IOR (Istituto per le Opere di Religione) e finanze vaticane

IOR su Wikipedia. E’ un istituto privato, creato nel 1942 da papa Pio XII con sede nella Città del Vaticano. Non è la banca centrale della Santa Sede, compito invece svolto dall'Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica (APSA). Se tu volessi condire le conoscenze IOR anche con Marcinkus, Calvi e Gelli, attingi qui a homolaicus.

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 10/09/2018; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: Chiesa, sostentamento, Vaticano

 

↑2017.10.29 <nbq>: che Papa GP1, Albino Luciani, sia stato ucciso è solo un’idea da boutade giornalistica? Non è forse un caso che tutte le ricostruzioni che portano avanti dei sospetti sulla morte di Luciani, tirino in ballo proprio Villot, e Paul Marcinkus, anche perché un'altra idea che Luciani aveva di sicuro era proprio la radicale riforma dello Ior.

 

↑2017.05.20 <AIF.va>: Rapporti annuali 2014, 2015, 2016 dell’AIF Autorità di informazione finanziaria (Statuto, Leggi, Regolamenti e Linee Guida, Rapporti annuali ... )

 

↑2017.03.17 <youtube>: “La crisi dell’economia” vera e falsa, relatore Ettore Gotti Tedeschi, già presidente dello IOR <secolotn>: l’economia senza valori è senza valore

 

↑2016.09.09 <inkiesta> Cuore nero e conti in rosso: chi comanda e cosa succede allo Ior, la cassaforte del Vaticano, Turbofinanzieri alla guida, idee in aperto contrasto con quelle del papa sul global warming, bilanci in perdita, trasparenza zero, futuro incerto: tutti i fronti aperti dell’istituzione finanziaria della Santa Sede.

 

↑2015.12.22 <riscattonazionale>: Monsignor Scarano, l’amico dei profughi beccato mentre tentava di far entrare dalla Svizzera 20M€ su jet privato: la Procura di Roma ha chiesto la condanna a 4 anni e 6 mesi di reclusione nel processo che lo vede accusato di corruzione e calunnia; fu contabile dell’Amministrazione del patrimonio della Santa Sede, finì ai domiciliari il 29/06/2013; la sentenza è attesa per il 18/01/2016.

 

↑2015.11.04 <lastampa>: La Grande Bellezza in Vaticano in un vortice di peccato e santità. I tanti soldi raccolti per opere pie finiscono anche per soddisfare la brama di lusso e potere di chi non accetta la rivoluzione di Francesco

 

↑2015.11.04 <Libertà&Persona>: Quanti problemi il cardinal Bertone creò al pontificato di B16°, che di lui si fidava: non fu cattivo, ma superficiale, poco acuto, pur molto attivo, da far danni anche quando non volesse. B16° aveva deciso di porre mano alle vicende dello Ior, con la nomina di un personaggio di grande onestà e capacità come Ettore Gotti Tedeschi, che però fu accantonato, non senza il consenso dello stesso Bertone ...

 

↑2015.11.03 <tempi>: Vatileaks bis. Vendete pure i vostri libri ma non rifilateci la balla che lo fate per papa Francesco. «Bisogna assolutamente evitare l’equivoco di pensare che ciò sia un modo per aiutare la missione del Papa», scrive la Sala stampa vaticana. Ma Nuzzi e Fittipaldi non lo evitano assolutamente. Anzi [CzzC: te lo dissi, caro Fr1, che te l’avrebbero fatta pagare cara certa chiarezza di giudizio]

 

↑2015.08.22 <news.va>: Card. Pell al Meeting2015: “Per la Chiesa è il momento di avere gli affari in ordine. La prossima ondata di attacchi potrebbe essere infatti portata per irregolarità finanziarie”.

 

↑2014.12.08 <ansa>: Ior: Caloia si dimette dalla Fabbrica del Duomo di Milano. L'ex presidente dell'Istituto vaticano è indagato in una inchiesta su peculato aperta in Vaticano: 'Sono innocente, sconcertato e attonito'

 

↑2014.12.04 <Sole24h>: Vatican Asset Management: cardinale Pell (prefetto segreteria per l’economia): fino a oggi molti dicasteri o entri vaticani difendevano la propria indipendenza, creando di fatto delle isole autonome (ad esempio il dicastero delle missioni, detto Propaganda Fide); la riforma in atto mira a centralizzare (→Vatican Asset Management) sia il budget sia la gestione degli investimenti finanziari, sia gli immobili, con la confluenza sotto il controllo della Segreteria dell'Economia e per quanto riguarda le linee guida sotto il Consiglio dell'Economia, composto da 15 membri (8 ecclesiastici e 7 laici) presieduto dal cardinale Marx. Nel 2015 sarà nominato il Revisore Generale, figura laica prevista dalla riforma con il compito di accertare la regolarità della gestione del denaro “pubblico”.

 

↑2014.07.09 La svolta dello Ior: conti correnti solo a chi ha già pagato le tasse; la misura per non essere paradiso fiscale. A conclusione dello screening dei conti, lo Ior ha chiuso i rapporti di circa 2.600 conti dormienti e 755 cosiddetti conti laici di cui 360 IT.

 

↑2013.12.16 Papa intervistato: Come procede il lavoro di pulizia allo Ior? «Le commissioni referenti stanno lavorando bene. Moneyval ci ha dato un report buono, siamo sulla strada giusta. Sul futuro dello Ior si vedrà. Per esempio, la "banca centrale" del Vaticano sarebbe l'Apsa. Lo Ior è stato istituito per aiutare le opere di religione, missioni, le Chiese povere. Poi è diventato come è adesso».

