SCUOLE MONTESSORI: trovo punti di forza nei Montessoriani, ma anche qualche ingenuità da ascendenti ideologici pregiudizievoli verso la sussidiarietà educativa cattolica

In Irlanda c’è una scuola Montessori ogni ~12k abitanti, in UK, USA, Olanda, Germania, Svezia una ogni ~60k abitanti, in IT ce n’è una ~400k abitanti; qui video.BBC. [CzzC: trovo che ciò sia frutto di una passione per l’educazione che mette al centro le esigenze “fisiologiche” e i diritti fondamentali del bambino dalla nascita fin oltre l’adolescenza

- trovo buono che i punti di vista di tale approccio educativo cerchino base scientifica (la scienza è amica della ragione e dunque può dare un grande aiuto alla vita quando la conseguente tecnologia venisse usata per il bene comune) suffragata dall’esperienza;

- trovo ottimo che tale approccio miri alla pace e alla fratellanza universale fra gli uomini;

- trovo invece ingenui e ideologici alcuni aspetti, forse inquinati dalle seguenti ascendenze
<wikipedia> per capire Maria Montessori (1870 – 1952) è importante approfondire il suo rapporto con la Massoneria a partire dalla Società Teosofica, istituzione occultistica fondata in India alla fine dell'800, parte integrante della Massoneria.

Quali ingenuità e ideologismi ravviserei? Mi parrebbe

- ingenuo invocare la base scientifica per disdegnare il Magistero petrino (perché sarebbe dogmatico) mentre si concede alone misterico a terra, aria, acqua, fuoco affermati pervasivi della mente tanto come della materia;

- ingenua l’esasperazione della bontà naturale di Rousseau (esaltato come cristiano autentico all’ISR/FBK)

- ingenua la diffidenza per qualsiasi tipo di autoritarismo o costrizione sull’educando, perfino quando fossero cautamente intesi come allenamento per difenderci dalla crescente pervasività di metodi dissuasivi non solo in ambiti dell’integralismo islamico, ma anche nella nostra società scristianizzata che soffia sul darwinismo sociale per massimizzare il profitto nella gestione delle risorse umane

- ideologismo o invidia insidiare il sostegno pubblico alla sussidiarietà educativa cattolica non lucrativa? Analogia con masso-lumi?].

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 12/11/2018; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: Società teosofica, ragione e razionalità, Rousseau cristiano autentico, Steineriani e antroposofia

 

2018.11.06 Fisco sui beni della Chiesa e scuole non profit <repubblica liberoq> La Corte di giustizia dell'Unione europea ha annullato la decisione della Commissione del 2012 e la successiva sentenza del Tribunale Ue del 2016 che aveva stabilito "l'impossibilità di recupero dell'aiuto a causa di difficoltà organizzative" nei confronti degli enti come scuole, cliniche e alberghi. I giudici hanno ribaltato il verdetto: queste circostanze sono semplici "difficoltà interne all'Italia". Accolto il ricorso di una scuola montessoriana  e di <yt> Pietro Ferracci gestore di un B&B <rep>. I Radicali: richiedere le somme fin dal 1992 può valere 13-14 miliardi di euro. <agensir> la Cei: attività commerciali devono pagare, ma evitare danni ai servizi.

 

↑2017.02.01 Il Trentino sperimenta il metodo educativo Montessori in alcune scuole dell’infanzia ad es asilo Zanella TN <videoRTTR>favorire l'autonomia del bambino nel percorso educativo”: attorno a questo principio ruota il metodo montessoriano che concepisce il bambino come soggetto competente in grado di costruire la propria personalità e la propria identità; i genitori sempre di più vogliono entrare nel merito dell'educazione dei loro figli, anche se molte famiglie si avvicinano queste sperimentazioni nel tentativo di sottrarre i propri figli dal degrado della scuola tradizionale.

 

↑2016.09.27La mente del bambino” di Montessori <video>: che cos’è il metodo Montessori? È tutt’altro una scuola dove puoi fare quel che ti pare. è una rivoluzione non violenta.

