Perché è foraggiato AL-SHABAAB? Anche per cancellare i cristiani nel loro territorio?

<wikipedia> Hizb al-Shabab “partito dei giovani” in arabo somalo, detto anche MRP, è un gruppo terroristico jihadista sunnita nato intorno al 2006.

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 15/05/2020; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: conversioni forzate, cristiani perseguitati, cristianofobia e pulizia etnica; oblio e negazionismo, silenzio complice, Isis, Boko Haram, Pakistan, salafiti, inarrestabile il terrorismo se culliamo regimi che uccidono abiuri e blasfemi

 

2020.05.12 <agi adnkronos rai> Al Shabaab: "Parte del riscatto di Silvia Romano finanzierà la jihad". Il portavoce del gruppo terroristico che ha rapito la cooperante ha spiegato a Repubblica che "il resto" della somma "servirà a gestire il Paese: a pagare scuole, comprare cibo e medicine che distribuiamo al nostro popolo" <espresso> un ex miliziano dell'organizzazione che l’ha rapita: un pentito di al Shabaab riguardo alla conversione “libera”: «gli islamisti fanno il lavaggio del cervello con metodi molto persuasivi che possono affascinare quanto dissuadere; io ci sono caduto, poi ho capito che vogliono solo più potere» <repubblica mssgr giorn> si indaga sui soldi alla jihad: per la UE quel riscatto è un problema <google> al ns min-esteri Di Maio non risulta che sia stato pagato riscatto. [CzzC: pagato pegno in senso lato, compresi accordi con Turchia per Tripoli? E magari anche per ingraziarsi jihadisti come fu a Sigonella onde ridurre probabilità di loro attentati in Italia?]

esempio, dei bambini dell’orfanotrofio “Shalom Home” che hanno trovato in Melamango e in tanti ... 

 

↑2020.01.08 <africaexpress> Altro attacco dei terroristi Al-Shabaab a Garissa/Kenya non distante dal confine con la Somalia: uccisi 4 alunni di una scuola primaria.

 

↑2019.12.17 <tempi> Kenya. Non recitano la shahada islamica (professione di fede rituale): Al Shabaab uccide 11 persone. Almeno sei delle vittime erano cristiane. I terroristi islamici li hanno fatti scendere dall’autobus, stendere a terra e li hanno uccisi uno a uno

 

↑2019.01.15 <repubbl tgLa7 google> Nairobi/KenyaAl-Shabaab assalta Hotel a Nairobi: 14 i morti causati dai terroristi islamici

 

↑2015.04.28 <limes> Al Shabaab, prove di califfato: i jihadisti somali vogliono farsi Stato religioso. Il massacro dei 148 studenti, molti dei quali decapitati  ... evoluzione di uno dei maggiori gruppi terroristici attivi in Africa Orientale ... È tuttora considerata una cellula legata alla galassia qaidista, anche se non è da escludere che abbia iniziato a ricevere dei finanziamenti indiretti dall'Isis. La guida è Ahmad Umar, alias Abu Ubaidah.

 

↑2015.04.03 <vatican>: 150 studenti massacrati selettivamente come cristiani dagli Shabaab, filo Al Quaida e Isis. Taglia sul presunto responsabile, Mohamud Kuno, ex operatore umanitario, che ha insegnato in una scuola teologica proprio a Garissa, prima di unirsi alle milizie islamiche somale. <corriere, ilfattoq> [CzzC: maestri di odio, male fisico mandatorio, mentre la cultura dominante appare tiepida al riguardo, anche perché più anticristiana che anti-islamica quantomeno per pecunia, e semina l’illusione che la violenza venga più dall’ignoranza dal basso che dagli insegnamenti dall’alto]

 

↑2014.12.02 Kenya: <tempi>: Islamisti assassinano 36 cristiani attaccandoli nella notte: erano operai della miniera di Korome. Poche ore dopo l’attentato al Shabaab ha rivendicato la sua azione, scrivendo che «quasi 40 crociati keniani sono andati incontro alla loro fine» e promettendo una guerra «senza quartiere, incessante e spietata». [CzzC: chissà se è sempre della stessa idea il prof Campanini e chi lo invitò a bisbigliare negazionismo sui cristiani perseguitati; e se don Paul Renner ritiene che i cristiani non abbiano ancora pagato abbastanza per la colpa di ritenere che la nostra religione è l’unica vera come diagnostica lui. Se tu volessi firmare una petizione al nostro ministro degli esteri in difesa dei cristiani perseguitati, potresti cliccare qui ed eventualmente ignorare la successiva richiesta di sostegno]

 

↑2014.11.22 <libero> perché non musulmani, 28 persone giustiziate nord-est del Kenya, vicino al confine con la Somalia: i miliziani Shabaab hanno costretto i passeggeri di un autobus a leggere alcuni versi del Corano: chi non è stato in grado farlo, è stato ucciso. <Avvenire>: l’Onu, a corto di fondi, taglia le razioni di cibo nel principale campo profughi keniano; e gli islamisti arruolano manovalanza tra i disperati. [CzzC: cerchiamo di sforzarci a pensare che non è l’islam ad essere mandatorio di male fisico ad inermi e che quelle belve assassine non sono bravi muslim; continuiamo a sforzarci in attesa che, magari sotto la spinta dell’ONU, venga indicato al mondo un rappresentante responsabile di quella religione, o almeno uno per ogni sua variante, (come i Cristiani hanno il Papa, il Vescovo di Canterbury, il Patriarca di Mosca e di Costantinopoli,...) quantomeno per far fare meno sforzi di comprensione anche tra di loro oltre che a noi, e per cominciare a silenziare i maestri di odio e di male fisico ad inermi]

