modificato 03/08/2016

 

Gli italiani non combattano guerre fomentate da mire altrui

Correlati: no nostri corpi contro Isis; danni Iraq, Libia, Siria, Isis, wahhabiti, Ucraina

Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità: contrassegno miei commenti in grigio rispetto al testo attinto da altri.

 

Dal 2° dopoguerra siamo stati primari pacificatori, ma dagli anni 90 ci siamo fatti trascinare dagli Us in guerre fomentate anche con inganni contro i nostri interessi. Non continuiamo a sbagliare! Impariamo dalla mirabile tessitura di buoni rapporti anche con l’islam e con i Palestinesi curata dai nostri governi passati, Andreotti in testa, e dalla Chiesa cattolica (che non riconobbe Israele alla sua nascita), pure buttando acqua sulle fiammate di guerra fredda. Evitiamo di ricadere  nel tranello di mire espansionistiche altrui ...

- Siamo stati trascinati a bombardare Belgrado per sganciare dalla Serbia il Kosovo che è diventato testa di ponte del jihadismo terrorista in Europa, col foraggio di Turchi e wahhabiti.

- Siamo stati trascinati nella guerra contro Saddam dalle menzogne Us-Uk sulle armi chimiche, mai trovate: alle spalle ci lasciammo i caduti e stragi di inermi come mai era accaduto sotto Saddam che aveva un primo ministro cristiano.

- Sempre trascinati da trame altrui, l’IT ha prestato basi per abbattere Gheddafi che teneva ordine in una Libia che aveva noi come primo partner commerciale: anche lì esplosero caos e scempio di diritti umani come mai era accaduto sotto Gheddafi.

- Con alito infuocato Kerry sobillò piazza Maidan, trascinandoci a sanzionare la Russia che difende il principio di autodeterminazione dei russofoni del Donbass (qui negato dagli Usa che lo brandirono invece per l'indipendenza del Kosovo dalla Jugoslavia).

- Con analoga alitosi CIA e Nato soffiano sul fuoco anti Assad in cinica tecnica lfb inciuciati con turco-wahhabiti a foraggiare una galassia di terroristi compreso inizialmente Isis.

Ora gli illuminati Us vorrebbero coinvolgerci a morire contro quell’Isis che gli stessi registi dei petroldollari hanno foraggiato assieme ai wahhabiti e agli integralisti di Erdogan? Essendo abbondante la documentazione su come la Jihad Islamica sia stata sempre sostenuta sottobanco dalla Cia, c’è da temere che i lumi Us-Uk sogghignerebbero alle nostre spalle se i nostri interventi contro Isis scatenassero, in reazione jihadista, un’anticrociata terroristica a Roma, come sogghignarono quando finanziarono Garibaldi contro lo stesso obiettivo..

 

 

03/08
2016

Libia <fattoq>: gli Usa bombardano per l’ennesima volta su un Paese distante migliaia di chilometri; aumenta rischio terrorismo in It. [CzzC: non è solo grazie alla nostra intelligence se il terrorismo islamico non ha ancora massacrato decine di nostri bambini, ma probabilmente anche grazie alla notte di Sigonella e perché finora abbiamo bombardato più anti islamisti (Belgrado) che islamisti; la leggerezza con cui il nostro governo si palesa pronto ad assecondare questa guerra del masso Nobel Pace rischia di scatenare rappresaglia sui nostri bimbi con una spinta-pretesto di entità non più intercettabile dalla nostra intelligence]

06
2015

scrivo un articolo per Comunità in  Cammino: Discernimento: perché non bombardare

16/02
2015

No nostri corpi contro Isis, ci vada chi lo ha foraggiato: più militari italiani mettiamo in Libia, più terroristi attiriamo da tutto il Nord Africa e Shael: anche per Gian Andrea Galiani <radio24> esperto di questioni militari sarebbe assurdo mandare nostri uomini in corpo a corpo contro Isis, come cercai di scrivere a Gentiloni subito dopo il suo annuncio a combattere.

14/02
2015

<avvenire>: La bandiera nera dell'Isis avanza in Libia e arriva a Sirte mirando a sventolare anche oltremare. [CzzC: sta’ a vedere che ora gli USA mirano a far impiegare soldati italiani in corpo a corpo contro Isis, costasse così offrire ai jihadisti il pretesto di un’anticrociata terroristica a Roma corriere.

Gentiloni, sei ingenuo o ci fai? Chi ti ha legittimato ad annunciare al mondo che l’Italia è pronta a combattere in Libia contro Isis, ancorché sotto egida ONU?

Sta’ attento a non fare il gioco degli illuminati che in Libia abbatterono Gheddafi contro la nostra volontà, facendo solo i nostri danni, e volendocene forse infliggere di ulteriori; hai letto l’abbondante documentazione su come la Jihad Islamica sia stata sempre sostenuta sottobanco dalla Cia? Avresti dovuto dire semmai che l’IT offrirebbe le basi a una missione ONU, ma non gli uomini sul terreno libico, perché quelli devono essere messi dagli abbattitori di Gheddafi, che hanno primaria responsabilità sul disastro umanitario in Libia,Siria, Iraq, ...]