L’INDEBITAMENTO SCONSIDERATO è a rischio danni anche per troppo facile ricattabilità che minaccia la libertà

Basterebbero l’usura e l’immane latrocinio generazionale creato col debito pubblico italiano a dimostrare quanto male possa fare l’indebitamento sconsiderato, strumento sovente indotto da infiltrati di potentati per massimizzare i loro guadagni (obiettivi di potere) condizionando libertà, autonomia e dignità del debitore: l’induzione del debito è uno degli strumenti più efficaci e abusati da chi mira a raggiungere i suoi obiettivi più con la dissuasione (ricatto) che con la persuasione.

E se gli gnomi dei petroldollari non avessero scoraggiato il vertiginoso aumento del debito pubblico italiano negli anni 70-80 proprio per tenerci di più in pugno con il loro ricatto finanziario oltre che per accontentare-rabbonire (con le pensioni baby e altri privilegi) la pubblica dipendenza sempre più affollata di rossi sessantottini in epoca di guerra fredda?

Il gioco dei suddetti gnomi sarebbe facilitato dai troppi abbindolabili che credono che il debito pubblico sia un’invenzione, nonostante l’evidenza Argentina, ad esempio.

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 10/11/2018; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: debito pubblico italiano, deficit, interessi, spread; debito Usa, cinese; non è un’invenzione; misure

 

2018.10.11 <agi> La BCE non potrà venire in soccorso dell'Italia se i suoi governi o il suo settore bancario dovessero essere a rischio di liquidità, a meno che il Paese non rientri in un piano di salvataggio concordato con l'Unione europea [CzzC: da tale concordato l’attuale governo s’illude di poter prescindere? Dibatto su fb per i fondamentali di macroeconomia]

 

↑2018.05.15 <sole24h> La bozza <huff> del contratto M5S-Lega spaventa l'Europa con la prospettata proposta-bomba di cancellazione di 250G€ del nostro debito pubblico, quei titoli di stato che la BCE avrà in bilancio alla fine del Quantitative Easing [CzzC: come se il debito pubblico fosse un'invenzione oppure come se la BCE potesse far pagare a tutto il resto dell'Europa la sconsideratezza italiana degli anni 70-80]

 

↑2016.12.05 <intellett>: Prima di imporre dazi sui prodotti cinesi, sulla scia di quanto fatto da Nixon con le merci giapponesi nel 1971, Trump dovrà valutare il tallone d'Achille configurato dalla sostenibilità dell’attuale debito Usa in rapporto a quello cinese

 

2016.02.23 <corriere sole24h> 30 mila pensionati «d’oro» (assegni fino a 200k€) deputati, assessori e giudici, tenuti al riparo dalle riforme che negli ultimi 25 anni hanno invece tagliato la previdenza dei comuni mortali

 

↑2014.05.14 Scandalo in Vaticano, scandalo in Curia titolano i media che non disdegnano lucrare dai cattosprezzanti: perché? La diocesi di Mazara del Vallo ha debiti bancari per 6M€. Sarebbe uno sprovveduto l’economo Mons.Caruso che mutuò la Curia per costruire 3 nuove chiese? Rapportando i toni scandalistici al profilo del Vescovo Mogavero, noto fedele al Magistero petrino più che alla cultura dominante, mi permetterei di dubitare che quell'economo non sia stato usato da potenti interessati ad indebitare sconsideratamente la Diocesi per gli esiti che stiamo vedendo, come dubiterei che non sia stato ricattato il Mario Cal economo del don Verzé il cui gran San Raffaele affogò ignominiosamente nei debiti. Quanta parte di finanza affine ad opere cattoliche abbiamo visto ingannata dal debito sconsiderato e le relative opere passare di mano: c’è chi ipotizza che il Banco Ambrosiano si sarebbe potuto salvare senza fallimento se i suoi masso-infiltrati fossero stati della lobby vincente come quelli di MPS anziché della perdente P2.

 

2013.12.27 <sole24h> compie 40 anni il decreto che fece nascere le babypensioni (e che ci costa ancora oggi lo 0,4% di Pil)

 

↑2012.11.07 Grecia colonizzata da BCE e FMI? [CzzC: non concordo con questa analisi che vede solo spietatezza nel volto dei creditori senza additare alcunché alla folle irresponsabilità di amministratori pubblici inciuciati ideologicamente e pecuniariamente con il criterio di privatizzare guadagni (enfasi di pubblica dipendenza, imbrogli di bilancio, esentasse gli armatori del Piero) contando sulla futura socializzazione delle perdite. Chi fa debito ottiene credito contro promessa di restituirlo.]

 

↑201a.mm.gg Nell’esplosione della crisi finanziaria della Grecia apprendiamo che essa era nascosta sotto una trama di alchimie debitorie suggerite da potenti esperti di finanza spericolata fino a falsare i bilanci: cui prodest oltre atlantico?

 

↑201a.mm.gg Spiace che siano additati gli ebrei per affinità con gli alchimisti della finanza cinica fino allo strozzinaggio (vedi storia medievale e moderna, autori come Lutero, ...) perché l’usura è uno dei pretesti abusati per alimentare l’antisemitismo; ma è nota la densità differenziale degli ebrei (più o meno credenti) nelle alte sfere della finanza speculativa e delle relative docenze.