INDIA: volesse davvero sedare il fanatismo induista massacratore di inermi

Spiace che questo grande Paese, patria di antica civiltà, culla di grandi menti e cuori (Gandhi, Madre Teresa di Calcutta, ... ) con tante bravi indiani che frequento in Italia e che aiutai colà (famiglia di Nirmala nel Kerala) sia ancora troppo inerte sulla violazione dei diritti umani soprattutto dei deboli (dalit e donne) e, con la complicità delle forze dell'ordine, perseguiti chi (ad es. i cristiani) difende la loro dignità. E la giustizia indiana nei confronti dei nostri marò?

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 30/08/2018; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: Diritti umani, cristiani perseguitati, cristianofobia; libertà religiosa, conversioni, gay in India

 

2018.08.30 <asianews> India, arrestati cinque attivisti critici di Modi. Si vuole ‘creare una cultura del silenzio’. La polizia accusa i difensori dei diritti umani di aver incitato le proteste dei dalit. Arrestato e rilasciato anche un sacerdote di Ranchi. Segretario dei vescovi: “Il dissenso è un valore per la democrazia”.

 

2018.08.02 <foglio> La pericolosità del politeismo: l'induismo a differenza della religione coranica non si espande in Europa fisicamente, ma spiritualmente, sottilmente, alimentando un sincretismo gesuitico e yoga che insegna “Dio come puro vuoto". Il viaggio in India lo facevano i Beatles, adesso lo fa Arisa. Vedi libro, Cristo o l’India i pericoli di una conciliazione impossibile, scritto da Roberto Dal Bosco, pubblicato da Fede & Cultura: vi si documenta la crescente pericolosità del fondamentalismo induista, il suo accanimento anticristiano

 

↑2018.06.05 <ACS.vid> il 60% dei cristiani indiani è composto da dalit che vivono in estrema povertà: video testimonianza di Bita, tre volte discriminata: perché donna, perché “dalit” e perché cristiana.

 

↑2018.05.09 <agensir aleteia avvenire> «Da quando Narendra Modi è salito al potere gli attacchi anticristiani non hanno fatto che aumentare», dice ad ACS Mons. Thomas Paulsamy, vescovo di Dindigul (Stato di Tamil Nadu). «Modi vuole trasformare l’India in un Paese esclusivamente induista»

 

↑2017.10.27 <asianews>: il governo dell’Uttar Pradesh (induismo intollerante?) aveva deciso di eliminare dalle guide turistiche il Taj Mahal (mausoleo islamico di epoca moghul dedicato all’amore eterno, 50k visitatori/die), oggi si ricrede: “Il Taj Mahal è parte integrante della nostra cultura e il governo è impegnato nella sua conservazione”.

 

↑2017.09.21 <asianews>: Madhya Pradesh: l’Hindutva contro i poveri. Chiuso l’ostello che dal 1997 ospitava studenti tribali. La polizia è arrivata con cinque jeep cariche di estremisti indù, spaventando i bambini. Sajan K George: “I nazionalisti sono contro i cattolici perché vogliono continuare a sfruttare dalit e tribali”.

 

↑2017.08.28 <asianews osservRM>: Orissa, 3mila persone all’anniversario dei pogrom ben pianificati contro i cristiani di Kandhamal nel 2008.“Vergognoso che ancora oggi le vittime non abbiano ottenuto giustizia”.

 

↑2017.07.30 <post> India e Pakistan si odiano da 70 anni: il 15 agosto 1947 i due paesi ottennero l'indipendenza, e da allora si portano dietro un conflitto complesso, violento e difficile da risolvere.

 

↑2017.05.20 <stampa> Tra i bambini perduti del Nepal venduti come schiavi e spose. Le piccole cedute per pochi dollari in India e Qatar. Cresce il lavoro nelle miniere. E le Ong lanciano l’allarme: dopo il terremoto il traffico di minori è aumentato [CzzC: più grazie o nonostante l’imperante (80%) induismo, cultura notoriamente sensibile alla dignità di donne, indifesi e dalit?]