 

↑2014.06.24 <rainews> Il 16 giugno scorso i miliziani di Al Shabaab avevano fatto strage di turisti con oltre 50 morti a Mpeketoni/Kenya. Oggi, a 40 km di distanza, a Witu sulla costa altri 11 morti: il capovillaggio: "Hanno usato i machete". Due giorni fa l'aviazione kenyana aveva bombardato le basi dei terroristi nel sud della Somalia

 

↑2014.01.10 <sussidiario> I cristiani sono il gruppo religioso più ampiamente perseguitato nel mondo ...” afferma Paul Marshall, un professore americano dell'Hudson Institute e autore di vari libri in merito tra cui ''Chi perseguita i cristiani e perché?". Una situazione globale spesso ignorata dai media, dalla persecuzione e le torture inflitte ai cristiani in Eritrea, all'uccisione di migliaia di cristiani da parte dei terroristi in Nigeria e alla campagna di Al-Shabaab in Somalia per cancellare i cristiani nel loro territorio. [CzzC: come anche in Siria]

 

↑2012.12.19 <lanuovabussolaq/M.Introvigne>: Al-Qa'ida fase Tre: «Eliminare i cristiani»

Oggi al-Qa’ida controlla 4 territori: Maghreb, Yemen, Sinai, Est Africa/Shabaab; ma per la prima volta l’obiettivo esplicitamente indicato è la «pulizia religiosa»: l’eliminazione dei cristiani dalle aree a maggioranza islamica dell’Africa subsahariana. «Non ci sono cristiani in Somalia, ci sono solo apostati. Un musulmano non può diventare cristiano: può solo diventare apostata. Non c'è posto per gli apostati in Somalia: non riconosciamo loro il diritto di esistere, solo quello di morire, e li uccideremo tutti». Queste parole di Nur Barud, esponente di Al-Qa’ida nell’Est Africa, riassumono il programma di persecuzione dei cristiani che, dal Mali alla Somalia passando per la Nigeria, è diventato un marchio di fabbrica di al-Qa'ida III. [CzzC: poco al confronto Isis].

 

↑2012.07.14 <avvenire> il Jihad avanza in Africa: appello all’ONU. Una tendenza che si riflette in casi come quello della Nigeria, alle prese con i fondamentalisti islamici di Boko Haram che continuano a causare centinaia di vittime con i loro attentati prediligendo, tra gli obiettivi da colpire, la comunità cristiana. Discorso simile può essere fatto per il gruppo al-Shabaab, legato ad al-Qaida, in lotta contro il fragile governo della Somalia ormai da sei anni. Nel solo 2011 l’offensiva shabaab, unitamente a una grave carestia che ha avuto come concausa proprio l’instabilità del Paese, ha provocato la fuga all’estero di 286mila persone e altri 330mila profughi interni. Senza contare che anche il Kenya, negli ultimi mesi, ha subito attentati shabaab dopo che le sue truppe sono entrate in territorio somalo in funzione anti-terroristica.

 

↑2010.09.07 SOMALIA, lo Stato della sharia integrale quaedista: Preghiere di rito obbligatorie. Velo integrale per legge. Morte agli infedeli e ai musulmani “apostati”. Fra il 2008 e la prima metà del 2010 al Shabaab ha trucidato una trentina di cristiani somali colpevoli di aver abbandonato l’islam per abbracciare il cristianesimo: uomini e donne fra gli 11 e i 70 anni. I musulmani hanno invece subìto amputazioni delle membra o lapidazioni per reati previsti dalla sharia, e altre vessazioni tipiche di al Shabaab: divieto di guardare in tv le partite del Mondiale di calcio, film in videocassetta e tutte le trasmissioni tranne i notiziari di Al Jazeera, di trasmettere per radio musica che non sia sacra, di portare i capelli secondo fogge occidentali, di indossare reggiseni (le donne che contravvengono sono frustate), di insegnare inglese e scienze nelle scuole, di vagare per strada negli orari di preghiera, di festeggiare la nascita di Maometto e di pregare presso le tombe dei monaci sufi, atti considerati idolatrici

 

↑2003.10.05 <diocesiForlì> nell'ospedale da lei stessa fondato a Borama/Somalia, Annalena Tonelli è uccisa a colpi d'arma da fuoco da un commando islamico somalo (chiamato Al-Itihaad al-Islamiya). Due settimane dopo lo stesso gruppo di fuoco assassina gli operatori umanitari britannici Dick e Enid Eyeington all'interno della scuola dove lavorano, SOS Sheikh Secondary, nel nord-ovest della Somalia. Nel giugno 2003, Annalena Tonelli era stata insignita dall'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati del prestigioso premio Nansen per l'assistenza ai profughi (Nansen Refugee Award). [CzzC: 2020.05.13 con allusione a Silvia Romano leggo.fb P Maurizio Fanciullo: la missionaria italiana Annalena Tonelli ha speso la sua vita a servizio dei poveri per 33 anni in Africa, prestava le sue capacità senza ricevere compensi o stipendi, non era pagata da nessuna Ong; davanti alla minaccia di essere uccisa è stata uccisa dai terroristi Al-Shabaab se non si fosse convertita all'Islam, ha scelto il martirio. Per lei nessun politico ad accogliere la salma in aeroporto, nessun clamore, nessuna prima pagina dei giornali.]