La moderna teologia ha ormai acclarato che LA MADONNA NON FU VERGINE?

17/08/2015 Appresi dalla viva voce di un insegnante di seminario che la moderna teologia ha ormai acclarato che la Madonna non fu vergine (sono tanti i miti analoghi e di diverse culture) e che Gesù consapevolizzò la sua vocazione messianica nel corso della sua crescita. [CzzC: forse in seminario insegna questo come un dovuto da sapere sulle correnti di pensiero teologico, ma mi pareva pure convinto ... Del resto perfino Ratzinger ... ]

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 11/04/2021; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: Chiesa cattolica; Magistero petrino, catechesi confondente?

 

2021.04.08 l'editoriale di Vita Trentina <VT#14.jpg> fa sublimazione di Hans Küng come se la Chiesa cattolica si fosse destata grazie a lui per credere che «non ci può essere pace tra le religioni se non c'è dialogo tra le religioni». Il sogno di pace, dialogo e sinergia tra le religioni (sogno mio, ma ritengo anche della Chiesa) inizia dal rispettare i diversi credi anche per loro affermazioni mutuamente esclusive (che Gesù sia figlio di Dio morto e risorto sarebbe "verità" inconciliabile con l'essere Maometto il sommo profeta, ma poveri noi se per dialogare e collaborare dovessimo partire dalle relative abiure). Plaudo al Küng amante del dialogo, ma non sarebbe bene dissimulare che egli insegnava significanza metaforica «sulla nascita verginale e sull'Eucaristia», tra l'altro. Vantare che le proposte di Küng furono assunte dal Tavolo locale delle Appartenenze Religiose? Tale tavolo statua come precondizione il non sentirsi superiori agli altri anziché il suddetto rispetto valorizzante le diversità di credo, anche tra loro contraddittorie, identità che non avrebbero bisogno di nascondere credo per guardarsi in faccia: ad esempio, per collaborare con la famiglia del vicino io non gli chiedo che prima mi dica che sente la sua famiglia non superiore alla mia. Butterei via tutto Küng? Tutto no; anch'io temo che abbia seminato più equivoci che virtù il tardo dogma dell'infallibilità del Papa]

 

↑2020.02.11 <impresaoggi libq> nuove eresie nel cattolicesimo: Cristo è Dio? La Madonna fu vergine? Non sarebbe vero, stando a quanto lascia intendere Enzo Bianchi, firma tifata da Repubblica, Famiglia Cristiana e da varie “moderne” testate cattoliche, laico monaco che ai ritiri per preti predica un Dio presunto più misericordioso che giusto, ancorché la tradizione cattolica equipari le due virtù. «Chi deifica Gesù sulla terra sbaglia, lo deifica troppo presto». Dopo la morte «ce ne andiamo per sempre». Come esplicita Scalfari - suo grande sponsor - Enzo Bianchi, insieme a Bergoglio, avrebbe iniziato a demolire la Chiesa come depositaria della verità rivelata da Cristo. [CzzC: <google 2020.05.27> Enzo Bianchi allontanato da Bose]

 

↑2018.10.18 <chiesaepostconcilio> di E.M.Radaelli: «ma perché - chiede <p9> il prof. Ratzinger - dev'essere vergine non ce n'è mica bisogno». Per il teologo di Tubinga la nascita di Gesù, figlio di Dio e redentore del mondo, è un mito come tanti ce ne sono nella storia occidentale anche nell’epica greco-romana. <p2> «la divergenza centrale - leggiamo infatti - sta nel fatto che, nei testi pagani, la divinità appare quasi sempre come una potenza fecondante, generatrice, ossia Nulla di tutto ciò sotto un aspetto più o meno sessuale e quindi come ‘padre’ in senso fisico del bimbo redentore. Nulla di tutto ciò, come abbiamo visto, nel Nuovo Testamento » <qui> si spiega come Radaelli cada in equivoco e non abbia affatto capito il senso del brano di Ratzinger.

 

↑2017.12.25 <youtube> Fr1 msg Urbi et Orbi: Gesù non è nato per volontà umana ma per il dono d’amore di Dio padre che ha tanto amato il mondo da dare il suo figlio unigenito. [CzzC: i moderni teologi diranno che anche il Papa parla per metafora?]

 

↑2010.12.24 <gadlerner> «il mio dialogo con Enzo Bianchi è uscito su “Il Venerdì” di “Repubblica”. Estraggo:

Gad Lerner: Ma chi dovremmo festeggiare la notte del 24 dicembre? Un poco verosimile Dio bambino?

Enzo Bianchi: “Gesù è nato uomo, completamente uomo. Egli giungerà a raccontarci Dio ma attraverso il suo percorso di vita umana. La sua testimonianza è straordinaria grazie, per l’appunto, alla sua straordinaria umanità. Dunque chi deifica Gesù sulla terra commette un errore, lo deifica troppo presto”. [CzzC: eresia? Arianesimo? mi ricorda tanto quel prof di seminario che diceva che la moderna teologia ha ormai acclarato che la Madonna non fu vergine e che Gesù consapevolizzò la sua vocazione messianica nel corso della sua crescita... ]