TESTATE DEI GESUITI, gesuitismo moderno ex- papasuccube

alcune testate dei Gesuiti paiono smarcarsi dal Magistero petrino e concedere a relativistica cultura dominante, ma Papa Fr1 non mi pare succube della cultura dominante e dello spirito del mondo, e da Papa gesuita potrebbe influenzare positivamente le sue riviste più che loro lui negativamente. Caro Antonio Spadaro, avresti frenato Fr1 dal definire “sbaglio della mente umana” la teoria del gender?

Conosco Fractio panis, mensile di Villa S. Ignazio – Trento, e Civiltà Cattolica

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 05/12/2018; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: più ermeneutica di rottura che di continuità? Con qualche leitmotiv del dissenso? Quanta teoglib? Fractio panis;

 

La Compagnia di Gesù è un istituto religioso di diritto pontificio fondato da Ignazio di Loyola che fece voto di totale obbedienza al Papa e impegnò i suoi membri particolarmente nelle missioni e nell'educazione (1540). Nella seconda metà del 1700 l’ordine venne cacciato da vari paesi anche con decreto papale e venne ricostituito solo nel 1814. [CzzC: le seguenti riflessioni annotai prima dell’avvento di Papa Fr1; poi le cose cambiano ...

Nello Spirito del CV2° alcune loro testate, scuole e firme importanti pare si smarchino dall’originale obbedienza al Papa per tifare piuttosto teoglib: mi son chiesto tante volte perché ciò avvenga, senza trovare risposta soddisfacente, ma solo vaghe ipotesi: ne elenco alcune:

- la loro premura nella formazione scolastica li portò a creare vertici nella guida di partiti, stati, aziende tanto che si parla di Internazionale dei Gesuiti e la Compagnia potrebbe essersi fatta influenzare dai discenti assisi nelle più importanti stanze dei bottoni, dove difficilmente accade qualcosa che non vogliano potenti matrici: il nostro Fassino segretario PD è allievo gesuita sconosciuto al confronto di Barroso, Van Rompuy, Monti, Draghi, Clinton, Castro, François Mitterrand, Alfred Hitchcock; quaranta ex alunni dei gesuiti siedono al Congresso degli Usa, compreso il senatore John Kerry, mentre ex alunni sono il giudice della Corte Suprema, Antonin Scalia, Vicente Fox ex presidente del Messico. Ma anche star e rockstar, attori, allenatori, registi, capi-partito. E gesuita era il cardinale di Milano Carlo Maria Martini, che è stato a un soffio dal diventare Papa successore di Giovanni Paolo II che lo aveva fatto cardinale, ma dal quale tanto si smarcò che quando il Papa visitò la sua Milano i giornali vignettarono un fumetto-pensiero di Martini “avrà pur da finire” senza che il gesuita-cardinal smentisse;

la potenza formativa dei Gesuiti potrebbe essere stata attenzionata proprio dai suddetti potentati pro mirata infiltrazione nel cuore della cultura cattolica, ben sapendo quanto grande sia l’importanza attribuita dai Papi al rapporto fede-ragione (altro che ragione puttana del diavolo come diceva Lutero);

- i Gesuiti han tanto sofferto nei secoli scorsi a causa dei suddetti illuminati potentati, che potrebbero essere caduti vittime della sindrome di Stoccolma;

- se me ne venissero in mente altre ...

 

↑2015.09.08 <repubblica>: Secondo “La Civiltà Cattolica” il Papa mira a benedire le unioni omosessuali oltre alla scontata ammissione dei divorziati risposati alla Comunione eucaristica. [CzzC: ma Papa Fr1 non mi pare succube della cultura dominante, ... continua ...]

 

↑2013.10.07 Grillo, Travaglio, Saviano, ospiti felici dei Gesuiti; vedi anche Fondazione Niels Stensen(1) gestita dai Gesuiti; di importanza nazionale i dibattiti che si svolgono ai Novembri Stenseniani dove nel 2004(2) Grillo si lanciò “cyber”. Tra gli inviati al Novembre Stenseniano 2012 furono ospiti felici oltre all’ovvio Don Luigi CIOTTI (Gruppo Abele), anche Corrado AUGIAS, Vito MANCUSO, Piergiorgio ODIFREDDI; il Novembre Stenseniano 2013 sarà sul tema soma, pneuma, psiche [CzzC: a che fare con l’anima intesa da Odifreddi?].

(1) La Fondazione Niels Stensen di Firenze si ispira alla ricerca e alla metodologia di Nicolò Stenone, medico e geologo danese del '600 (1638 -1686). Riconosciuta con decreto del Presidente della Repubblica, n. 231, il 3 marzo 1959, la Fondazione è gestita dai Padri Gesuiti ed è stata inaugurata il 1 novembre 1964. Lo Statuto è stato aggiornato e rinnovato nel corso dell'anno 2008 e definitivamente approvato il 24 febbraio 2009 dalla Prefettura di Firenze. Attuale Presidente è P. Ennio Brovedani s.j

(2) Il 27/11/2004 Grillo fece un intervento straordinario al Novembre Stenseiano, al cui termine il comico genovese prospettò la sua personale lettura del nostro futuro “cyber” e pochi mesi dopo, il 26/01/2005 “Insieme a Gianroberto Casaleggio(†2016.04)” lanciò il famoso blog che lo porterà a vincere le elezioni politiche del 2013.

 

↑2012.11.02 Remondini Alberto gesuita: ai fedeli del Magistero petrino contesta stili di vita che sono protetti e rassicuranti: la liturgia e le norme molto spesso rassicurano,... la gente non accoglie gli atteggiamenti della Chiesa di paura e di resistenza rispetto alla novità [CzzC: Remondini non pare temere che ci sia il pericolo opposto, cioè quello di cedere alla cultura dominante relativista, carezzata dai potenti labari, illuminati portatori di novità]

 

↑2012.08.02 Padre Livio Passalacqua di Villa S. Ignazio

 

↑2012.04.14 al Cardinal Martini pongo una domanda

 

↑2012.03.28 Benedetto XVI incontra Fidel Castro

 

↑2010.11.03 Finalmente la Civiltà cattolica rompe l’inerzia comunicativa sui Cristiani perseguitati

 

↑2010.09.26 i Gesuiti di Villa S. Ignazio a Trento ospitano e applaudono M.Barros, noto teologo dei Teoglib, che ci catechizza così (senza nominare Cristo salvatore) «occorre un progetto.. una stella che ti guida nella notte... che è la spiritualità, religiosa o laica è secondario.. un'energia d'amore ... l'osmosi con la natura, bisogno insopprimibile, prerogativa dello spirito»..

 

↑2007.03.20 il gesuita Jon Sobrino, celebre esponente della Teoglib, ha tenuto ferme le sue posizioni anche dopo che la congregazione per la dottrina della fede ha messo sotto esame due suoi libri.