modificato 22/01/2017

 

Opus Dei

Correlati: Santa sede; movimenti

Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità: contrassegno miei commenti in grigio rispetto al testo attinto da altri.

 

<wikipedia>: la Prelatura della Santa Croce e Opus Dei (in  breve Opus Dei, Opera di Dio), è una prelatura personale della Chiesa cattolica, l'unica esistente nell'ordinamento canonico. Fu fondata il 02/10/1928 da San Josemaría Escrivá per «diffondere il messaggio che il lavoro e le circostanze ordinarie sono occasione di incontro con Dio e di servizio nei confronti degli altri, per il miglioramento della società».

 

 

20/03
2015

<escrivaworks>: l'Opus Dei sarebbe un'organizzazione monolitica con posizioni molto definite in campo temporale? No: è noto il pluralismo dei soci dell'Opera.

17/11
2014

<opusdei>: breve storia dell’Opus Dei:

1928 fondazione a Madrid (Josemaría Escrivá, durante gli esercizi spirituali)

1933 a Madrid, primo centro dell’Opus Dei, la Accademia DYA

1936 Guerra civile spagnola: sospensione intenti di propagazione internazionale

1939 Inizio della Seconda Guerra Mondiale impedisce nuovamente “.

1941 Prima approvazione diocesana dell’Opus Dei.

1943 Soluzione giuridica pere ordinazione di sacerdoti dell’Opus Dei: la Società Sacerdotale della Santa Croce.

1944 Primi 3 sacerdoti dell’Opus Dei

1946 Il fondatore dell’Opus Dei si trasferisce a Roma. Viaggi /Europa

1947 La Santa Sede concede la prima approvazione pontificia.

1950 Pio XII concede l’approvazione definitiva dell’Opus Dei

1969 Congresso Generale straordinario dell’Opus Dei a Roma, al fine di studiarne la trasformazione in Prelatura personale, figura giuridica prevista dal Concilio Vaticano II e che appariva adeguata al fenomeno pastorale dell’Opus Dei.

1970-1975 Il Fondatore compie vari viaggi di catechesi cristiana in EU e America

1975.06.26 Josemaría Escrivá muore a Roma. A questa data fanno parte dell’Opus Dei circa 60.000 persone. 15 settembre . Álvaro del Portillo è eletto a succedere al fondatore dell’Opus Dei.

1982.11.28 Giovanni Paolo II erige l’Opus Dei in Prelatura personale

1991.01.06 Giovanni Paolo II consacra vescovo Mons. del Portillo

1992.05.17 Josemaría Escrivá è beatificato da Giovanni Paolo II, a Roma.

1994.03.23 Muore a Roma mons. Álvaro del Portillo, all’età di 80 anni. 20 aprile . Javier Echevarría è nominato Prelato dell’Opus Dei da Giovanni Paolo II, che conferma l’elezione fatta nel Congresso Generale elettorale tenutosi a Roma.

1995.01.06 Giovanni Paolo II fa vescovo mons. Javier Echevarría.

2002.10.06 Josemaría Escrivá è canonizzato da Giovanni Paolo II.

07/10
2013

leggo su Venerdì di Repubblica una pagina pesantemente tendenziosa che torna a ricalcare ancora più nera la leggenda di Opus Dei e Wojtyla contro i Gesuiti, analoga a quella del 2001, ma ho scordato di annotare la pagina.

10/07

2013

Gesuiti e Opus Dei si erano contrastati, ora Bergoglio attinge da entrambi, e da francescani, salesiani, focolarini ... [CzzC: trovo questa analisi condotta con criteri di settarismo partitico ignoranti l’apertura della Chiesa ai diversi carismi ed anche all’errore assistito con la correzione fraterna; eppoi non sono solo quelli citati i Movimenti e gli Ordini che sostengono il Papa. Comunque la presente analisi è meno settaria di quella cinica ed odiosa condotta da Il Venerdì di Repubblica di inizio settembre 2013 che lucra su triviale messinscena DanBrowniana tra Gesuiti ed Opus Dei]

01/12
2003

<repubblica>: Concilio "capovolto" e Opus Dei. Un inedito bomba di Giuseppe Dossetti. Esce per la prima volta in un libro una conversazione di Dossetti del 1984. In essa, egli rivendica a sé d´aver capovolto le sorti del Vaticano II. E contro l´Opus Dei e papa Wojtyla dice cose di fuoco

2001

<repubblica> Wojtyla contro il papa nero gesuita e l' Opus Dei finì sugli altari. La leggenda nera dei Repubblicones per cui Wojtyla e l’Opus Dei azionerebbero guerra contro i Gesuiti [CzzC: mi parrebbe più vero il viceversa se volessimo esprimerci coi termini bellicosi cari ai Repubblicones, che però paiono capire poco della sequela di Gesù Cristo figlio di Dio nell’unità della Chiesa Cattolica, con valorizzazione della varietà di carismi e correzione fraterna, virtù rare nelle bande dei tifosi dei potentati della cultura dominante specialmente se di tipica matrice cara ai nostalgici del 68 e ai teogliboni].