modificato 19/10/2017

 

Marco Minniti (MinIntern) firma con 12 associazioni islamiche un patto stato-islam

Correlati: integrazione degli immigrati; islam riformi educazione

Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità: contrassegno miei commenti in grigio rispetto al testo attinto da altri.

 

molto bene, grazie Minniti, ma permettimi una domanda: scontato il rispetto delle nostre leggi, ti sei ricordato di far firmare il rispetto dei nostri valori, contemplati dalla nostra dichiarazione universale dei diritti umani?

<repubbl huff 2017.02.01>: in ministro dell’interni Minniti firma con 12 associazioni islamiche (70% dei musulmani in Italia, tavolo islamico italiano) un patto stato-islam: formazione di imam e guide religiose (preludio all'albo degli imam), pubblicare nomi di responsabili; il sermone del venerdì (solo del venerdì?) sia svolto o tradotto in italiano; trasparenza nella gestione dei finanziamenti; così lo stato vi sosterrà. [CzzC: bravo, Minniti! All’impegno promesso segua distinta di comportamenti osservabili, misurabili, con sanzione per inadempienza, senza la quale sai bene che qualunque legge o patto sarebbe inerte.

Però permettimi un tentativo di correzione fraterna:

- scontato che gli islamici asseriscono di rispettare le nostre leggi, tu ben sai che questo non basta, perché l’integrazione significa anche rispetto dei nostri valori, non dico religiosi, ma quelli della nostra dichiarazione universale dei diritti umani

- ti chiederei se l’hai citata espressamente con firma di adesione;

- ti chiederei se hai colto l’occasione per parare il pericolo che qualcuno dei sottoscrittori del patto imponga il velo alle figlie, le picchi se si vestissero all’occidentale, minacci pene hadd a parenti che abiurassero, tifi jihadismo, perché qualche loro maestro, pur millantando di rispettare le nostre leggi, non sottoscriverebbe la nostra dichiarazione universale dei diritti umani, ma si rifarebbe a quella islamica.

 

 

03/09
2017

<corriere blastingnw>: Per D’Alema e i suoi tifosi «l’unica salvezza per il PD siamo noi. L’ho detto a Cuperlo che noi lo facciamo anche per lui». E sminuisce Minniti perché «in questo momento il tema immigrazione non può essere affrontato nei termini della tecnica della sicurezza» [CzzC: caro D’Alema, il PD dovrà ri-ringraziare le tue abilità di "genio guastatori", ma si farebbe male da solo se si ostinasse a far passare l'attuale dsl ius soli: finirebbe come nell'ultimo referendum per cui ridesti]

01/09
2017

<repubblica>: Cacciari: "Ho apprezzato il video di Saviano, che ha smontato efficacemente le menzogne sull'immigrazione". Che cosa fa la sinistra di fronte al problema? Chiederlo a Massimo Cacciari significa avere risposte tranchant (incluso un attacco a Minniti) tipo questa: "La sinistra, chiamiamola così, non reagisce più alle menzogne degli avversari. Anzi, semmai cerca comportamenti che possano soddisfare costoro. E così non li fermerà, così perderemo le elezioni".

30/08
2017

L’immigrazionismo minaccia la tenuta democratica? <liberoq>: Minniti: «Davanti all' ondata migratoria e alle problematiche ... ho temuto che ci fosse un rischio per la tenuta democratica del Paese ... dovevamo agire». Ma il ministro Orlando lo smentisce: nessun rischio [CzzC: i galantiniani benedicono questo Orlando?]

12/08
2017

Sul codice Minniti per le navi ONG la Cei ondeggia <formiche> tra i migrazionisti tifosi di Tarquinio Galantino Perego che con Saviano e Delrio si smarcano o anatemano («si vergogneranno davanti a Dio ...») e il Presidente Bassetti («non correre il rischio, neanche per una pura idealità che si trasforma drammaticamente in ingenuità, di fornire il pretesto, anche se falso, di collaborare con i trafficanti di carne umana»)

16/05
2017

<sussidiario>: i Sikh non possono portare in pubblico il pugnale "kirpan", ancorché sia simbolo obbligatorio per la loro fede, dice la Cassazione. Introvigne discetta se sia violazione della libertà religiosa. [CzzC: plaudiamo alla citazione dei valori da parte dei vertici del nostro potere giudiziario, ma è singolare che lo facciano a partire da un coltello, mentre restano inerti su patti stato-islam senza esplicita sottoscrizione dei valori conclamati dalla nostra dichiarazione universale dei diritti umani ... continua]