L’ermeneutica di rottura del CV2° neglige l’ADORAZIONE EUCARISTICA fuori dalla Messa

anche adducendo che i documenti ufficiali del CV2° non ne avrebbe discettato a sufficienza; ma il Magistero petrino continua a praticarla e a raccomandarla, alla faccia di chi riferendosi alla processione del Corpus Domini, commenta che “sarìa ora de finirla de portarLo en giro a ciapàr aria”.

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 06/01/2023; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: Corpus Domini 2012; salvezza, riconoscere Cristo; avvenimento; sacrificio? Teologia della liturgia

 

2023.01.06 BenedettoFrancesco: due pontificati opposti? [CzzC: Agnoli lo afferma senza punto interrogativo nella riflessione che pubblica su fb (keys liturgia tradizionale, adorazione eucaristica, relativismo, bioetica, Lutero aveva ragione, repubblicones, Dario Edoardo Viganò). Convengo che sugli argomenti esemplificati appaia differenza tra i due papi, ma confidiamo che lo Spirito Santo, ispiratore di entrambe le elezioni, faccia fruttificare il meglio dei due, anche in supero delle differenze. Non convengo che su certi temi papa Francesco non abbia «mai detto nulla»; se papa Benedetto si può anche definire «il papa dell' adorazione eucaristica» non convengo su quel «mentre Francesco no»: ve lo ricordate tutte le mattine davanti al Santissimo in epoca lockdown? Gli avverbi tutto niente sempre mai possono essere utili in alcuni teoremi di matematica, qui mi pare assai meno].

 

↑2019.10.31 "non hanno senso gli allarmismi contro Halloween" titola l'Adige riportando il giudizio di don Sergio Nicolli, vicario del vescovo per la Vallagarina; il giornalista ne approfitta per additare divisioni in casa cattolica, nella fattispecie allude allo smarcarsi dai gruppi di cristiani più oltranzisti (ancorché don Sergio non li avesse citati), come quelli che questa sera dalle 20 alle 23 faranno adorazione eucaristica al Cristo della strada, ritenendo che Halloween sia una festa contaminata da insidie e malvagità del demonio. [CzzC: mi perdoni il don, se oso discernimento, ma avrei colto l'occasione non solo per sdrammatizzare, ma anche

- per non banalizzare la prudenza mossa dal principio di precauzione, e, soprattutto,

- per incoraggiare le iniziative di quelle parrocchie che stasera raccolgono centinaia di giovani a conoscere e festeggiare santi e martiri della nostra fede, per un meglio non per un contro]

 

↑2013.09.28 L’ultima domanda della grande intervista della Civiltà Cattolica a Papa Francesco I riguarda la preghiera: “Ciò che davvero preferisco è l’Adorazione serale… La sera, tra le sette e le otto, sto davanti al Santissimo per un’ora di adorazione”.

 

↑2013.01.08 Il Papa Benedetto XVI testimonia consapevolezza della Presenza eucaristica nell’Ostia incensando l’Ostensorio in ginocchio senza lo zucchetto (altrimenti chiamato “solideo”, perché “soli Deo tollitur”, cioè lo si toglie soltanto davanti a Dio!). Vedo qualche altro Vescovo ignorare la prassi ed incensare l’Ostia al Te Deum ben ritto in piedi e col capo protetto dal violaceo zucchetto.

 

↑2012.05.31 Comunità eucaristica per l’adorazione perpetua

Omelia del papa al Corpus Domini: il culto dell’Eucaristia e la sua sacralità. «E’ sbagliato contrapporre la celebrazione e l’adorazione, come se fossero in concorrenza l’una con l’altra. E’ proprio il contrario ... La novità cristiana riguardo al culto è stata influenzata da una certa mentalità secolaristica degli anni Sessanta e Settanta del secolo scorso

 

↑2011.09.09 Zenit: "L’adorazione per incrementare confessioni ed Eucaristia" riflessione di don Alberto Pacini, Rettore della Chiesa di Sant'Anastasia al Palatino di Roma

 

↑2007.05.11 Papa Benedetto XVI: «Dobbiamo recuperare la capacità di adorare Cristo nella Santissima Eucaristia, se vogliamo portare gli uomini e le donne del XXI secolo alla fede in Gesù Cristo.». Questo è uno dei temi chiave del pontificato di Papa Benedetto XVI

 

↑2005.12.22 Nel periodo della riforma liturgica spesso la MESSA, considerata come Cena eucaristica, e l'ADORAZIONE del Ss.mo Sacramento erano viste come in contrasto tra loro: il Pane eucaristico non ci sarebbe stato dato per essere contemplato, ma per essere mangiato... Invece il Papa alla Curia Romana ...