Papa Francesco I HA DISSENZIENTI, ma B16 è in sintonia con Fr1

Tali dissenzienti si trovano tipicamente nel fronte che veniva additato come papasuccube da quelli che dissentivano da Giovanni Paolo II perché ritenevano il suo pontificato distruttivo per la chiesa.

Detesto il dissenziente X che critica Fr1 con lo stesso sarcasmo con cui il dissenziente Y ironizzava B16°: come non ricordare che X si scandalizzava per i medesimi toni di Y, accusandoli di non essere cristiani? Ringrazio Papa Fr1 perché, pur con le difficoltà e i limiti insiti nei cambiamenti di linea comunicativo-relazionale con vicini e lontani, sta intaccando la CROSTA di pregiudizio e carenza di comprensione costruita addosso ai cattolici, come se fossero solo dei bacchettoni intolleranti, intentati ad infliggere un’adeguata punizione alla gestante che avesse abortito per ovviabili motivi, una crosta che tarpa la nostra capacità di comunicare al prossimo l'attrattiva che Cristo ha sul nostro cuore, crosta creata certamente da illuminati avversi al cristianesimo incarnato nella polis (quelli per i quali lo stato è l’essenza dell'eticità e la chiesa dovrebbe essere sottomessa a Cesare come quella patriottica in Cina), ma crosta creata in buona fede anche da ingenui cattolici che si lascerebbero menare dal nemico ad intentare un nuovo referendum abrogativo della 194.

Per replicare alle numerose accuse contro Fr1 basterebbe

- mostrare ciò che lui ha detto e scritto, contestualizzando i suoi interventi, come ad es qui <uccr>

- capire che Fr1, anche quando elogiasse Bernard Häring e la sua teologia/morale della situazione, e quindi sollecitasse i suoi consacrati a lavorare nell’ospedale da campo secondo la dimensione della gradualità, egli <tempi> afferma senza eccezioni la validità della legge divina (→AL295) e direbbe con Jean-Marie Lustiger «è proprio la non gradualità della legge che fonda la legge della gradualità», con un cammino paziente e progressivo misericorde verso la verità dell’amore.

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità,  modificata 27/12/2018; col colore grigio distinguo i  miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Correlati: Papa Francesco I; Socci; fondamentalismo cattolico

 

2018.11.14 <libq> Fr1 fa scomunicare Alessandro Maria Minutella, il parroco per cui la Chiesa è una "prostituta": scomunica "latae sententiae" "per il delitto di eresia e per il delitto di scisma, come previsto dalla Legge canonica".

 

↑2018.10.19 Aldo Maria Valli si fa volentieri portavoce <amvalli> della risposta di Mons Viganò al cardinale Ouellet che lo aveva rimproverato per le accuse gravi mosse contro confratelli e superiori. AMValli ne approfitta per fare pubblicità del suo libretto sul caso Viganò nel quale ripropone gli articoli apparsi nel suo blog Duc in altum dal momento in cui il monsignore gli affidò il suo primo memoriale e AMV decise di renderlo noto. [CzzC: duc in altum? Rende bene mirare in alto contro Fr1?]

 

↑2018.08.28 <fb> di Massimo Introvigne: per capire chi attacca il Papa e perché occorre chiarire chi sia l'arcivescovo Carlo Maria Viganò <tv2000>, quali accuse contiene il suo memoriale <avvenire corr fq agi>, chi vuole la testa di Papa Francesco. Le accuse sono strumentali, quantomeno perché i fatti degli abusi risalgono all’epoca dei predecessori; si ipotizzano “poteri forti” ... [CzzC: accuse anche contraddittorie? <stampa> Anche bugiarde e pelose? <uccr>. Checché ne dica Aldo Maria Valli pro Viganò]

 

2018.03.12 Benedetto XVI è in sintonia con Papa Francesco e contesta chi lo denigra <republ huff sussid fattoq fc> B16° contesta lo «stolto pregiudizio per cui Fr1 sarebbe solo un uomo pratico privo di particolare formazione teologica o filosofica, mentre io sarei stato unicamente un teorico della teologia che poco avrebbe capito della vita concreta di un cristiano di oggi». [CzzC: immagino qualche acufene nei condotti uditivi dei soliti piccati a montare cunei tra B16 e Fr1; compreso quel S.Magister che stravede ironia anti-Fr1 illazionando un giallo nel finale della lettera (qui integrale) di B16; e non solo; convengo con <A.M.> Valli che ci sarebbe di che indagare sulle patologie della comunicazione, compresa quella della segreteria di Viganò].

