SOGGHIGNO: maligno compiacimento per apparente avversità

<treccani>: ghigno leggero; sorriso contratto in una smorfia che esprime uno scherno astioso o malizioso, un maligno compiacimento per le avversità e gli insuccessi altrui: fare un s.; un s. amaro; un s. di disprezzo, di derisione. [CzzC tra le varie, questa di Treccani mi pare la definizione di significato più pregnante ed appropriata]

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 12/09/2018; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: significato delle parole

 

 

2018.09.12 <repubblica> Torino, blitz dei vigili stoppa "casa della bambole erotiche". L'attività  non è a norma di legge: si tratta di un esercizio abusivo dell'attività di affittacamere e quindi viene chiusa [CzzC: se venisse chiusa solo per questo, i 3k€ di multa potrebbero essere considerati un investimento pubblicitario ad alto rendimento da qualcuno, magari non ignaro di tale "fuori norma di legge", sogghignante come i produttori di film (semi)porno referenziati con vm18 su Famiglia Cristiana]

 

↑2015.10.25 Non ti parrebbe un esempio di sogghigno questa compiaciuta smorfia di Vito Mancuso a conclusione della sua accusa a GP2° e B16° di aver arrestato il cammino del CV2°?