 

↑2013.02.15 Ernst Von Freyberg nuovo presidente IOR "Con il pieno consenso del Papa". Avvocato d'affari di Francoforte e membro del ramo germanico dell'Ordine di Malta. Entra nel board il belga Bernard De Corte, dato ieri al vertice dello Ior.

 

↑2013.01.14 Sul conto dello IOR che ha insospettito Bankitalia affluivano oltre che gli incassi POS anche movimenti per 40 milioni di euro di sconosciuta provenienza. Vorrei poter far arrivare al Santo padre l’ APPELLO di luglio, ma non saprei per che canali. Febbraio 2013 apprendo riattivati i POS con liberatoria Bankit.

 

↑2013.01.03 In Vaticano stoppati POS e Bancomat: sospesi i servizi del sistema dei pagamenti interbancari controllato dalla stanza e vigilanza Bankit: carenza di trasparenza e di compliance normativa? [CzzC: a luglio avevo espresso il timore che il Vaticano con le sue banche finisse in qualche lista nera, e formulai un APPELLO; vedi anche dissenso mio]

 

↑2012.07.18 Vaticano «promosso» sull' antiriciclaggio «ma deve rafforzare sistema di vigilanza»: Moneyval valuta positive le misure della Santa Sede: «Compiuto un percorso lungo, ma sullo Ior presto supervisione indipendente».

Vaticano promosso in 9 punti su 16 raccomandazioni Ue; secondo la divisione del Consiglio d’Europa che valuta i sistemi anti money laundering, il Vaticano "ha percorso una lunga strada in tempi brevi", ma "vi sono alcune importanti questioni che devono essere affrontate per poter provare pienamente l’effettività del sistema". [CzzC: infatti nei confronti delle 45 raccomandazioni del Gruppo d’azione finanziaria internazionale contro il riciclaggio di capitali (Gafi) la Santa Sede è bocciata su 23 raccomandazioni (51%). Altro che lode al merito! Per quanto poco io abbia imparato di antiriciclaggio sul lavoro, mi chiedo seriamente dove avesse dormito la responsabilità dei manager delle finanze Vaticane se le stesse si sono ridotte a così basso rango di trasparenza per così tanto tempo rispetto all’insorgenza delle relative norme ed indici di compliance; mi sa che la velocità di adeguamento, per quanto lodata, risulterà insufficiente per evitare ritorsioni da parte delle banche più trasparenti e il Vaticano potrebbe finire su qualche black list in compagnia di paesi malfamati al riguardo. Anche se non saprei per quale canale inoltrarlo, formulo un APPELLO: il Santo Padre dia una sferzata e una sterzata prima che lo IOR faccia altri danni all’efficacia della nostra testimonianza di seguaci di Cristo!].

 

↑2012.06.20 Gotti Tedeschi ribadisce quanto aveva già dichiarato nel 2010 dopo essere finito sotto inchiesta per la gestione di 23 milioni di euro: «c'erano numeri di codice per i bonifici a nome Ior e io ho detto mai più, questo è intollerabile» e specifica che la guerra con il direttore generale Paolo Cipriani e con numerosi alti prelati, compreso il segretario di Stato Tarcisio Bertone, è cominciata proprio quando «chiesi notizie dei conti intestati ai laici». [CzzC: ho il vago sentore che non abbia mentito].

 

↑2012.06.10 Cipriani smentisce le illazioni di Gotti Tedeschi: nello IOR non ci sarebbero conti cifrati / intestati a politici. [CzzC: ho il vago sospetto che queste negazioni saranno smentite dai fatti, altrimenti non mi spiegherei come mai anche bancari capi ufficio antiriciclaggio che vanno a Messa tutte le domeniche, vedono lo IOR più come una bestia nera che come colomba bianca in tema di trasparenza bancaria]

 

↑2012.06.03 Cristelli, scandali nella Chiesa: «Si aggiunga il licenziamento in tronco di Gotti Tedeschi dalla direzione dello Ior, la banca vaticana, e c'è materia abbondante per scrivere un altro “Codice Da Vinci”, ma anche per il gossip. Corrado Augias, che riempie i suoi scritti ma anche i suoi programmi televisivi di sospetti e insinuazioni, ...per dire che il Vaticano e la corte pontificia sono da sempre teatri di intrighi e misteri. Non escluse le bolge pruriginose ... Ma la pietra d’angolo è Cristo»

 

↑2012.06.01 Ior ancora SOS Segnalazione Operazioni Sospette: “Nella maggior parte dei casi la causale parla genericamente di beneficienza. Esattamente la  «voce» che usava Don Evaldo, il prete a disposizione della «cricca» dei Grandi eventi, quando ridistribuiva il denaro che gli era stato affidato da funzionari e costruttori.”

 

↑2011.10.05 Don Evaldo Biasini: il don Bancomat indagato per riciclaggio; era chiacchierato anche in passato, pure per coinvolgimento in massoneria.

 

↑2010.11.04 Gotti Tedeschi racconta lo IOR senza segretiHo messo il mio intelletto al servizio del Papa e della Chiesa. E comunque lo Ior non è una banca».

 

↑2006.02.20 Muore Paul Marcinkus. Vescovo dal 1969, mai cardinale. Negli anni settanta organizzava i viaggi del Papa e a Manila gli sventò un attentato deviando un pugnale. Entrò in contatto con Michele Sindona (P2, mafia) che lo introdusse a Roberto Calvi (pure P2). Dal 1971 all'89 presidente dello IOR. Nel 1973 Marcinkus fu interrogato dalla giustizia USA riguardo a un caso di riciclaggio: fu assolto per insufficienza di prove. Indagato per il crack del Banco Ambrosiano in quanto presidente dello IOR, evitò la cattura grazie al passaporto diplomatico vaticano. Nel 1997 settantacinquenne si trasferì a Sun City, in Arizona.