 

↑2015.02.09 <video>: "Maria Montessori: dalla parte dei bambini e delle bambine". Intervista a Grazia Honegger Fresco esperta di educazione ed allieva di Maria Montessori: a che serve la matematica? Da dove il bullismo? Il mondo tra produttori e prodotti. [CzzC: tra il tanto di buono, intravedo qualche ingenuità che indicai in sommario]

 

↑2015.01.08 VT#02p10 al via la formazione Montessori: saranno inaugurati ven09gen.h16 presso il Dipartimento della Conoscenza di via Gilli 3 a Trento, i primi corsi di formazione a Metodo Montessori organizzati dall'opera Nazionale Montessori in collaborazione con l'Associazione trentina "Il Melograno" ... in vista della sperimentazione del metodo Montessori anche nelle scuole del Trentino. [CzzC: mi chiedo se la docile frequenza con cui VT pubblicizza la promozione delle scuole Montessori (vedi anche VT#5p23 metodo Montessori nei nidi “Coccinella” + lancio in Radio Trentino inBlu) derivi più dall’enfasi che loro attribuisce la cultura dominante (quantomeno per le originali affinità masso-illuminate e per il revival di derivazioni teosofiche – vedi Steineriani e antroposofia) o da ispirazioni ISR-FBK con Rousseau cristiano autentico: ma forse la ricorrenza deriva da semplice dovere di cronaca imparziale; e comunque apprezzo gli esiti formativi delle Montessori, solitamente superiori alla media]

 

↑2014.04.13 VT#15p8 Il metodo Montessori arriva in Trentino dal prossimo settembre: la PAT ha autorizzato l'Opera Nazionale Montessori (unico ente accreditato in Italia e autorizzato dal MIUR) per avviare questa specifica formazione rivolta a insegnanti di scuola dell’infanzia e primaria: merito dell'associazione “Il Melograno Centro Informazione Maternità e Nascita” di Trento.

 

↑2013.11.26 Prof. Raniero Regni <video>: Montessori come un grande iceberg di cui si vede solo la minima parte emergente: “la scoperta del bambino” capirne il potenziale.

 

↑2013.10.20 <uccr>: il libro Montessori. Dio e il bambino e altri scritti inediti curato dallo storico Fulvio De Giorgi smontata la leggenda laicista che Montessori fosse una pedagogista anti-cristiana”; vengono espresse le “vere idee montessoriane”, “religiose” e “pedagogico-religiose”, come pure le sue ipotesi di educazione religiosa del bambino. I vari testi pongono la Montessori molto vicina ad autentica spiritualità cristiana, aperta alle correnti “moderniste” (da qui nasce l’ostilità verso il cattolicesimo anti-modernista che ha dato lo spunto per la leggenda laicista). Si scoprono inoltre dati biografici inediti: l’avvicinamento ad ambienti cattolici come le Missionarie francescane di Maria; il Sodalizio religioso tenuto segreto e un’udienza privata, il 20 maggio 1947, da Pio XII.

 

↑2013.05.04 Convegno a Trento “Montessori, perché no? Un approccio scientifico dalla parte dei bambini”. Locandina del convegno. Passo questa mia pagina su Montessori a VT come spunto per eventuale loro articolo sul convegno nel prossimo #19.  Il convegno vuole sollecitare una attenta riflessione sull‘infanzia, nella consapevolezza che c’è bisogno di restituire senso all’educazione per rimettere al centro i bisogni e i diritti fondamentali di ogni bambino, rispettandone l’identità e le esigenze “fisiologiche” fin dai primi istanti di vita. Il pensiero e il metodo di Maria Montessori, che da sempre contaminano l’impianto culturale  pedagogico de “Il Melograno”, abbracciano tutta la vita del bambino, dalla nascita fino e oltre l’adolescenza e sono, nell’intenzione e nei risultati, davvero universali. Pertanto, il Convegno, offrirà una varietà di punti di vista su base scientifica e rari in un’unica iniziativa di questo stampo, per permettere di riflettere su un’educazione “come aiuto alla vita” [CzzC: sarebbe interessante analizzare l’intersezione dell’insieme dei relatori e proponenti con l’insieme dei filo ... (...sofi?)]

 

↑2008.01.18 <blog.libero>: Maria Montessori, fu fervente femminista, teosofa pur rimanendo cristiana, ma si contrappose anche pubblicamente ai dogmi della Chiesa cattolica. E degno di nota è il rapporto che la Montessori ebbe con la Massoneria (di cui, peraltro, la Società Teosofica è parte integrante), in particolare quella statunitense, al punto che il suo primo discorso negli Stati Uniti d'America lo tenne presso il Tempio Massonico di Washington nel 1914.

 

↑2007.05.30 Di Lucetta Scaraffia da Avvenire: un ritratto controcorrente della pedagogista italiana, oltre l'agiografia ormai consolidata e fatta propria dalla televisione.

