LIDIA MAGGI pastora battista e teologa varesina

nata il 29 febbraio; <fb><yt> A proposito di Eva: "non sono la costola di nessuno, il mito della Genesi e le donne". <TV2000> I figli, più che dell'amore di mamma e papà verso di loro, hanno bisogno dell’amore del papà verso la mamma e della mamma verso il papà! Magnifica la benignesca recitazione del Cantico dei Cantici.

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 21/02/2020; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: protestantesimo; alzo gli occhi verso il cielo

 

qui con Melloni

 

2020.02.10 sulla benignesca rappresentazione del Cantico dei Cantici odo il commento del rabbino Vittorio Robiati Bendaud: uso strumentale e indebito di parti della scrittura contro altre parti della medesima; pretendere di far dire al testo ciò che chiaramente non afferma. [CzzC: lo riassumo qui, commentando a mia volta lo showbiz di Benigni con tassa pagata al politicamente corretto; radici giudaico-cristiane alterate per produrre linfa grata allo spirito del mondo in cultura dominante, cui sarebbero arrendevoli anche certi dirigenti della pastorale. Fischieranno le orecchie a plaudenti di serie R.Virgili su Avvenire, Lidia Maggi e (meno ingenuo) Ravasi? Annoto anche il commento di Raffaele Bonanni, Enzo Bianchi, Alessandro D'Avenia e l'acuto di Luigino Bruni (stupendo!)]

Lidia Maggi magnifica la benignesca recitazione così su <alzogliocchi>: «Non possiamo che essere grati a Benigni per il suo prezioso monologo ... Chi, come noi, da anni, lavora nel tentativo di dare voce al Libro assente, non può che giudicare positivamente l’operazione fatta da Benigni». [CzzC: abbagliata tanto da non vedere alcunché di eccepibile?]

 

↑2019.12.14 <TV2000> Lidia Maggi nello spazio dedicato alla famiglia nella Bibbia, racconta la storia di Anna e di suo marito Elkana. Un ulteriore approfondimento di don Oreste Benzi. Avere nel proprio cuore solo la propria moglie. Neanche una scappatella? Neanche una! Elkana è proprio uno di questi mariti. E per essere una buona mamma che cosa occorre? Bisogna essere una buona moglie. E per essere una buona moglie è necessario curare il proprio marito! I figli non hanno bisogno dell’amore del papà verso di loro, non hanno bisogno dell’amore della mamma verso di loro, ma hanno bisogno dell’amore del papà verso la mamma e della mamma verso il papà!

 

L’amore tra papà e mamma è la miglior medicina che previene ogni male psichico e cura anche i mali fisici dei figli.

 

↑2019.07.30 <yt> Alberto Melloni con Lidia Maggi: "Stereotipi di genere: le origini"; Melloni spiega la Genesi: non è che mancava una costola ad Adamo, ma c'era una costola in più; ... il peccato originale, che c'è probabilmente, non è quello di Eva, dell'albero, ma ha una caratteristica sessista, discriminatoria ed è quello di Adamo; perché? ... cosa dice Adamo quando vede Eva? Dice "questa osso delle mie ossa e carne della mia carne": davanti alla creazione dell'alterità, Adamo fa il primo peccato originale, quello di manifestare l'acquisizione di possesso ... continua qui at 18:40]

 

↑2019.07.23 <yt> A proposito di Eva, 23 luglio 2019, presso la Casa Internazionale delle donne a Roma, Lidia Maggi: "non sono la costola di nessuno, il mito della Genesi e le donne"

 

↑2015.08.15 <yt> Lidia Maggi alla fraternità Romena

 

↑2015.07.26 <yt> Lidia Maggi: Dio è un bacio

 

↑2011.12.23 <elle> Intervista alla pastora Lidia Maggi sulle donne nella Bibbia: ha scritto un libro dedicato alle eroine meno note del racconto biblico, intitolato “Le donne e Dio". L’evangelista Matteo, in modo sovversivo, cita quattro donne nella genealogia di Gesù: Tamar, Raab la prostituta, Rut la moabita, Betsabea. Donne anomale che fanno scelte coraggiose, come una straniera che si mette contro il suo popolo. Per farci capire che il Messia, di sangue regale, discende anche da questo meticciato.