 

↑2018.02.15 <avvenire> Fr1: mi accusano di eresia? Prego per loro, so chi sono, si propongono come depositari della vera dottrina, non li leggo. Pedofilia? La desolazione più grande. Dal dialogo con i gesuiti in Cile.

 

↑2018.01.17 <isoladipatm> caro padre Alessandro Minutella/vid: difenditi, però sta’ attento a non cadere nel tranello in cui caddero Martin Lutero con tutti gli eretici, ossia prendere a pretesto i difetti morali e pastorali, reali ed oggettivi del Sommo Pontefice, per poi accusarlo di eresia e respingere il suo magistero dottrinale. <libq 2018.11.14> Fr1 fa scomunicare Alessandro Maria Minutella, il parroco per cui la Chiesa è una "prostituta"

 

↑2018.01.09 <isoladipat>: Nel suo libro "come la chiesa finì" AMV immagina un futuro nel quale la Chiesa, per una cattiva interpretazione del rinnovamento e sotto la pressione della massoneria subirà il compimento del processo di «auto-demolizione», come lo chiamava il Beato Paolo VI, in omologazione al mondo, sotto il pretesto del «dialogo col mondo» e dell’ «immersione nel mondo». Come paradigma di questa operazione dissolvente, Valli avrebbe potuto richiamare Rahner o Schillebeeckx o la Teoglib o il teilhardismo o la “religione globale” inventata dalla massoneria. Invece sceglie il progetto di Marcione, eretico del II secolo, cogliendone l’enorme seducente attualità. [CzzC: il rischio c’è, ma Fr1 ha anche il merito di smontare la maschera di intolleranza]

 

2017.12.28 eclatante esempio di come <liberoq> altera il significato delle parole di B16 a Muller ("Hai difeso le chiare tradizioni della fede, ma nello spirito di Fr1 hai cercato di capire come possano essere vissute oggi") per brandirle come fossero contro Fr1. [CzzC: vedi come B16 è in sintonia con Fr1 e 2018.03 contesta chi lo denigra]

 

↑2017.09.25 <introvigne>: riprende il tiro al Vaticano dopo la tregua ex popolarità mediatica di Fr1? Rimonta il caso Emanuela Orlandi (con probabili falsi), accuse da Libero Milone, revisore dei conti vaticani licenziato lo scorso giugno, lettera dei 62 che alludono eretica la Amoris Laetitia. [CzzC: convengo che Fr1 dia fastidio a potentati di finanza e media; li fastidia anche sui migranti, ma qui per il motivo forse opposto a quello supposto da Introvigne: Fr1 non è un immigrazionista perché subordina la soglia massima di accoglienza migranti alla nostra capacità di integrarli]

 

↑2017.03.13 <stampa di Gianni Valente>: Quattro anni dall'elezione di Fr1, un Papa “fallibile” che desta il sensus fidei del popolo di Dio, quel dirsi cristiani che è già un miracolo, la Chiesa di sempre, quella di B16 e dei papi precedenti, non una Chiesa “nuova”, ma un nuovo inizio, sul cammino della fede degli apostoli. Le operazioni anti-Francesco azionate dal rigorismo dottrinale più ideologico che esperienziale.

 

↑2017.02.04 <stampa ansa quotid>: A Roma manifesti di contestazione contro Fr1: A France', hai commissariato Congregazioni, rimosso sacerdoti, decapitato l'Ordine di Malta e i Francescani dell'Immacolata, ignorato Cardinali ... ma n'do sta la tua misericordia? [CzzC: ahi ahi Manelli, fumo di Satana dalle narici di tuoi tifosi?]

 

↑2017.01.25 <mauriziob>: Atti, misfatti e soprusi di “266il misericordioso: Proprio perché è moderato il testo di Aldo Maria Valli è impressionante come referto delle deviazioni, cattiverie, storture, furbizie, opportunismi di Bergoglio [CzzC: tutto attribuibile a Fr1 o ben più a suoi delegati in briglia sciolta sul nuovo corso?]