 

↑2017.04.11 Economia: <sole24h>: dall’Asia il 60% della crescita mondiale: l’India crescerà del 7,4%, Cina del 6,5%: però attenzione alla black list di Trump per surplus commerciale verso Usa (Cina 347G$, Giappone 70G$, Germania 65G$)

 

↑2016.12.22 <agi>: L’India diventa la 5ª economia del mondo, sorpassando la Uk (grazie alla Brexit?): La notizia è stata ripresa dal giornale britannico Foreign Policy.

 

↑2016.06.21 Fanatismo induista <asianews>: Lo yogi Adityanath, membro del partito nazionalista indù al governo e candidato ministro ha dichiarato che Madre Teresa sarebbe stata “parte di un complotto per convertire l’India al cristianesimo”. Card. Toppo: lasciateli dire, era amata da tutti [CzzC: tranne che dai fanatici induisti, massacratori di inermi]

 

↑2016.02.09 <news.va>: Uttar Pradesh: in aumento le violenze contro i cristiani: arresto di pastori con false accusa di celebrare riti religiosi senza permesso; picco di violenze contro i cristiani, riconducibili alle forze radicali della destra nazionalista, in cerca di visibilità alle prossime elezioni amministrative programmate per il 2017. <news.va>: incontro tra i superstiti dei massacri anticristiani 2008 in Orissa.

 

↑2016.01.16 <querciadimamre>: India: l'orrore della maternità surrogata. Se fosse un film sarebbe una pellicola horror: donne seguite in apposite strutture concepiscono tramite fecondazione extracorporea e producono un figlio da cedere alla nascita per un giro d’affari da capogiro: un dossier intitolato Surrogate Motherhood-Ethical or Commercial? - approvato dal ministero con in calce la firma della dottoressa Ranjana Kumari del Centre for Social Research - redatto in seguito ad una ricerca condotta nelle cliniche indiane dove si effettua la maternità surrogata.

 

↑2016.01.02 <avvenire> l'India nega il visto a suor Bertilla 77enne, da 45 anni angelo dei lebbrosi. Per cercare una soluzione, la religiosa si è recata più volte nella capitale, anche per cercare almeno un permesso transitorio (negato): sono in molti a sostenerla per il valore del suo impegno missionario verso i lebbrosi, le loro famiglie, la popolazione da aiutare a superare la tradizionale emarginazione nei confronti delle persone colpite dalla lebbra.

 

↑2015.12.09 <asianews>: Una legge approvata nel 2003 dal governo del chief minister Narendra Modi vieta le conversioni dall’induismo alle altre religioni senza il permesso di un giudice. Mons. Thomas Ignatius Macwan: “Siamo liberi di celebrare i riti; i problemi sorgono con i battesimi”. Nell’Anno della Misericordia siamo “spinti ad andare tra i poveri, i bisognosi, i malati”.

 

↑2015.10.23 <asianews>: Delhi: intellettuali marciano per le strade contro il clima di intolleranza dell’Hindutva (fondamentalisti indù): pacifica protesta contro l’uccisione di un loro collega per le sue idee sull’adorazione delle divinità indù e di un musulmano “colpevole” di aver mangiato carne di vacca.

 

↑2015.09.23 <asianews>: India, se offendi gli dei o chiedi il salario rischi la lingua:

Un datore di lavoro taglia la lingua ad un suo operaio per non pagarlo. Leader nazionalista indù: “Non tollereremo l’affronto degli intellettuali, piuttosto li mettiamo a tacere con la forza”. Presidente del Global Council of Indian Christians: “Dalle minacce dei leader dell’Hindutva sono nate le violenze del 2008 nell’Orissa e nel Karnataka”. [CzzC: e la giustizia indiana che fa?]

 

↑2015.08.21 <news.va>: i vescovi chiedono “tutele legali” per i fedeli del Madhya Pradesh, vittime dell’estremismo religioso nello Stato governato da un partito pro-Hindu, dove i i cattolici (sono <1% su 75M) “vivono nella paura costante di attacchi”, tanto più che alcuni estremisti hanno accusato i cristiani di fare del proselitismo all’interno di uno Stato in cui le conversioni religiose senza nulla osta del governo sono ritenute illegali e punibili con il carcere.

