DITTATURA WOKE, mettere SCHWA (ə) anche dove non c'era? Per stravagante imposizione OmoTransSessista?

che mirasse a sdoganare l'u2g millantando inclusività? Una toppa peggiore del buco, secondo Micromega?

0259AltX→ə macro ChrW(601)

<wikipedia> l'ideologia woke /sveglio: viluppo del movimento per i diritti civili degli anni '60 del XX secolo, woke ha assunto un'accezione politica ed è strettamente collegato al mondo dei social justice warrior.

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 21/12/2021; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: ideologia didattica e inquisizione di gender: arma di distrazione di massa?

 

2021.12.20 <tempi google> il filosofo francese Alain Finkielkraut: «Basta con l’asservimento dell’arte alle cause woke ...i terribili semplificatori che oggi conducono le danze non conoscono l’individuo, solo esemplari: il maschio bianco da una parte, e tutte le sue innumerevoli vittime dall’altra»; nel suo nuovo libro denuncia la fine della letteratura. <giornale15Dic> Anche Noam Chomsky contro la sinistra "woke". Il celebre linguista si schiera con il free speech: "Se di qualcuno non apprezziamo i punti di vista, non bisogna cacciarlo dal campus. Non si interrompono i suoi incontri. Non si vandalizza il suo ufficio. Non gli si mandano minacce di morte. Si lascia che venga nel campus e che parli".

 

↑2021.12.06 <giornale> un altro caso di sottomissione alla dittatura woke: nel Petit Robert, il più popolare dizionario francese, è stato introdotto il pronome neutro "iel" - contrazione di "il" ( lui) e "elle" ( lei"), utilizzato dalle persone che si definiscono "non binarie": protestano in tanti, anche il ministro dell'Istruzione nazionale, Jean-Michel Blanquer, secondo il quale "la scrittura inclusiva non è il futuro della lingua francese". Un dibattito e un fronte contrario alle istanze woke del politicamente corretto, sempre più invasivo. Un po' come quello maturato in Italia dopo la bocciatura dello "schwa" da parte della nota linguista Cecilia Robustelli, che da anni lavora con l'Accademia della Crusca.

 

2021.08.02 <google  Laurel Hubbard, primo nato maschio YX, transitato in opzione femminile, ammesso alle Olimpiadi di Tokyo in gara con donne nate XX <repubblica> Hubbard eliminatə ma felice. [CzzC: era scontato che non dovesse vincere, per rispettare la legge della rana bollita; pensa che putiferio avrebbero sollevato le XX battute, se H avesse raggiunto il podio, sul quale invece potrà salire lui o altro trans fra un po' di tempo, dopo che sarà stata digerita l'attuale ammissione in gara, primario obiettivo che un'eventuale vittoria oggi avrebbe più danneggiato che agevolato]

 

2021.04.30 <micromega.my> Lo schwa? Una toppa peggiore del buco. È pericoloso sperimentare sul sistema della lingua se non si prevedono i contraccolpi che tale intervento può determinare e le sue conseguenze sul piano della comunicazione.

 

2021.04.13 <ilpost> «per usare un linguaggio più inclusivo» il comune di Castelfranco Emilia ha cominciato ad usare il simbolo fonetico ə, detto schwa (ə) come desinenza finale al posto dei plurali maschili universali: lo ha fatto ad esempio in un post su Facebook del 5 aprile che dice «A partire da mercoledì #7aprile moltǝ nostrǝ bambinǝ e ragazzǝ potranno tornare in classe!», invece di «molti nostri bambini e ragazzi». La scelta è stata poi spiegata con un altro post. [CzzC: gender option invaderes? Stravaganze pericolose?]