Un ritratto controcorrente della pedagogista italiana, oltre l'agiografia ormai consolidata e fatta propria dalla televisione. Di Lucetta Scaraffia, da Avvenire, 30 maggio 2007. Per capire Maria Montessori (1870 - 1952) è importante approfondire il suo rapporto con la Società Teosofica, istituzione occultistica fondata in India alla fine dell'800 da Madame Blavatsky e dal Colonnello Henry Olcott e di come questo rapporto abbia fortemente condizionato il suo metodo educativo. Metodo fondato su un'esasperazione della bontà naturale di Rousseau, lontano da ogni tipo di autoritarismo o costrizione.

   Furono dieci lunghi anni quelli passati da Maria Montessori e dal figlio Mario in India, ospiti proprio dei teosofi e del loro Presidente George S. Arundale e della moglie Rukmini Devi, allorquando furono costretti all'esilio dall'Italia fascista. Nella vita della Montessori si incrociano personalità quali il Mahatma Gandhi ed il poeta Rabrindanath Tagore, che furono fra i primi a sostenere - a livello internazionale - il "Metodo" educativo Montessori ed a ritenerlo il principale passo per un'educazione fondata sulla pace e la fratellanza universale fra gli individui.

    Lontana da ogni dogmatismo, Maria Montessori, fu fervente femminista, teosofa pur rimanendo cristiana, ma si contrappose anche pubblicamente ai dogmi della Chiesa cattolica. E degno di nota è il rapporto che la Montessori ebbe con la Massoneria (di cui, peraltro, la Società Teosofica è parte integrante), in particolare quella statunitense, al punto che il suo primo discorso negli Stati Uniti d'America lo tenne presso il Tempio Massonico di Washington nel 1914.

   Non scoprì l'infanzia, ma subì l'influenza del positivismo e del malthusianesimo eugenetico. E i biografi dimenticano i suoi rapporti con Mussolini. Dopo una prima collaborazione col regime, ruppe col Duce e si trasferì in Olanda, dove morì. Neppure dopo il 1945 tornò in Italia.

 

↑2006.11.03 Leggo da City: Siracusa, scuola privata con alunni fantasma, denunciati in 58, “prendevano soldi pubblici”. [CzzC: trattasi dell’istituto Montessori; non stupiamoci, anche in qualche scuola cattolica potrebbe succedere abuso di denaro pubblico; dunque perché cito questa notizia? Per il tacer che parla: non leggo un solo nome, mentre se si fosse trattato di una scuola cattolica, sai che sputtanamento sulla stampa e in TV avremmo letto/visto ... dal che deduco che le scuole Montessori siano più ben vise ai potentati di quelle dei papa-succubi.

Siracusa. Non aveva alunni e gli insegnanti erano solo di facciata. Ma l'istituto "Montessori" di Priolo riceveva i contributi pubblici per le scuole private. Lo ha scoperto la Guardia di Finanza di Augusta. Le prime classi dell'istituto venivano composte all'insaputa di molti iscritti e i nominativi in qualche caso erano di persone residenti in altre regioni. I registri erano compilati con inchiostro simpatico, per poter essere modificati in ogni momento. Gli insegnanti quasi sempre assenti grazie a certificati di malattia rilasciati da medici compiacenti. Agli stessi docenti venivano poi rilasciati attestati di servizio in cambio di stipendi bassi o del pagamento dei soli contributi. Gli indagati sono 58 e devono rispondere a vario titolo di associazione a delinquere, falso in atto pubblico, e false dichiarazioni a pubblico ufficiale. La messa in scena serviva ad appropriarsi dei fondi statali per le scuole private. Agi [CzzC: non un nome; se si fosse trattato di una scuola privata cattolica, avrebbero spifferato nomi e cognomi di tutti. Riservatezza se non c'è di mezzo la Chiesa Cattolica, anzi, si può usare la genericità per addurle surrettizia onta alle scuole cattoliche: qui si dice "scuola privata” nel titolo e in molti avranno pensato ad una scuola cattolica; solo nel testo si legge Montessori, ma ancora molti penseranno che significhi una scuola cattolica. Come quella volta che alla radio udii che nelle liste delle spie italiane del KGB (affare Mitrokin) c'era anche "un uomo di chiesa" mentre, cercando su altre fonti appresi che si trattava di un pastore Valdese: se fosse stato cattolico, via libera ai dettagli più sprezzanti; dicendo semplicemente "un uomo di Chiesa", in molti avranno pensato che si trattava di un cattolico.]