 

↑2015.08.19 <ansa>: una 17enne è stata decapitata nello Stato indiano dell'Uttar Pradesh da due suoi fratelli, che hanno voluto "punirla" per non aver obbedito al loro ordine di mettere fine a una 'love story' con un ragazzo, che era anche loro cugino. Il commissario di polizia Bablu Kumar ha detto che dopo la decapitazione, avvenuta due giorni fa e giustificata come "delitto d'onore", i due hanno portato la testa della sorella per le strade del villaggio e si sono dati alla fuga. [CzzC: ma dov’è lo Stato mentre accadono (e avviene troppo spesso) simili barbarie contro le donne e le minoranze religiose? Poveri i nostri marò nelle spire di cotale giustizia]

 

↑2015.04.13 <asianews>: Leader radicale indù propone sterilizzazioni forzate per cristiani e musulmani: Sadhvi Deva Thakur è vicepresidente dell’All India Hindu Mahasabha. Global Council of Indian Christians (Gcic) chiede che sia arrestata per “sedizione e xenofobia”.

 

↑2015.03.23 <AsiaNews>: nuovi attacchi contro chiese cattoliche: pietre contro la chiesa St. George a Mumbai (Maharashtra); un gruppo di estremisti picchia e deruba alcuni fedeli di Jabalpur (Madhya Pradesh), per poi demolire il portone della cattedrale. Dilagante clima di impunità: "Gli estremisti sono sempre più sfacciati".

 

↑2015.03.17  <giornale>: L'Italia scorda i marò, protesta solo l'Ue. E scatta la dura ritorsione degli indiani. [CzzC: indecente il modo con cui l'India tratta l'Italia; nondimeno l'inerzia della giustizia internazionale, che si fa condizionare dal diritto della forza (oltre 1 miliardo di persone, bomba atomica, mercato enorme, affari d'oro) anziché dalla la forza del diritto: proviamo a pensare cosa intimerebbero all'Italia le corti internazionali a ruoli invertiti (se avessimo catturato con inganno due marò indiani e li trattenessimo in questo modo con un'accusa di omicidio colposo mentre erano in missione di contrasto alla pirateria]

 

↑2015.03.16 <radioVaticana>: aggredite le suore di un Convento venerdì scorso da ~8 persone nello Stato del West Bengal: la superiora di 72 anni che cercava di fermare i criminali è stata violentata. Malmenate altre tre anziane consorelle.

 

↑2015.01.06 <giornale>: cristiani convertiti a forza: il governo guidato dal nazionalista Modi incoraggia il "ritorno" alla fede indù: chi non cede per denaro rischia la violenza.

 

↑2014.11.07 <AsiaNews>: radicali indù picchiano e fanno arrestare otto cristiani. Attivisti del Bajrang Dal hanno sfruttato la legge anti-conversione dello Stato per colpire una piccola comunità pentecostale.

 

↑2014.10.30 <AsiaNews>: una "tragedia per la democrazia" l’espansione multilingue della agenzia di stampa Rss dei radicali indù gruppo paramilitare di destra affiliato al partito di governo (Bjp): nulla da eccepire in termini di libertà di stampa (Rss conta 300 quotidiani, ha 150 redattori e 500 stringer), ma la sua ideologia è fondamentalista: fu un membro del gruppo ad aver ucciso il Mahatma Gandhi e Narendra Modi, attuale Primo ministro, si è formato alla loro scuola e il suo governo ha già sostituito molti governatori con figure vicine alla Rss.

 

↑2014.10.28 <AsiaNews> 310 cristiani "riconvertiti" con le minacce all'induismo. È il terzo episodio avvenuto in meno di due mesi nell’Uttar Pradesh Stato settentrionale indiano. Bramini (sacerdoti) e radicali indù hanno "sacrificato" Bibbie ai loro dei e donato libri sacri ai cristiani per convalidare la cerimonia.

 

↑2014.10.27 <AsiaNews> 40 radicali indù attaccano una comunità cristiana nel distretto di Bastar, dove da mesi è in atto una sistematica persecuzione contro la minoranza. Gli estremisti invocano spesso la legge anti-conversione per assaltare i cristiani.

