Trump vende armi all’Arabia Saudita per 110G$ glissando sulle violazioni dei diritti umani

<ansa repubbl TGcom24 2017.05.20>: il primo viaggio all’estero di Trump è a Riad, dove firma vendita armi per 110G$; in funzione anti Iran [CzzC: ma non solo]

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 29/10/2018; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: 1°importatore d’armi al mondo foraggiò Isis; obiettivi

 

2018.10.12 <s24h> i rapporti tra Usa e Riad, il caso Khashoggi e MbS (il principe ereditario Mohammed bin Salman), cui Trump ha consegnato le chiavi del Medio Oriente incassando contratti in armi per 110G$

 

↑2017.06.05 <sole24h>: da Egitto, Arabia, Emirati e Bahrein stop ai rapporti con il Qatar: «Fomenta il terrorismo». Svuotamento ambasciate. Sospensione dei voli. [CzzC: che ha fatto di peggio rispetto a qualche mese fa che già non si sapesse? Da che proviene questa resipiscenza? Magari solo per soldi? Ben scuciti da affari ed armi Usa?]

 

↑2017.05.25 [CzzC: apprezziamo il progresso di Trump rispetto ad Obama sul significato della parola terrorismo islamico e sulle condizioni per il dialogo concreto, ma lo vediamo male sui fatti, perché Trump, per le armi vendute all’Arabia Saudita, si è accontentato della contropartita di 110G$, perfettamente osservabili e misurabili, ma senza alcun criterio di osservabilità e misurabilità del rispetto delle suddette condizioni da parte dei wahhabiti]

 

↑2017.05.22 h13 odo Sergio Romano alla radio commentare il Trump che vende armi all’Arabia Saudita per 110G$: non ha letto i dossier sui wahhabiti