controtendenza ad Halloween: speranza e felicità, altro che maschere terrificanti e pensieri negativi [CzzC: controtendenza posso accettarlo, perché afferisce alla libertà dalle mode più che alla contrapposizione con chi preferisse la moda dominante]

 

↑2014.10.29 <universomamma siciliatv torinotoday>: anziché festeggiare le tenebre, festeggiare la luce partecipando a celebrazioni religiose e facendo divertire i bambini con gli esempi dei santi. <tempi> Non lasciamoci scippare da streghette e satanisti.

 

↑2013.10.30 <samizdatonline>: Non lamentiamoci di Halloween, festeggiamo i Santi: meglio la notte dei Santi che quella delle streghe e degli zombi

 

↑2013.10.30 <angelocustorerg>: oggi Halloween è una festa importante per i satanisti e corrisponde alla vigilia dell’anno nuovo secondo il “calendario delle streghe”. Il cristiano non può accettare una festa, come è proposta oggi, legata ad atteggiamenti superstiziosi e contraria alla vocazione cristiana alla santità, quella per cui la chiesa nella festa di Ognissanti testimonia la consapevolezza della vita che continua nella comunione dei santi. ( Religiosità Alternativa, Sette, Spiritualismo Conferenza Episcopale Romagnola, Bologna 29.06.2013 pp.38-39) [CzzC: più che divieto di accettare la moda prevalente, si sottolinei la libertà di affrancarsene per qualcosa di più bello, di più utile, più corrispondente al cuore dell’uomo]

 

↑2013.10.29 <famigliacristiana>: Si sta diffondendo in Italia l'assurda pretesa di festeggiare la festa di Halloween, scimmiottando in tutto e per tutto gli americani. Ma è una ricorrenza che non ha niente a che vedere con la nostra cultura e la nostra religione. [CzzC: attenti alle parole! Il termine assurda pretesa chiama contrapposizione ideologica: si affermi piuttosto la libertà di ciascuno nel rispetto di quella altrui e così pian piano si può far emergere la verità di ciò che più corrisponde alla dignità umana]

 

↑2013.10.25 <castelvetranoselinunte>: il Gruppo Giovani della Parrocchia, seguendo le orme delle “Sentinelle del Mattino” rilancia Holyween, l’altra faccia di Halloween, il modo originale dei cristiani di vivere la Festa di Tutti i Santi. [CzzC: bello il modo originale, meglio che modo alternativo o contrapposto: ciò sostengo anche se io non sono per il galantinianoil solo opporsi è sbagliato”: dipende dal contesto: anche Gesù si oppose fermamente, e noi lo imitiamo, non fosse altro che per legittima difesa dei più deboli se non di se stessi]

 

↑2012.10.31 <costanzamirano>: se Halloween desta qualche preoccupazione non è per la sua prevalente connotazione di festa commerciale (tipo San Valentino o Carnevale), ma per le affinità con riti satanico-stregonici: il buon senso dovrebbe indicarci che se i cristiani non celebrano la festa di Ognissanti come dovrebbero, la colpa non è di Halloween, tuttavia la vigilanza educativa potrebbe non essere ridondante ...

 

↑2010.11.02 Holyween su Rai2

 

↑2010.10.27 <corriere>: Il cardinale Carlo Maria Martini fu tra i primi, anni fa, a notare desolato che «questo tipo di feste è estraneo alla nostra tradizione, a valori immensi come il culto dei defunti che apre la speranza all'eternità». E il cardinale Tarcisio Bertone, nel pieno della polemica sui crocifissi nelle scuole: «L'Europa del terzo millennio ci lascia solo le zucche e ci toglie i simboli più cari».

 

↑2010.10.18 < predazzoblog>: no Halloween: linea dura della Curia di Trento: Don Oreste Benzi affermò in uno dei suoi ultimi appelli: «Vogliamo che i nostri figli festeggino il giorno di Ognissanti con i demoni, il mondo di satana e della morte oppure con gioia e pace vivendo nella luce? Esortate i vostri figli dicendo loro: Vuoi giocare e divertirti con i demoni e gli spiriti del male o invece scegli di gioire e far festa con i santi che sono gli amici simpatici e meravigliosi di Gesù?» Dopo la morte di don Benzi, il portavoce dell’Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII affermò che Halloween è un “giorno particolare significativo per i satanisti in cui vengono celebrate numerose messe nere e riti satanici”. Secondo l’associazione fondata da don Benzi “l’elogio del macabro, non sarebbe altro che un modo subdolo per avvicinare anche i più piccoli al Satanismo

 

↑2008.10.31 <gingergeneration>: Holyween! i santi “sono la più bella faccia del nostro Paese ed è un autentico spettacolo camminare per città e paesi “guardati” da tutti questi testimoni della fede”. [CzzC: per un bello, un bene, un giusto, un meglio; non mi basta il contro, anzi mai contro la persona, nemmeno quella che sbaglia; contro il peccato]