 

↑2014.10.12 <lifegate>: Essere donna in India, una condizione discriminata e sottoposta a continue violenze psicologiche e non solo: la donna in India non è altro che un’eterna inferiore, dipende prima dal padre, poi dal marito e infine dai figli.

La donna deve sposarsi, è il suo “compito”, i matrimoni sono stipulati dai genitori e gli sposi spesso sono scelti attraverso brevi trafiletti sui giornali. Molte famiglie per procurare alle figlie uno sposo che le rispetti (e che si rispetti) devono sborsare, come dote, cifre superiori alle proprie possibilità, indebitandosi per intere generazioni. Non solo, accade spesso che suocere e mariti, insoddisfatti della dote ricevuta, si sbarazzino delle mogli, simulando incidenti domestici, liberandosi così dal vincolo del matrimonio, altre volte, giovani donne, esasperate dalle pressioni della famiglia, vengono spinte al suicidio.

 

↑2014.09.02 Vietare i telefoni cellulari alle ragazze indù: è la proposta di un'associazione nazionale di vaishya, la casta dei mercanti, per impedire la presunta forma di conversioni forzate adottata dai musulmani sulle donne di altre religioni.

 

↑2014.06.05 <ilfattoquotidiano>: ancora orrore e violenza in India: ieri una quindicenne è stata rapita da sei uomini che l’hanno stuprata, uccisa e appesa a un albero. Qualche giorno fa un episodio analogo aveva colpito altre due ragazzine. Il giorno prima era stata la volta di una ragazza di 22 anni, costretta a bere l’acido e poi uccisa, mentre nelle stesse ore una donna di 35 anni, sposata e madre di cinque figli, veniva trucidata per avere resistito ad un tentativo di stupro.

 

↑2014.04.15 <santegidio>: Cristiani uccisi e dimenticati: Padre Frans e i cristiani del Sud uccisi (nel silenzio) in prima linea: dalla Siria all’Iraq all’India, vittime anonime di una guerra globale.

 

↑2014.01.23 <avvenire> India, cristiani sempre più perseguitati: nel 2013 sono stati oltre 4.000 i casi di violenza contro i cristiani. A colpire sono soprattutto gruppi estremisti indù attivi in molte parti del Paese. Il Rapporto esamina anche le falle nel sistema giuridico indiano, che permettono la diffusione delle violenze e l’impunità dei colpevoli. Le leggi “sotto accusa” sono l’Ordine presidenziale del 1950, che nega ai dalit cristiani e di altre minoranze i diritti riconosciuti ai dalit indù. Ma anche le leggi anti-conversione, in vigore in sette stati indiani come Orissa, Arunachal Pradesh, Madhya Pradesh (dove le pene sono state inasprite), Rajasthan, Gujarat, Chhattisgarh, Himachal Pradesh.

 

↑2014.01.19 Stuprata prenovizia di 17 anni aggredita due giorni fa da tre uomini nell'istituto delle Suore della Santa Natività. Mons. Bernard Moras, arcivescovo di Bangalore "atto disumano e barbaro... .la sua violenza colpisce ciascuno di noi"..

 

↑2013.01.26 Uteri in affitto, in India è un business. “Donne sfruttate e non informate su rischi” Nel subcontinente, "volontarie" reclutate nelle aree più povere "producono" più di 1.500 bambini l'anno con ovuli impiantati. La maggior parte della domanda viene dall'estero, attratta dai costi bassi. Ma le ragazze che si prestano non hanno alcuna tutela medica

 

↑2012.09.13 In India ancora violenze contro i cristiani in Karnataka e in Madhya Pradesh. I governi complici dei nazionalisti indù; crescente discriminazione e persecuzione.

 

↑2012.05.25 India Kashmir: a fuoco l’ingresso di una chiesa cattolica. Il parroco “Siamo preoccupati, è un attacco premeditato per terrorizzare la comunità cristiana”.

