MISERIA è più di povertà: implica elevato tasso di FAME/denutrizione, morbilità, mortilità

La diffusione di fame e malattie nel mondo è correlata a quella della miseria, a sua volta correlata col latrocinio di risorse operato da finanza cinica e da malaspesa (in armi anziché in assistenza sociale); sono oltre 1G le persone che nel mondo hanno troppo poco da mangiare e ogni anno ne muoiono di fame da 5 a 20M, la maggior parte bambini; la fame è indicatore di molte altre privazioni di diritti umani. Il Cristianesimo esprime opzione preferenziale per i poveri.

Nemmeno l’indice di miseria <wikipedia> è in grado di riflettere il disastro umanitario in cui sono abbandonate troppe persone in tante parti del mondo.

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 12/04/2022; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: dignità umana, povertà, alimentazione, finanza cinica, cultura dello scarto, ricchezza mondiale, darwinismo sociale, schiavismo; caritativa, Laudato si’

 

2022.04.11 <iltempo> Di Maio/M5S: «noi stiamo ricevendo ancora tutto il gas dalla Russia, i rincari sono legati a dinamiche speculative finanziarie». [CzzC: vorresti dire che «resta la necessità di tagliare le ali agli speculatori»? Dovresti sapere che ciò sarebbe impossibile nel nostro capitalismo, il quale nelle scommesse speculative - anche immiseranti i deboli - ha il suo gran margine di profitto, modo Soros sublimato con laurea honoris causa..Capisci perché FR1 sia accusato di tifare comunismo? E perché i cattolici siano contrastati in Occidente dai tifosi dei lumi calvinisti?]

 

↑2021.06.21 <avvenire> La fame dei bambini di Macallè/Etiopia che hanno vissuto in grotte senza acqua e cibo per fuggire agli orrori e alle violenze atroci di un conflitto senza pietà dove l'obiettivo è piegare la popolazione tigrina per sconfiggere i guerriglieri: le foto che arrivano dal Tigrai tramite accademici belgi raccontano un dramma oscurato e dimenticato.

 

↑2021.02.25 <agi> L'annuncio di Xi: "Eliminata la povertà estrema, è un miracolo umano". Il presidente cinese: "Nessun altro Paese è in grado di sollevare centinaia di milioni di persone dalla povertà in così poco tempo". [CzzC: merito del capicomunismo? E/o della capacità di fare buone leggi e di farle rispettare? Costasse piegare Hong Kong? Che penserà Sorondo?]

 

2021.01.10 <sussidiario google> intervista Papa Francesco Tg5 "il mondo che vorrei": Fede dono di Dio, aprite il cuore; bambini affamati e senza istruzione, bambini in guerra, almeno queste due cose dovremmo rimediare; l'aborto non è un problema religioso ma umano, la cultura dello scarto; realismo per uscire migliori da Covid, il negazionismo suicida novax; anche dalla violenza al Congresso Usa dobbiamo capire bene per non ripetere, imparare dalla Storia; il noi non l'io anche in politica.

 

2020.09.10 <pace-manifesto> 37 milioni in fuga dalle guerre Usa: da dove e perché partono. Rapporto della Brown University sull’effetto delle guerre Usa: dal 2001 al 2019 lo sfollamento forzato da 8 paesi, dall’Iraq alla Siria, fino all’Afghanistan. Numeri al ribasso: allargando al resto dell’Africa, si toccano i 59 milioni, pari alla popolazione italiana. E gli effetti sono duraturi: frammentazione della società, impoverimento, radicalizzazione e fame.

 

↑2020.04.14 <vatican> appello a togliere le sanzioni, la Siria deve ripartire. Padre Firas Lutfi, della Custodia di Terrasanta, definisce la situazione del Paese “drammatica”. Dopo 9 anni di guerra, il coronavirus aumenta povertà e mancanza di cibo.

 

2019.05.15 <tiscali avvenire> Tiziana Bernardi, top manager di Unicredit, tre anni fa, a 57 anni, lasciava tutto per combattere la fame e la povertà in Tanzania. [CzzC: la ricordo ai vertici di UPA] «da un giorno all’altro ho dato le dimissioni ... ora l’impresa che gestisco è ancora più grande e richiede la stessa managerialità, solo che è sperduta nella savana e ha un obiettivo altissimo, cambiare il mondo». Almeno quello intorno al monastero benedettino di Mvimwa, incontrato durante un viaggio avventuroso in Tanzania e diventato la sua sfida imprenditoriale più ambiziosa

 

2019.01.20 Brutta fine per chi insidiasse il CFA? <TG2h20,30at10’25” o qui.mp3> la Francia tiene 14 paesi ex colonie d'Africa al guinzaglio finanziario e monetario con il Franco CFA, una divisa ancorata al cambio fisso con l'euro che solo Parigi può modificare e lo ha fatto. Francia che dunque ha in pugno il destino di nazioni dalle quali peraltro provengono molti disperati che rischiano e perdono la vita per fuggirne, territori ricchissimi di materie prime pregiate, ma nei quali la miseria scandalosamente dilaga e coloro che intendevano porre mano al soggiogamento economico parigino hanno fatto una brutta fine: citiamo solo Thomas Sankara in Burkina Faso e Muammar Gheddafi che <google> voleva creare una moneta panafricana. continua

 

↑2018.11.16 Per l’intendimento cristiano di dignità umana, significato di persona, opzione preferenziale per i poveri, potrebbe essere utile la conoscenza del libro di Paola BergaminiIL VANGELO GUANCIA A GUANCIA vita di Étienne Pernet (noto anche come Padre Stefano Pernet); prefazione di Papa Francesco. <Qui una video intervista sul libro> Padre Pernet visse 1824-1899, fu un sacerdote francese, fondatore della congregazione delle Piccole Suore dell'Assunzione.

 

↑2015.07.09 h20:14 <nn121> mi gira una email di Cattonerd con un ironico foto-accostamento: la foto del Crocifisso con falce e martello donato a Fr1 da Morales è accostata alla foto di don Camillo in Russia: osservo che manca nella foto col Papa la stella a 5 punte, e la differenza non è di poco conto, visto il tanto male fisico ad inermi inferto dai tifosi di quelle stelle, mentre il martello servì nobilmente al Gesù falegname, che citò egregiamente la falce nelle parabole della  mietitura. Senza contare che il socialismo non inquinato dai suddetti tifosi è correlato a Cristo e alla dottrina sociale della Chiesa, aborrita dal cinico capitalismo sfruttatore e stramatore dei più deboli.

 

↑2015.02.24 <Avvenire>:  l’ingiustizia di un’«economia che uccide». Poco spazio e minima eco mediatica per i richiami di Francesco a superare l’«autonomia assoluta dei mercati e delle speculazioni». Ma pesano e ci aiutano a capire.

 

↑2015.02.10 <vaticaninsider>: «aver cura dei poveri non è comunismo, è Vangelo; il Nuovo Testamento non condanna i ricchi, ma lidolatria della ricchezza. Il nostro sistema si mantiene con la cultura dello scarto, così crescono disparità e povertà. Oggi i mercati contano più delle persone: è un'economia malata». <vaticaninsider>: Scola cardinale di Milano e l'economista Stefano Zamagni, hanno presentato ieri il libro «Papa Francesco: questa economia uccide»

 

↑2013.08.29 Un amico mi invita a sottoscrivere una petizione affinché non si usino i cereali per la produzione di idrocarburi: no food for fuel, ma l’appello non mi pare posto in modo del tutto appropriato, il che mi porta a rispondere con discernimento.