 

↑2016.12.22 Fr1 demonizza il dissenso tradizionalista gattopardismo spirituale: c'è il dissenso accettabile, quello ipocrita e quello, "ispirato dal demonio", che "si rifugia nelle tradizioni" e si rifiuta di "distinguere fra l'atto, l'attore e l'azione". Commento

 

↑2016.12.07 <vatican>: Fr1: «tutte le religioni hanno gruppi fondamentalisti. Tutte. Anche noi». [CzzC: i dissenzienti di Fr1 non sarebbero ipso facto dei fondamentalisti, visto che egli stesso ha detto «Ho allergia degli adulatori, mi merito i detrattori», ma alcuni sì: ad esempio? Quelli che vorrebbero intentare un nuovo referendum abrogativo della 194. Altro discernimento ... continua]

 

↑2016.11.20 <stampa>: 1ª«Mandare via i bambini prima della nascita, questo crimine orrendo»«il nemico più grande di Dio è il denaro» «Ho allergia degli adulatori, mi merito i detrattori» [CzzC: Fr1, al 2° poco importa la 3ª ma potrebbe farti pagar cara la 1ª]

 

↑2016.11.16 <mIntrovigne>: mesi fa denunciando il pericolo delle posizioni di Burke critiche su Fr1, lungi dal fare allarmismo o maldicenza, intravedevo che cosa si stava preparando in conciliaboli più o meno segreti tra Burke e i soliti sospetti. Ora Burke si esprime con una chiarezza inaudita al limite dello scisma. Peraltro un "atto formale" di separazione dal Papa sarebbe seguito da quattro gatti

 

↑2016.10.13 <nuovabq>: un dossier dedicato al fondamentalismo cattolico (pubblicato da “La Nuova Europa, periodico emanazione di Russia Cristiana) annovera nella lista dei fondamentalisti anche l’Osservatorio cardinale Van Thuan (martire della fede sotto il comunismo) e il sito, diretto da monsignor Gianpaolo Crepaldi, che fa un gran lavoro per l’attualizzazione della Dottrina sociale della Chiesa [CzzC: proscrizione? Iniziai a seguirne il corso sessione 2016: vedi anche il relativo bollettino]

 

↑2016.09.11 <introvigne>: L'opposizione a Papa Francesco è ultra-minoritaria rispetto al consenso, anche perché è divisa tra posizioni inconciliabili (ad es. politici anti-immigrati tipo Salvini o a Marine Le Pen che manco vanno a Messa e tradizionalisti della Messa in latino che accusano di modernismo i Papi del CV2°).

 

2017.06.01 eclatante esempio di come Socci altera il significato delle parole di Fr1 per poterlo denigrare con una falsa accusa <madredellachiesa> ecco perché Bergoglio attacca Benedetto XVI. [CzzC: vedi come B16 è in sintonia con Fr1 e 2018.03 contesta chi lo denigra]

 

↑2016.05.03 Forse qualcuno sperava che dopo l'Amoris Laetitia accadesse uno scisma modo lefebvriani, ma ciò non è ancora accaduto, forse col disappunto di <riscossacristian> che attacca anche il cardinale Burke e mons. Schneider perché la loro reazione non si è tradotta in gesti di lacerazione come suddetto

 

↑2016.02.20 in questo <dialogo.fb> cerco di sedare il fanatismo antiFr1 di un sedicente cattolico puro che elenca frasi del Papa presunte eretiche fino ad additarlo masso-demoniaco

 

↑2016.02.16 <aleteia>: eresie farisaiche camuffate dallo zelo di “Cattolicesimi” ideologici di sinistra e di destra, farisei sempre pronti a condannare la giustizia, l'amore e la misericordia in nome delle regole. Papa Francesco va a Cuba? È comunista. Incontra il patriarca Kirill? C’è di mezzo il KGB. Laudato si'? È New Age e comunismo verde. Economia al servizio delle persone e non le persone al servizio dell’economia? È teologia della liberazione. La vita umana non è paragonabile a un “sogno di consumo”? È oscurantismo e insensibilità reazionaria. Il matrimonio è esclusivamente tra un uomo e una donna? È dogmatismo e intolleranza. Misericordia nella pastorale familiare? È modernismo. Accoglienza per migranti e rifugiati? Sono terroristi infiltrati. Ecumenismo tra i cristiani e dialogo civile e amorevole con le altre religioni? È stupidità, debolezza e tradimento. [CzzC: preghiamo per Papa Fr1, che tenga bene il timone e la rotta, parando le sventate da destra e da manca]

