Giovannino Oliviero Giuseppe GUARESCHI 1908-1968

Wikipedia. Scrittore (>20M copie), giornalista, umorista italiano, trasposto nei notissimi film "Don Camillo...", monarchico, non fascista, anticomunista (trinariciuti; in cabina elettorale Dio ti vede, Stalin no). Condannato perché ironizzò Einaudi (che si faceva pubblicità vini) e perché si ritenne falsa la sua ipotesi che De Gasperi avesse chiesto agli alleati di bombardare la periferia di Roma.

Bibliografia essenziale. MondoGuareschi (sito ufficiale); Mondo piccolo (tutto il mondo di Guareschi); Diario clandestino - non muoio neanche se mi ammazzano!

Alcuni stralci dei film prodotti dalla Cineriz: Don Camillo, Il ritorno di don Camillo, Don Camillo e l’onorevole Peppone, Don Camillo monsignore... ma non troppo

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 01/10/2018; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: anti comunista

 

2018.10.01 <tempi> Perché ha così successo il don Camillo di Guareschi? «Io non mi sono mai pentito nella mia vita d’aver fatto l’indomani quello che potevo fare domani ...». Come anche Pirandello (e seppur diversamente da lui) adotta la modalità dell’umorismo che abbraccia, accoglie, sa comprendere il limite e l’errore proprio e altrui. La semplicità espressiva di don Camillo; cristianesimo incarnato; il segreto di Brescello

 

↑2015.09.19 <timone>: Fernandel era già celebre anche prima di Don Camillo (1952), il prete di Brescello lo proiettò tra gli immortali di sempre, facendone un'icona: e pensare che quel film, record stratosferico d'incassi, fu rifiutato dai cineasti nostrani timorosi di scontentare il Pci: Blasetti, Camerini, De Sica, Castellani, Zampa dissero no. E la regia passò al francese Julien Duvivier. Il bello è che anche Fernandel aveva pensato di rifiutare la parte, pur se per motivi opposti: riteneva irriguardosi i dialoghi col Crocifisso, quasi fosse anche Lui un personaggio della farsa. Ci pensò Guareschi, che era più cattolico di lui, a rassicurarlo.

 

↑2014.07.03 Guareschi e il Cattolicesimo irenista… e “mondano”: egli ci dice molto su quella che è oggi una moda molto consolidata tra tanti – troppi – cattolici: l’irenismo. Per la serie: mai litigare, mai far polemica, bisogna sorvolare sulla verità … l’importante è conservare il dialogo e l’armonia.

 

↑2012.09.25 Perché Guareschi finì in carcere? Aveva pubblicato su “Candido” ‒ il settimanale di cui era fondatore e direttore ‒ due lettere con le quali De Gasperi nel 44 chiedeva agli inglesi di bombardare la periferia di Roma. [CzzC: è vero che la documentazione fu fatta sparire? Se sì, cui prosit la sparizione? Parrebbe meno a Guareschi e più a chi lo condannò per falsità su quella rivelazione. E se si fosse potuto provare successivamente che non era un falso? Se davvero fu fatta sparire la documentazione sospetta, ciò sarebbe un fatto grave, non ben deponente nella causa di beatificazione di De Gasperi]

 

↑2012.09.01 Intervista al figlio di Guareschi (Rai-Radio a tu x tu): ottima descrizione della grande figura di Guareschi (qui riascoltabile con realPlayer).