Cardinale MARX REINHARD

n1953 <wikipedia>: 2010 nominato cardinale da Benedetto XVI; 2013 membro del consiglio dei cardinali da Fr1; 2014 eletto presidente della Conferenza episcopale tedesca, succedendo a monsignor Robert Zollitsch; 2021.06 si dimette da Arcivescovo di Monaco e Frisinga motivando ...

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 07/06/2021; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: Amoris Laetitia

 

2021.06.04 <vaticannews> l cardinale Reinhard Marx si "dimette" per il fallimento della Chiesa nella lotta alla pedofilia. <ilgiornale> la riforma del VI libro del diritto canonico, che esclude l'eventualità di ordinare "sacerdotesse", era stata annunciata il giorno prima della "ritirata" di Marx. Ricordiamo che Fr1, mentre iniziava il Sinodo tedesco che quell'eventualità contemplerebbe assieme alla benedizione delle coppie lgbt, aveva scritto 2019.06.29 una lettera al popolo tedesco sulla tentazione dei cambiamenti “rammendi” destinati ad una revisione "rivoluzionaria" della dottrina cristiana.

 

2019.09.20 <lq> le casse della Santa Sede nel 2018 hanno registrato un disavanzo di ~70 M€ su un budget di 300 milioni. A incidere particolarmente le donazioni e i contributi economici degli enti interni (come lo Ior) che diminuiscono sempre più. Così Fr1 ha incaricato il cardinale tedesco Reinhard Marx, membro del C6 e coordinatore del consiglio per l'economia della Santa Sede di trovare una soluzione.

 

↑2019.09.15 <nbq> pericolo scisma in arrivo dal sinodo tedesco del Card. Reinhard Marx <aska> argomenti quali “potere clericale”, “morale sessuale”, “forma di vita presbiterale” e “donne nei ministeri e negli uffici della Chiesa” non possono essere oggetto di deliberazioni o decisioni di una Chiesa particolare senza contravvenire quel che è espresso dal Santo Padre nella sua lettera alla Chiesa tedesca <vatic> dello scorso giugno "camminare insieme". <foglio> sinodo “non ecclesiologicamente valido”.

 

↑2018.05.31 crocifissi negli uffici pubblici <tempi> in Baviera (presidente Markus Söder) da domani il crocifisso è obbligatorio e i musulmani sono d’accordo, ma non il cardinale Marx; la maggioranza della popolazione vede il provvedimento come un’affermazione dell’identità del Land e non come un attacco alla laicità dello Stato.

 

↑2018.05.13 <giornale> Il cardinale Reinhard Marx propone di sdoganare l'intercomunione: la "fame eucaristica" sarebbe sufficiente a far sì che anche i protestanti partecipino al sacramento in questione. Ma non a tutti sta bene: ad esempio ai cardinali Wölki, Brandmüller, Müller tedeschi, Willem Jacobus Eijk olandese.

 

↑2018.02.10 <tempi> R.Marx aveva detto che per quanto riguarda la benedizione delle unioni gay «non ci possono essere delle regole» e ogni sacerdote deve giudicare caso per caso, ma non è quello che insegna la tradizione della Chiesa perché «ci sono delle regole». [CzzC: ci risiamo con i sedicenti profeti progressisti che, invece di attendere un chiarimento dal magistero petrino, approfittano di aspetti dubbi per confondere i fedeli e far passare per ottusi conservatori tradizionalisti i vescovi più prudenti verso la loro pastorale coraggiosa; vorrei sperare che la benedizione, anziché obiettivo, non sia strumento per democratizzare modo protestante i cattolici, costasse allontanarli dagli Ortodossi, meno piacenti agli illuminati]

 

↑2018.02.06 <qnet> R.Marx: "è possibile la benedizione a unioni gay e lesbiche, con discernimento caso per caso e relativa decisione a cura dei pastori locali.

 

↑2013.11.13 Comunione ai divorziati: apertura di Marx, "saggio" del Papa, ma Müller si schiera contro. Dibattito tra i massimi rappresentanti dell’episcopato tedesco.

 

↑2013.04.13 Papa Francesco lo nomina membro del gruppo di cardinali chiamati a consigliarlo nel governo della Chiesa universale e a studiare un progetto di revisione della Curia romana.

 

↑2010.11.20 Benedetto XVI lo nomina cardinale con il titolo presbiterale di San Corbiniano nel concistoro del 20 novembre 2010.