 

↑2016.02.09 [CzzC: a amico.fb che mi tramita Traditio Catholica Romana: le bergoglionate: non credi che sia ora di smetterla con queste sputacchiate emule per infondatezza e disgusto di quelle che ti schifavano quando erano indirizzate a Benedetto XVI? Se non riesci ad evitare di farmi arrivare questa porcheria.fb, entro breve sarò costretto io a stopparne l'arrivo diretto o tramitato: vuoi un esempio di infondatezza e di inquinamento di certe fonti? Leggo in questa pagina - analogamente tramitata - la bufala Kalergi: la bevi anche tu? Ne abbozzai debunking]

 

↑2015.12.31 <aleteia>: Se il 2014 è stato l’anno dei fraintendimenti del papa da parte dei media, il 2015 è stato l’anno in cui a fraintenderlo sono stati molti cattolici. È stato l’anno di tante dichiarazioni papali pro-vita, l’anno in cui il papa ha denunciato la teoria del gender a una settimana dal debutto di Caitlyn Jenner, l’anno di un forte documento sinodale sulla famiglia.

 

↑2015.11.06 quella che secondo <maurizioblondet> sarebbe la vera storia di persecuzione dei Francescani dell’Immacolata da parte dei bergogliani, fino a concludere che Fr1 avrebbe bisogno di un esorcismo

 

↑2015.09.10 False acque miracolose e rivelazioni private. Il vescovo di Monreale Michele Pennisi censura il prete anti-Papa-Fr1 don Alessandro Minutella <Vid, Rai> <livesicilia> e i suoi messaggi ingannevoli e fuorvianti: «Tali pratiche oltre ad essere contrarie al volere della Chiesa, sono fortemente sospette di manipolazione delle coscienze».

 

↑2015.09.08 <giornale>: Così la Chiesa conservatrice si ribella al Papa "liberale": un'inchiesta del Washington Post scoperchia le reticenze dei conservatori nei confronti della "rivoluzione" indetta da Francesco. [CzzC: sembra che il Giornale e WP gongolino a vedere un ipotetico scisma da destra, come Repubblica gongolava a dichiarare l’esistenza di uno scisma strisciante da sinistra. Gli uni e gli altri capiscono poco della Chiesa finché si ostinano ad intenderla con le categorie della democrazia partitica; agli uni e agli altri piacerebbe una chiesa democratica succube dei potentati che riescono a manipolare modo moderno le maggioranze]

 

↑2015.03.17 Per replicare alle numerose accuse contro il Papa basterebbe mostrare ciò che lui ha detto e scritto, contestualizzando i suoi interventi, come ad esempio qui <uccr>

 

↑2015.01.29 <zenit>: "Assurdo" e "sciocco" contrapporre Benedetto a Francesco. I “giornalisti” che criticano papa Francesco, contrapponendolo in negativo al predecessore Benedetto XVI, dimostrano un comportamento “sciocco e irresponsabile”. Lo ha dichiarato monsignor Georg Gainswein, segretario del pontefice emerito, ed attuale prefetto della Casa Pontificia, in un’intervista al settimanale tedesco Christ & Welt.

