MISERIA è più di povertà: implica elevato tasso di FAME/denutrizione, morbilità, mortilità

La diffusione di fame e malattie nel mondo è correlata a quella della miseria, a sua volta correlata col latrocinio di risorse operato da finanza cinica e da malaspesa (in armi anziché in assistenza sociale); sono oltre 1G le persone che nel mondo hanno troppo poco da mangiare e ogni anno ne muoiono di fame da 5 a 20M, la maggior parte bambini; la fame è indicatore di molte altre privazioni di diritti umani. Il Cristianesimo esprime opzione preferenziale per i poveri.

Nemmeno l’indice di miseria <wikipedia> è in grado di riflettere il disastro umanitario in cui sono abbandonate troppe persone in tante parti del mondo.

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 26/05/2019; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: dignità umana, povertà, alimentazione, finanza cinica, ricchezza mondiale, darwinismo sociale, schiavismo; caritativa, Laudato si’

 

2019.05.15 <tiscali avvenire> Tiziana Bernardi, top manager di Unicredit, tre anni fa, a 57 anni, lasciava tutto per combattere la fame e la povertà in Tanzania. [CzzC: la ricordo ai vertici di UPA] «da un giorno all’altro ho dato le dimissioni ... ora l’impresa che gestisco è ancora più grande e richiede la stessa managerialità, solo che è sperduta nella savana e ha un obiettivo altissimo, cambiare il mondo». Almeno quello intorno al monastero benedettino di Mvimwa, incontrato durante un viaggio avventuroso in Tanzania e diventato la sua sfida imprenditoriale più ambiziosa

 

2019.01.20 Brutta fine per chi insidiasse il CFA? <TG2h20,30at10’25” o qui.mp3> la Francia tiene 14 paesi ex colonie d'Africa al guinzaglio finanziario e monetario con il Franco CFA, una divisa ancorata al cambio fisso con l'euro che solo Parigi può modificare e lo ha fatto. Francia che dunque ha in pugno il destino di nazioni dalle quali peraltro provengono molti disperati che rischiano e perdono la vita per fuggirne, territori ricchissimi di materie prime pregiate, ma nei quali la miseria scandalosamente dilaga e coloro che intendevano porre mano al soggiogamento economico parigino hanno fatto una brutta fine: citiamo solo Thomas Sankara in Burkina Faso e Muammar Gheddafi che <google> voleva creare una moneta panafricana. continua

 

↑2018.11.16 Per l’intendimento cristiano di dignità umana, significato di persona, opzione preferenziale per i poveri, potrebbe essere utile la conoscenza del libro di Paola BergaminiIL VANGELO GUANCIA A GUANCIA vita di Étienne Pernet (noto anche come Padre Stefano Pernet); prefazione di Papa Francesco. <Qui una video intervista sul libro> Padre Pernet visse 1824-1899, fu un sacerdote francese, fondatore della congregazione delle Piccole Suore dell'Assunzione.

 

↑2015.02.24 <Avvenire>:  l’ingiustizia di un’«economia che uccide». Poco spazio e minima eco mediatica per i richiami di Francesco a superare l’«autonomia assoluta dei mercati e delle speculazioni». Ma pesano e ci aiutano a capire.

 

↑2013.08.29 Un amico mi invita a sottoscrivere una petizione affinché non si usino i cereali per la produzione di idrocarburi: no food for fuel, ma l’appello non mi pare posto in modo del tutto appropriato, il che mi porta a rispondere con discernimento.