modificato 17/10/2016

 

Padre Leonardo Boff (o Bof?)

Correlati: teoglib; dissenso

Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità: contrassegno miei commenti in grigio rispetto al testo attinto da altri.

 

Da Wikipedia: Leonardo Boff (1938-2003) al secolo Genésio Darci Boff, ex frate francescano, ed ex presbitero, teologo e scrittore brasiliano, è uno dei più importanti esponenti della Teologia della Liberazione. Referenziato alla voce eresie, in studi vari sulla teologia della liberazione (ad es. homolaicus).

Nato in Italia o in Brasile? Da Wikipedia leggiamo che sarebbe nato a Concórdia, ma da oriundi veneti: leggendo qui sarebbe nato a Col del Bof in val Seren del Grappa, vedi anche qui.

 

 

05/01
2015

<timone>: Messori risponde per le rime a Leonardo Boff: dopo l’implosione del comunismo Boff passò dal rosso al verde, all’ambientalismo più dogmatico, con aspetti di culto panteistico alla Madre Terra. Continua, però, a celebrare i sacramenti, con liturgie eucaristiche e battesimali da lui stesso elaborate (non mancano, si dice, le risonanze new age) ... Nel suo commento a proposito del mio articolo del 24 dicembre il già padre Leonardo mi attribuisce “grossi vuoti nel pensiero”, scarsa intelligenza, ignoranza, dandomi anche del mal convertito che, giunto a un’età rispettabile, deve finalmente decidersi portare a termine la conversione. Mi lancia pure quella che per lui è una pesante accusa, ma che per me suona come un complimento, dandomi del “cristomonista”. ... e l’accusa di «quasi ignorare lo Spirito Santo». Per la verità, il riferimento al Paraclito è l’elemento centrale del mio discorso, dove ricordo che nulla capiremmo del papato se non riferendoci all’azione libera e imperscrutabile dello Spirito ... nel dibattito sconcertante suscitato da quel mio articolo, molti altri critici hanno giudicato irrilevante confrontarsi con i veri contenuti: inforcati gli occhiali dell’ideologia hanno attaccato un testo esistente solo nei loro schemi previ. Magari politici più che religiosi. [CzzC: cosa avrà detto papa Francesco all’amico Leonardo Boff? Che pena vedere cattolici che si beccano come i polli di Renzo sulle gaudenti pagine del laicismo]

28/12
2014

<noisiamochiesa>: Leonardo Boff, teologo brasiliano, fa il pelo e il contropelo a Vittorio Messori per il suo articol0 24/12 critico di Papa Francesco.

15/09
2013

Su la Stampa un’intervista a Leonardo Boff:Con Francesco dialogo continuo anche se a distanza”: rende omaggio a Benedetto XVI perché si è fatto da parte e si svela considerato consulente da Francesco I: si scrivono e dialogano attraverso un’amica comune in Argentina.

19/10
2012

La teologia della liberazione. Intervista a Leonardo Boff.  "La Teologia é seria quando si prende sul serio la testimonianza degli invisibili, dei disprezzati ... Il popolo conosce molto della vita, della sua lotta", ha affermato Leonardo Boff in una intervista concessa a IHU On-Line. Per Boff, "la nostra sfida non è quella di creare cristiani, ma creare persone oneste, umane, solidali, compassionevoli, rispettose della natura degli altri. Se realizziamo questo si realizza il sogno di Gesù" ... [CzzC: anche ai massoni interessano non tanto i cristiani, ma le persone oneste e filantropiche, illuminate, libere anche di peccare, ma onestamente secondo l’intendimento della coscienza personale e massonica intrisa nella cultura dominante, unico metro di giudizio per il nuovo mondo libero dal medievalismo cristiano]

22/09
2012

«Il Papa non è infallibile», prova ne sia che ha sbagliato a condannare come eretico padre Leonardo Boff: parola del nuovo arcivescovo di Teresina, nel nord-est del Brasile, Jacinto Furtado, che a 65 anni porta ancora avanti la Teologia della Liberazione, linea cattolica di sinistra che negli anni '80 aveva condotto alla condanna di frate Leonardo Boff dal cardinale Ratzinger.

Marzo 2002

Il Padre nostro di poveri e cani, tratto dal libro "Brasas bajo las cenizas" ("Tizzoni sotto le ceneri") di Leonardo Boff. Suo libro Padre nostro, preghiera della liberazione integrale

1992

Leonardo Boff: "anche" neo-gnostico e neo-anabattista? Leonardo Boff O.F.M. di lasciare il sacerdozio e l’ordine francescano, e su questa decisione molti hanno ritenuto di fare commenti comprensivi ed elogianti. Nota[1].

Dic 1985

Dom Pedro Casaldaliga Vescovo di S. Feliz de Araguia dà la benedizione di S.Francesco a Padre L.Boff: Fratello Leonardo, teologo della grazia, che libera per disegno del Padre: anche se questa maniera vaticana di trattare i fratelli di fede non è molto conforme al Vangelo della libertà dei figli di Dio; tu, fratello Leonardo, ricordando e continuando ciò che ha fatto nostro Signore e liberatore Gesù Cristo ... obbedisci con spirito di fratello del Regno ... condividi in profondità il mistero dei poveri, che non hanno voce né parte nella Chiesa

 



[1] Commenti comprensivi ed elogianti per la scelta fatta dal noto esponente brasiliano della "teologia della liberazione", apprezzamento per "la nobiltà di questa sua decisione, che comporta un sacrificio grande, [...] per continuare a condividere e a sostenere il cammino umano e cristiano dei poveri", espresso da S. E. mons. Luigi Bettazzi, vescovo di Ivrea, e alla "stima e simpatia" di laici e di sacerdoti /vedi ad es. promossa una raccolta di firme nella parrocchia di San Bartolomeo a Canal San Bovo, in diocesi di Trento, di cui è parroco don Angelo Gonzo.

... Trattasi non di argomenti ad personam, ma di elementi dottrinali come si evince da quanto riferito dal quotidiano madrileno El País, nell’agosto del 1992.

"Boff vuole avere un figlio. Il teologo brasiliano Leonardo Boff, che ha abbandonato il sacerdozio due mesi fa, ha dichiarato di avere vocazione alla paternità e che desidera avere un figlio, ma che non si propone di sposarsi. In dichiarazioni a un programma televisivo, Boff ha spiegato di essere uscito dalla Chiesa cattolica per portare avanti il suo progetto personale di vita ed essere libero dalle pressioni del Vaticano, dell’ordine francescano e dell’ala conservatrice della Chiesa brasiliana.