 

↑2015.01.05 <timone>: Messori risponde per le rime a Leonardo Boff: dopo l’implosione del comunismo Boff passò dal rosso al verde, all’ambientalismo più dogmatico, con aspetti di culto panteistico alla Madre Terra. Continua, però, a celebrare i sacramenti, con liturgie eucaristiche e battesimali da lui stesso elaborate (non mancano, si dice, le risonanze new age) ... Nel suo commento a proposito del mio articolo del 24 dicembre il già padre Leonardo mi attribuisce “grossi vuoti nel pensiero”, scarsa intelligenza, ignoranza, dandomi anche del mal convertito che, giunto a un’età rispettabile, deve finalmente decidersi portare a termine la conversione. Mi lancia pure quella che per lui è una pesante accusa, ma che per me suona come un complimento, dandomi del “cristomonista”. ... e l’accusa di «quasi ignorare lo Spirito Santo». Per la verità, il riferimento al Paraclito è l’elemento centrale del mio discorso, dove ricordo che nulla capiremmo del papato se non riferendoci all’azione libera e imperscrutabile dello Spirito ... nel dibattito sconcertante suscitato da quel mio articolo, molti altri critici hanno giudicato irrilevante confrontarsi con i veri contenuti: inforcati gli occhiali dell’ideologia hanno attaccato un testo esistente solo nei loro schemi previ. Magari politici più che religiosi. [CzzC: cosa avrà detto papa Francesco all’amico Leonardo Boff? Che pena vedere cattolici che si beccano come i polli di Renzo sulle gaudenti pagine del laicismo]

 

↑2015.01.03 <ilFoglio>: Tango in San Pietro mentre la barca va alla deriva; Vittorio Messori superato in breccia da questo saggio di Roberto de Mattei: [CzzC: mi piacerebbe leggere ora quanto scriveranno fra un anno per queste profezie: non opporsi alle coppie lgbt in anagrafe non significa approvare uteri in affitto pro gay; concedere il sacerdozio a diaconi sposati, dopo lunga testimonianza esemplare per caritas in veritate, potrebbe farci abbracciare con gli ortodossi più che farci sparire come cattolici, il che potrebbe avere il placet di Cristo anche per l’integrità del depositum fidei ben più probabile dell’eventuale suo placet all’epoca della reciproca scomunica].

 

↑2015.01.02 <avvenire> con l’articolo 24/12 Messori palesa il suo disorientamento rispetto ad alcune scelte del Papa (la telefonata a Pannella, la questione se «Dio sia cattolico», la visita all’amico pastore pentecostale) e lascia intendere che l’elenco potrebbe essere più lungo e che il suo disagio sarebbe condiviso anche da alcuni cardinali elettori del Conclave. Leonardo Boff gli aveva fatto il contropelo. Farinella, Ciotti, Zanotelli: “difendiamo il Papa”; don Santoro e i preti arcobaleno pure. <aleteia>: Messori sospinto dalle "minoranze"? Dalle insufficienze teologiche dello scrittore alla sua "sponda" ai cardinali anti-Bergoglio e/o chi si schiera dalla sua parte con la tesi dell' "ambiguità". [CzzC: prevedo che papa Francesco deluderà i galletti di entrambe le sponde, per il bene comune e della Chiesa, con caritas in veritate costasse pure apparire ambiguo] <nuovabussola>: c’è chi vorrebbe criminalizzare Messori come agente di mafiosi mandanti.

 

↑2014.12.19 SG attacca Papa Francesco perfino quando gli  comunico la bella notizia della cessazione ostilità USA-Cuba: gli rispondo: «temo che spiaccia anche a Nostro Signore, oltre che a me, osservare un giudizio di distonia formulato con acrimonia gareggiante con l’ultimo Socci contro il magistero petrino a partire da un evento di bene riconosciuto quantomenonon riprovevole».

 

↑2014.11.14 Secondo Sandro Magister il Papa disorienterebbe molti vescovi perché gioca su più piani e spesso si contraddice: commento il suo articolo, ponendogli domande in aiuto al discernimento di certe illazioni.

 

↑2014.11.14 Caro Antonio Socci, è con dispiacere che ti leggo svilire l’azione del Papa in difesa dei cristiani perseguitati accusandolo di silenzio e di indifferenza: qui ti pongo alcune domande in aiuto al discernimento del tuo pregiudizio..

