AMBIGUITÀ e IPOCRISIA potrebbero celarsi anche in ...

... anche in SDEGNATE DENUNCE di crimini o nel peloso SILENZIO complice, perfino nel chiedere scusa: ad esempio?

- vedi Arabia Saudita ai vertici di UNHRC che minacciava stop fondi se additata lesiva di diritti uman;.

- vedi sguardi distolti da crimini di guerra compiuti da membri della CEDU;

- vedi membri del Commonwealth che, corona silente, mantengono pene capitali per abiuri e gay senza contare i loro paradisi fiscali.

E quando invece del silenzio ci fosse lo SDEGNO per violazione di diritti umani?

- vedi il facile e innocuo lagnarsi per la carcerazione saudita della povera innocente Malak;

- ma anche la denuncia di qualche meToo potrebbe celare pelosità,

- e perfino certe accuse di ipocrisia potrebbero essere inganno peloso di serie specchio riflesso / "chi lo dice sa di esserlo".

Di che tipo dovrebbero essere le reazioni perché lo sdegno non sia ipocrita? Vedi qui.

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 20/07/2022; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: diritti umani, ipocriti se culliamo regimi che uccidono abiuri e blasfemi, donna nell’islamismo radicale; ambiguità su massoneria e su terrorismo

 

Ai petroldollari non importa che sia stata oscurata Michelle Obama perché senza velo.

 

2022.07.04 <Rovelli.fb, ciaconlus ildubbio lapressa> Carlo Rovelli, fisico teorico italiano stimato a livello internazionale (docente universitario in Francia presso l’ateneo di Aix-Marseille; nel 2019 è stato inserito nella lista dei 100 migliori pensatori del mondo («Global Thinkers») dalla rivista Foreign Policy, grazie al suo saggio L'ordine del tempo) dissente dai discorsi dominanti sulla guerra in Ucraina detestando l'ipocrisia dell'Occidente: Mi aggiungerei al coro SE ogni volta l’Occidente aggiungesse “E io Occidente quindi mi impegno a non fare mai più nulla di simile in futuro, come ho fatto in Afghanistan, in Iraq, in Libia, a Grenada, a Cuba, a Belgrado, Algeria, Palestina, e in tanti altri paesi. Lo abbiamo fatto ma ora che lo fanno i Russi ci rendiamo conto di quanto sia doloroso, non lo faremo più”. [CzzC: concorderei con il SE di Carlo Rovelli, ma aggiungendo che l'accanimento di Putin nel far massacrare civili sta superando la soglia della reductio ad hitlerum]

 

↑2022.01.22 l'ipocrisia che dimentica Anna Muzychuke e illumina per giorni il Novak Dijokovic bugiardo imbroglione; <facebook>: la campionessa di scacchi Anna rifiutò di giocare i mondiali in Arabia Saudita perché non volle soggiacere a doversi vestire in un certo modo durante le partite o a dovere sempre essere accompagnata da almeno un uomo durante gli spostamenti. Pure Novak Dijokovic era ai vertici mondiali dello sport e in disaccordo con le regole anticovid decise in Australia, ma lui, per volerci andare lo stesso, provò un inciucio, parato a fatica. Per Anna nessuna o quasi solidarietà; lui invece, da molti osannato come un eroe che lotta per la libertà. C’è qualcosa che non va. [CzzC: ipocrisia appunto]

 

2021.07.04 <padre> Cavalcoli: Il rimedio alla ambiguità del linguaggio (parte 2/3): L’ambiguità del linguaggio è segno di ipocrisia. Alla persona doppia la fermezza appare rigidità, la tenacia appare ostinazione, la certezza appare dogmatismo, la saldezza sembra cocciutaggine, l’evidenza è pura apparenza, la fedeltà sembra conservatorismo, l’affermazione del vero appare presunzione, la condanna dell’errore appare violenza, l’ambiguità e la finzione appaiono prudenza e saggezza.