 

↑2011.01.10 <asianews> Papa al corpo diplomatico: la libertà religiosa aggredita da terrorismo ed emarginazione. Nel discorso al corpo diplomatico, B16° denuncia violenze e ingiustizie contro i cristiani in Iraq, Egitto, Cina, Pakistan, Nigeria, India e Medio Oriente. In Occidente c’è un processo che tende a trattare la fede come un fatto personale e irrilevante. “Non si può creare una sorta di scala nella gravità dell’intolleranza verso le religioni” e “libertà religiosa non è solo libertà di culto”. Al Azhar x ritorsione interrompe il dialogo. Egitto richiama ambasciatore vaticano.

 

↑2011.01.02 il PERCHE' delle persecuzioni secondo don Paul Renner: mentre perfino l'Europa sta invocando le difese dei Cristiani perseguitati, don Paul Renner spiegherebbe così PERCHE' i cristiani siano perseguitati, come sintetizzato da l’Adige: “I primi a scatenare l’odio religioso siamo stati noi cristiani” ... “quella tra una religione vera e le tutte altre false è una distinzione brevettata da noi cristiani. Oggi spesso proprio i cristiani ne pagano le conseguenze ma tutto era partito, scorrendo la storia, proprio da noi”. [CzzC: da ben referenziato sul sito dei massoni, dPR non poteva che copiarne le solite tesi]. Pr la giornata mondiale della pace, Renner è stato chiamato a tenere il discorso ufficiale alla sala della Cooperazione. Proprio nei giorni in cui si viene a sapere sempre meglio che i cristiani vengono trucidati in Egitto, nel mondo islamico, in quello induista… mentre tutti riconoscono che i cristiani sono la minoranza religiosa più perseguitata al mondo ... Renner non ha ritenuto di doversi dedicare più di tanto a tutto questo ... ha ricordato invece, come sintetizza l’Adige di oggi, che “I primi a scatenare l’odio religioso siamo stati noi cristiani”!

   Straordinario, occorrerà riscrivere i libri di storia dopo queste splendide rivelazioni. Occorrerà cancellare per esempio quei 300 anni in cui i cristiani vennero bruciati o massacrati nei circhi, dai romani! Occorrerà cancellare anche quei secoli in cui l’Islam ha sempre attaccato l’Europa, conquistando la Spagna, i paesi balcanici, Costantinopoli, mettendo la Cristianità sotto assedio per un millennio! Decapitando, squartando ecc.. Ma non è tutto.

  ... Sentiamo Renner: “quella tra una religione vera e le tutte altre false è una distinzione brevettata da noi cristiani. Oggi spesso proprio i cristiani ne pagano le conseguenze ma tutto era partito, scorrendo la storia, proprio da noi…”.

   Capito? Cristo era un intollerante, perché disse di essere la Verità stessa. E i cristiani, oggi come in passato, quando vengono colpiti dai kamikaze islamici, quando vengono uccisi e internati nei gulag dai comunisti cinesi ecc., non fanno che pagare “le conseguenze” delle loro idee, perché tutto è partito da loro. La pensano così anche i massoni...

 

↑2010.09.06 India - Kerala: accusato di blasfemia contro Maometto, ebbe la mano mozzata; ora licenziato.

 

↑2010.09.03 Cristiani dell’Asia, testimoni della fede fino al martirio: relazione di Padre Cervellera

 

↑2010.07.30 India - West Bengal, universitari musulmani impongono a una docente di vestire il BURQA o di smettere di insegnare.  L’estremismo non cresce però solo tra i muslim, ma anche tra gli induisti. Shirin Middya insegna all’università islamica Aliah. Un gruppo di studenti le ha ordinato di vestire il burqa o di smettere di insegnare. L’università non prevede però un codice di abbigliamento. Syed Ali Mutjaba, giornalista e attivista per la pace, mette in guardia sulla crescita dell’islam radicale nella società indiana. BURQA pure ebraico?

 

↑2010.01.04 India-Orissa: la suora violentata durante i pogrom riconosce il suo principale aguzzino.

 

↑2009.12.29 India: «Quando poi ci sono partiti che sostengono i gruppi radicali questo diventa un problema anche per il resto della società e la convivenza civile. »

 

↑2009.08.07 India: mentre nel Punjab proseguiva la strage di cristiani con 9 bruciati vivi di cui due bambini, il tribunale di Kandhamal assolve in massa chi aveva massacrato 120 cristiani dell'Orissa.