 

↑2014.11.02 <A.Tornielli>: In occasione del Sinodo sulla famiglia il vaticanista del Boston Globe, John Allen, dice che la «luna di miele» tra la Chiesa Usa e il Papa è finita. Thomas Tobin: «Il concetto di avere un corpo rappresentativo della Chiesa che vota su applicazioni dottrinali e soluzioni pastorali mi colpisce come qualcosa piuttosto protestante». Tobin, sostiene che oggi «la Chiesa rischia di perdere la propria voce coraggiosa, contro-culturale e profetica». E Charles J. Chaput, arcivescovo di Philadelphia, riferendosi alle «distorsioni» dei media, ha detto che «l'immagine pubblica» del Sinodo ha creato «confusione», e «la confusione è del diavolo».Uno dei protagonisti del Sinodo, il cardinale curiale statunitense Raymond Leo Burke, Prefetto della Segnatura apostolica, in procinto per sua stessa ammissione di lasciare l'incarico, ha tuonato contro l'idea stessa di discutere dei sacramenti ai divorziati risposati, e si è lamentato pubblicamente per il fatto che il Francesco non si sia espresso in merito, lasciando libertà di discussione: «Non posso parlare per il Papa e non posso dire quale sia la sua posizione a questo riguardo, ma la mancanza di chiarezza sulla questione ha fatto senza dubbio molto danno». Tra i critici verso le aperture, all'interno del Sinodo, si è segnalato anche il cardinale di New York, Timothy Dolan. E fa discutere un commento dell'editorialista cattolico conservatore del New York Times, Ross Douthat, secondo il quale Papa Bergoglio starebbe portando la Chiesa «nel precipizio». [CzzC: che siano laici a dire parole pesanti sul Papa non mi sorprende; quando fosse un Vescovo a titubare sul Papa mi farebbe riflettere di più; prego ogni giorno i Santi e lo Spirito che sostengano la Guida petrina; non mi farebbe pensare al precipizio un’eventuale riforma che ammettesse la Comunione ai divorziati e l’uso dei contraccettivi a condizioni ben precise rispetto ad arbitrarie assoluzioni e autoassoluzioni oggi imperanti].

 

↑2014.09.05 Cose mai viste - né udite - dal Soglio Petrino nella storia della Chiesa. Dove sta andando la Chiesa cattolica? È vero che quella visibile rischia di subire una 'mutazione genetica' o questa è già avvenuta nostro malgrado? [CzzC: semper reformanda è la nostra Chiesa e abbondano anche oggi incrostazioni poco evangeliche opportunamente rimuovibili: Papa Francesco mi par bene intentato]

 

↑2014.08.28 E’ con dispiacere che tra i dissenzienti in questa pagina annoto anche Antonio Socci della cui testimonianza di fede pur ebbi a beneficiare: gli pongo alcune domande in aiuto al discernimento.

 

↑2014.08.20 Socci: anche su Iraq e cristiani perseguitati Bergoglio rompe con la tradizione (lo dice anche Cacciari). E di Cacciari riporta «Francesco considera legittimo un intervento nella misura in cui viene deciso dall’Onu – siamo in presenza di una laicizzazione dell’idea cattolica di ‘guerra giusta’… La posizione di Francesco è fragilissima. La sua è una posizione che potrebbe sostenere un Renzi o una Merkel. Se mi permette, io dal Papa mi aspetto qualcosa di più, ossia che mi dica che bisogna intervenire sulla base di valori considerati assoluti». [CzzC: caro Socci, il Papa non ha negato l’uso della forza, ma non consente che il suo appello a fermare l’aggressore ingiusto sia usato a pretesto per eccessi di guerra che gli US hanno già dimostrato pro neocolonialismo col pretesto dell’ingerenza umanitaria: perché non citi tutto il discorso del Papa, magistrale sull’ingerenza umanitaria e sui rischi che sia abusata a pretesto di interessi militari? Se meditassi bene sul perché i cristiani sono così tanto perseguitati, forse non parleresti così del Papa]

 

↑2014.08.11 Iraq, Antonio Socci: i cristiani muoiono e Papa Francesco sta in silenzio

 

↑2014.07.11 Avvenire.p2  Gennari: sul Foglio.p2 Pietrangelo Buttafuoco, obiettivo diretto Francesco, scrive che «oggi tra gli applausi del mondo la religione dei cattolici si capovolge nella parodia della pedagogia sociale... Tutto il magistero è nella grottesca messa in scena del solidarismo filantropico. Ciliegina dell' umanitarismo nichilista», e per questo Francesco sarebbe solo «un replicante di Saviano» e «il Papa, pur di far cosa gradita al mondo, scomunicherà il Mistero». Vera firma di tutto il trucido appena letto. [CzzC: che parrebbe compatibile con trascorsi in mutande missine e pro Mutanda Day].