 

2020.12.16 <corriere, tempi fr24 bbc google>: Azeri sgozzano anziani armeni nella zona del Nagorno Karabakh, il 69enne Genadi Petrosyan, l'82enne Yuri Asryan. <theGuardcian10Dic gagrule> Le organizzazioni per i diritti umani hanno lanciato l'allarme dopo l'emergere di video di torture, decapitazioni e altri abusi, in gran parte condivisi sui social network, dalla recente guerra tra Azerbaijan e Armenia nel Nagorno-Karabakh. [CzzC: ci chiediamo cosa aspettino gli stati Europei a reagire coralmente, abbandonando il silenzio complice, quantomeno stante la presenza dell'Azerbaijan nella Corte Europea dei diritti dell’uomo (CEDU), altrimenti ipocrita. Appresi dei suddetti crimini di guerra da questo raccapricciante post su fb].

 

2019.07.21 <sussidiario brevn> Claudia Koll aveva dichiarato di essersi pentita di aver realizzato un film con Tinto Brass poiché “tutti si fermarono al mio corpo, e le uniche chance di lavoro erano dello stesso genere”. Serena Grandi la attacca: “rinnegare un periodo storico dove faceva i film erotici lo trovo ipocrita”. [CzzC: una S.Grandi che tenta di far la morale magari senza sapere bene cosa sia l'ipocrisia? Che si tratti di specchio riflesso / "chi lo dice sa di esserlo"?]

 

2019.04.12 <megachip> di Giulietto Chiesa: miseria e ipocrisia dell'intellettualità di fronte all'arresto di Assange: c'è un giornalista che lo condanna  perché "gli Stati hanno bisogno delle loro zone d'ombra" (sic). C'è un piddino che lo qualifica come agente di Mosca. C'è un'altra (scrittrice) che afferma che è un "personaggio ambiguo". I talk show si dicono tutti difensori dei diritti umani, ma siccome li violano tutte le sere, privando la gente di una informazione decente, ovviamente non amano i disturbatori della quiete del Potere. A nessuno viene in mente che si sta consumando sotto i loro occhi uno dei più grandi insulti al giornalismo, una minaccia contro tutti coloro che vorranno dire la verità. Vietato parlar male dell'America [CzzC: direi vietato sgamare trame e loschi giochi dei piloti della cultura dominante, soprattutto se brandiscono i petroldollari]

 

↑2018.10.03 <corriere> I diritti umani calpestati, e noi zitti: Erdogan licenzia migliaia di dipendenti pubblici e commina ergastolo a scrittori e giornalisti con processi-farsa? Non ci importa di protestare, perché la nostra sensibilità sulla difesa dei diritti umani si è affievolita fino a scomparire, inghiottita dalle ipocrisie e dal cinismo della realpolitik ... L'ONU, ostaggio di satrapi e tiranni, mette nelle sue commissioni per i diritti umani esponenti di regimi che dei diritti umani fanno sistematica strage ...

 

↑2018.06.05 <pnote> Amnesty conferma: Raqqa come Dresda: la coalizione internazionale anti-Isis guidata dagli Stati Uniti ha sempre minimizzato le perdite civili. Invece un rapporto di Amnesty international pubblicato di recente rivela l’esatto contrario. [CzzC: anche la coalizione Assad-Putin minimizzò le perdite civili per la liberazione di Aleppo, ma per quelle l’Occidente si straccaiava le vesti: quanta ipocrisia, caro Occidente, illuminato dalle matrici del mainstream sbilanciate pro islam sunnita, ancorché più stragista di quello filo-sciita]

 

