C6 (ex C9) vaticano: consiglio dei cardinali che sta aiutando il Papa nella riforma della Curia

istituito da Fr1 il 2013.09.28

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 14/12/2019; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: Fr1, Santa Sede, Vaticano, Obolo di S.Pietro, Ior

 

↑2019.10.23 <patriarcatoVe> nel 2014 i dipendenti della Santa Sede (2880) incidevano sul bilancio con un costo di 126,6 M€ (su un budget di ~300M). Che cosa si sta facendo, dunque, per ridurre i costi? Sul finire del 2018 l’allora C9 (oggi C6), cioè il gruppo di cardinali che sta aiutando papa Francesco nella riforma della Curia, rese noto che si sta pensando a un piano di lunga durata (cinque-dieci anni) per ridurre il numero dei dipendenti. Non sono previsti licenziamenti, ovviamente, ma ... I bilanci in rosso, in Vaticano, non sono una novità. Nel 1980 i miliardi di vecchie lire di passivo furono 31. Una cifra che - se ricalcolata con i tassi di inflazione di questi 39 anni - non è lontana dall’attuale, anzi è probabilmente superiore. La via del risanamento passa proprio attraverso le riforme ...

 

2019.09.20 <lq> le casse della Santa Sede nel 2018 hanno registrato un disavanzo di ~70 M€ su un budget di 300 milioni. A incidere particolarmente le donazioni e i contributi economici degli enti interni (come lo Ior) che diminuiscono sempre più. Così Fr1 ha incaricato il cardinale tedesco Reinhard Marx, membro del C6 e coordinatore del consiglio per l'economia della Santa Sede di trovare una soluzione.

 

↑2018.12.14 <TV2000 stampa ilfoglio wallstreetitalia> Vaticano, il C9 diventa C6: ecco perché Fr1 ha ridotto il consiglio dei cardinali istituito nel 2013, congedando George Pell (guai con la giustizia australiana) Francisco Xavier Errazuriz (vicende cilene) e il congolese Laurent Monswengo Pasinya (vecchiaia). Presentata la proposta di spending review per la Santa Sede.