CORONAVIRUS: RESPONSABILITÀ del PCC e di certi governi occidentali

eccepisco sul L.Grotti <tempi> che titola "Coronavirus, il modello cinese ha causato il disastro. Altro che «imitarlo» ... Dati, numeri e storie per smontare il «successo» di Pechino»

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 23/03/2020; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: coronavirus, responsabilità, budget, sicurezza

 

2020.03.22 <commento.fb a NC> occorre distinguere tra il popolo cinese e il PCC, ma anche riflettere razionalmente con i parametri di TEMPO e di ESPERIENZA accumulata oggi dall'inizio dell'epidemia. Anche a mio avviso il PCC ha grosse responsabilità su vari fronti dei diritti umani, ma in questa fattispecie (accusa di poca trasparenza e responsabilità) credi davvero, NC, che il governo cinese sia imputabile molto più di certi governi occidentali?

Anch'io ho qualche dubbio su "quel che è successo dopo i primissimi contagi, in quanto a trasparenza e sincerità", ma a novembre 2019 ben pochi al mondo avevano certezze che il virus Sars2 avrebbe colpito molto più duramente della Sars1, mentre a febbraio 2020, quando aveva già nome speciale, Covid19, e della sua pericolosità c'era ben maggiore contezza, certi governanti alla Trump, alla Macron, alla Boris J./Uk, alla Stefan L./Sv, parlavano di influenza, di immunità di gregge, di disastro Italiano da evitare, come se fosse più affar nostro che loro anche in prospettiva.

Davvero ritieni che il governo cinese sia stato più irresponsabile verso i suoi cittadini dei suddetti governanti?

Semmai potrai dire che Macron e Trump troveranno cittadini che li denunceranno per irresponsabilità, mentre ciò non potranno fare i cinesi verso il PCC, ma, anche se tu con Tempi (che qui mi delude), volessi ragionare col senno di POI (criterio peraltro generalmente precario), dovrai ammettere che per la progressione di tempo e di esperienza, il POI di ottobre2019 è assai meno imputabile del POI di febbraio2020. O no?