↑2018.04.30 <fattoq gazzet giorn yt> Milano, statua di Montanelli sfregiata dalle femministe: “Stupratore di bambine”. La provocazione di un gruppo Lgbt, le 'Indecorose', fa riferimento al periodo in cui il giornalista era sottotenente in Eritrea e raccontò di aver "comprato" una dodicenne abissina [CzzC: Montanelli certamente sbagliò, quasi un secolo fa, secondo gli incivili costumi locali, ma le illuminate femministe della specie ben si guardano dall’esporsi oggi contro i potentati islamici grondanti petroldollari e similarmente abusanti delle donne nonché perseguitanti i gay: troppa fifa a sfidare la ferale dissuasività azionata contro i contestatori da quei nababbi? Più pelose o più ipocrite? Come quella che raccoglieva fondi per contrastare la pratica delle spose bambine mentre scriveva che il futuro sarà l'utero in affitto? Tuttavia non tutte le femministe sono di quella illuminata specie]

 

↑2018.03.23 <Lib&pers> Viganò ha dato le dimissioni. Anzi no: anche le dimissioni sono in parte false, come tutta la gestione della famosa lettera. Ma cosa scriveva solo due mesi fa, Monsignor Viganò sulle fake news? Leggiamolo: «Le fake news sono uno degli elementi che avvelenano le relazioni. Sono notizie dal sapore veritiero, ma di fatto infondate, parziali, quando non addirittura false. Nelle fake news il problema non è la non veridicità, che è molto evidente, ma la verosimiglianza». [CzzC: ipocrisia?]

 

2018.02.27 da questo podcast di Radio Anch’io at 7’.30” riassumo la situazione drammatica per la crisi in Congo <at 3’53” di questo.mp3> «hanno assaltato le chiese e la gente pacifica che manifestava con i crocifissi, corone del rosario e canti di chiesa; purtroppo Kabila vuole ripresentarsi per il terzo mandato contro il dettato costituzionale e chi lo sostiene sono i governi occidentali che lo pilotano come un fantoccio pur di continuare a sfruttare le risorse di ogni tipo presenti in Congo a dispetto dei soprusi che la popolazione è costretta a subire. A mio avviso sono 2 le cose da rilevare: per la prima volta la Chiesa tutta si è schierata contro le violenze del regime e, secondo, il mondo occidentale continua con immensa ipocrisia a non interessarsi della situazione, perché fa comodo a tutti vendere armi e sfruttare concessioni venticinquennali pagandole due soldi»

 

↑2018.01.12 <ansa foto, corriere, vality post> destituito il giudice delle minigonne obbligatorie; Bellomo era parte del Consiglio di Stato e direttore della scuola di formazione per magistrati in diritto amministrativo; contrattualizzava le ragazze scelte prevedendo, tra l’altro, la promozione dell’immagine della società, al che occorrevano tacchi alti, trucco e gonne particolarmente corte. [CzzC: Bene la destituzione di Bellomo, ma non vedresti un po’ di ipocrisia nella sua funzione catartica?]

 

↑2017.10.16 Ipocrisia: traduco da <fb>: Hillary Clinton, che fu a braccetto con Weinstein, insiste a tentare di dimostrare "molestatore" Trump. Larry Flynt, re del porno e pure sostenitore di Hillary, ora promette 10M$ anziché 1M$ a chi gli portasse prove a luci rosse contro Trump. La moglie di un molestatore, il mitico Bill, finanziata da un p... come Weinstein, tenta di far accusare il suo avversario come “molestatore seriale” appoggiata dal re del porno. Fake news o sublimazione del femminismo di Hillary? et

 

↑2017.06.05 <sole24h oasis> l’Arabia Saudita pilota stop ai rapporti con il Qatar perché «Fomenta il terrorismo»: svuotamento di ambasciate e sospensione dei voli; ci chiediamo che cosa abbia fatto di peggio il Qatar rispetto a mesi e anni prima che già non si sapesse: da che pulpito vien la predica, ma ben venga smascherata l’ipocrisia.

 

↑2017.02.27 <giornale> il sito di Msf Italia, sotto il titolo «Dall'Europa e dall'Italia un approccio cinico, ipocrita e disumano» torna a redarguire l'Europa denunciando «con forza l'ipocrisia e il cinismo di un accordo che, sostenendo le intercettazioni in acque territoriali da parte della guardia costiera libica, intende costruire in mare una barriera che impedisca a chi fugge di raggiungere le frontiere dell'Europa». Msf appare infastidita dalle azioni capaci di scongiurare le attività dei trafficanti di uomini. Considerati evidentemente non dei criminali, ma degli inconsapevoli «partner» nella lotta per garantire l'arrivo in Europa a dei migranti irregolari tenuti lontani dalle «disumane» leggi italiane europee.

