modificato 16/11/2017

 

Alitalia: 30 anni di perdite e una bolletta pubblica da 7,4 miliardi di euro.

Correlati: Aziende parapubbliche con rapporto costi/produttività favorente debito e latrocinio generazionale

Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità: contrassegno miei commenti in grigio rispetto al testo attinto da altri.

 

[CzzC: il popolo paga l’inciucio tra privilegi e partitica: il no alla riduzione 8% dello stipendio (accettata invece più volte in aziende tedesche in crisi) è stato favorito dalla presunzione di poter contare sulla consuetudine italiana di salvare con ulteriore onere pubblico i privilegi in imprese già pubblico-foraggiate]

<wikipedia>: dal 2015 rilevò marchio e asset operativi della ex compagnia aerea di bandiera, resasi azionista per permettere l'ingresso di Etihad Airways nel capitale (49%).

 

 

15/11
2017

<s24h>: Lufthansa scopre le carte su Alitalia, ipotesi 250M di investimenti [CzzC: l’auspicio #1 è che si metta fine all’emorragia di denaro pubblico per un’azienda gestita da decenni con inciucio sindacal-politico menefreghista delle regole di mercato; auspicio #2: meglio i tedeschi di Lufthansa che inciuci con Soros o coi lumi francesi: dai crucchi solitamente gli interessi italiani ricevono meno schiaffi]

03/05
2017

<giornale>: Gentiloni riceve a Palazzo Chigi quel Soros che in finanza cinica eccelle così: «Sono certo che le mie attività speculative hanno avuto delle conseguenze negative ... ma non ho neanche l’ombra di un rimorso». [CzzC: caro Gentiloni, lo converti o ti converte o non serve conversione? Pro buy Alitalia?]

24/04
2017

<repubblica>: Alitalia, i dipendenti bocciano l'accordo: 67% di No. Clamorosa protesta affidata alle urne. "Rammarico e sconcerto".

08/10
2013

<polisblog> Quando Prodi voleva vendere Alitalia ad Air France che avrebbe sborsato 1,7G€ con 2.100 esuberi e riduzione delle linee a 149: tutto stava per andare in porto quando il governo Prodi perse la maggioranza e Silvio Berlusconi condusse una campagna elettorale combattendo l'ipotesi di vendita ai francesi [CzzC: che sia anche per questo che i francesi sostennero poi la candidatura di Prodi a commissario europeo per l’Africa? Ricordiamo la potenza del colonialismo francese in Africa]