 

↑2014.07.01 Effedieffe.com: la teologia papale, tentativo di ricostruzione congetturale in chiave relativista: La rivista internazionale di teologia Concilium ha dedicato il suo ultimo numero al tema: Dall’“anathema sit” al “Chi sono io per giudicare?”, a partire dalla famosa frase di Papa Francesco sull’omosessualità. Gli autori «ritengono che le formule e i dogmi non possono comprendere l’evoluzione storica, ma ogni problema vada collocato nel suo contesto storico e sociopolitico. Il concetto di ortodossia va superato, o quanto meno ridimensionato, perché, viene utilizzato come “punto di riferimento per soffocare la libertà di pensiero e come arma per sorvegliare e punire”... Essi definiscono l’ortodossia come “una violenza metafisica. Al primato della dottrina va sostituito quello della prassi pastorale …» (Concilium, 2/2014, p. 11), rivista fondata da Karl Rahner , Hans Küng e Congar, «a cui collaborano più di 500 teologi di tutto il mondo». [CzzC: commento]

 

↑2014.06.30 Associazione La Torre riprende Maurizio Blondet di Effedieffe.com: La teologia papale. Tentativo di ricostruzione Volevano la «collegialità »? Eccoli serviti. Angelo Bagnasco, ancora presidente della CEI, esautorato mettendogli alle costole un segretario generale, il comico Galantino; Sandro Magister: «Da quando lui è papa la CEI è come annichilita».  Teologia della maleducazione: cancella bruscamente udienza calendarizzata con personaggi che non gli sono simpatici, mentre sublima fino a farglisi chierichetto i simpatici che si fanno ventriloqui della sua a-tologia ed a-dogmatica.

 

↑2014.04.02 <stampa> Confronto fra Giuliano Ferrara e il teologo Vito Mancuso in occasione della recente pubblicazione per Piemme del libro «Questo Papa piace troppo» scritto dallo stesso Ferrara con Alessandro Gnocchi e Mario Palmaro, un controcanto all’unanimità dei consensi per il Papa.

 

↑2014.01.09 Commento una pagina di riscossacristiana su il fumo di satana nella Chiesa, ponendo domande all’autore Palmaro (per il tramite di Deotto) con l’intento di tentargli una correzione fraterna che

- gli faccia contemplare uno spazio di Grazia anche dove le apparenze indicherebbero solo disgrazia,

- recuperi tutta la sua passione al servizio della Missione per testimoniare ciò che abbiamo di più caro anche con serenità.

 

↑2013.12.29 Pongo 2 domande a Piergiorgio Cattani circa questa sua acutezza giornalistica «Papa Francesco: indietro tutta? Il pontificato di Bergoglio è già in crisi»:

1) non parrebbe anche a te che gli ermeneuti di rottura bramino così tanto l’odore di rottura, da sognarlo in carenza?

2) quando ci racconterai questo tuo sogno con lucide analisi anche sulla nostra diocesana VT?

 

↑2013.10.11 <foglio>: Gesuiti americani contro Francesco? Francis X. Clooney Gesuita americano rabbuffa Papa Francesco [CzzC: mi pare che ricorra a trucchi dialettici tipizzati nell’arte di ottenere ragione: frutto di leadership ignaziana bioenergetica?]

 

↑2013.mm.gg Devo recuperare altri distinguo che ho tentato verso autori vari (ad esempio di riscossacristiana)

 

↑2013.08.gg «Dio mi scampi dal voler dare lezioni al Papa ... ma ... preghiamo il Santo Padre di essere tale. Non “amico” con cui darsi del tu, ma “Padre” e questa paternità viene da Cristo stesso. Infatti lo chiamiamo “Santo Padre”. Un padre non deve essere l’amico dei suoi figli. A ognuno il suo ruolo.». [CzzC: pare che Dio non ti abbia scampato, caro Paolo, ma ti chiederei se, così parlando, pensi davvero di attrarre più cuori a Cristo e di veicolare meglio la sua salvezza al mondo?]