 

↑2016.02.19 ambiguità o ipocrisia? AMB <nuovabq> Chiesa e massoneria, le ambiguità del cardinale Gianfranco Ravasi (di Angela Pellicciari). Padre Rosario Esposito (1921-2007), religioso paolino che alla fine della vita ha deciso di rendere pubblica la propria affiliazione alla massoneria, ha calcolato che la Chiesa ha emesso 586 condanne contro l’ordine dei liberi muratori, ma i fratelli non smettono mai, all’indomani di ogni nuova condanna, di professarsi tutt’atro che ostili alla Chiesa cattolica. ... I Papi non avrebbero visto giusto? Il nuovo tipo di massoneria avrebbe abbandonato ogni forma di ostilità nei confronti della Chiesa? [CzzC: non credo; forse, caro Ravasi, cerchi di lucrare sul delta di potenziale che comunque esiste anche in aumento di entropia, il che però sovente avviene pro bene di parte anziché pro verità e bene comune; caro Ravasi, ti passerei l’indirizzo di un maestro che cerca ponti con la Chiesa: vedi tu se ponti o punti ... continua ...]

 

↑2015.01.27 <repubblica corriere fattoq adnk google> i wahhabiti censurano immagini di Michelle Obama senza velo. Col marito Barack aveva incontrato il nuovo re Salman a Riad, a margine dei funerali del re Abdullah): la tv di stato dell'Arabia saudita oscura l'immagine della First lady mentre alcuni video di tale oscuramento postati su YouTube sono stati rimossi.

 

2010.mm.gg Di che tipo dovrebbero essere le reazioni perché lo sdegno non sia ipocrita?

- reagire inducendo certi regimi membri di UNHRC a cambiare almeno leggi che comminano male fisico ad inermi: se frustate e decapitazioni venissero eseguite dalla Russia, potresti star certo che le matrici del nostro mainstream azionerebbero dimostrazioni e sanzioni, ed invece sponsorizzano provocazioni di serie femen e pussy riot;

- reagire denunciando le collusioni militar-finanziarie con quei regimi, ed invece vien data (allo scopo?) la Legion d'onore al generale al-Sisi e al principe saudita cui l'ONU si piega perché minacciava stop fondi;

- reagire assumendoci le nostre responsabilità derivanti dalla consapevolezza che siamo stati noi occidentali a legittimare l’Arabia saudita ed altri regimi della sharia integrale, a punire con male fisico perfino persone che per la nostra dichiarazione universale dei diritti umani sarebbero innocenti; non possiamo dire "Sarà la loro legge, ma noi che c’entriamo? Noi rispettiamo i diritti umani", non possiamo dimenticare che, ricattati da interessi militar-finanziari, abbiamo non solo permesso, ma sublimato con Unesco che si riferissero ad una dichiarazione dei diritti umani diversa dalla nostra anche – se non soprattutto - per poter comminare male fisico ad abiuri ed infedeli ottemperando al profeta in onta gli art.18-19 della nostra dichiarazione; da qui

   - discende la legittimazione internazionale del loro comportamento criminale

   - discende l’ipocrisia del nostro sdegno verso quelle punizioni criminali.

Non solo siamo ipocriti a sdegnarci per le punizioni che abbiamo loro permesso per i loro correligionari, ma siamo illusi se pensiamo di combattere efficacemente il terrorismo finché continueremo a cullare regimi che uccidono abiuri e blasfemi e che, dunque, ammaestrano cittadini a punire non solo i loro abiuri ma anche gli infedeli come analogamente prescritto nel testo sacro di riferimento letteralmente inteso.