FISCO SU BENI della CHIESA, accusata di godere ingiustamente di esenzioni fiscali

Alla dominante cultura anticattolica non sono bastati gli espropri di beni ecclesiastici che alimentavano servizi sociali e culturali con un’efficienza superiore a quella dimostrata dagli espropriatori: l’accanimento continua con pregiudizi ed accuse di privilegi, quand’anche si trattasse di esenzioni ordinariamente concesse ad altri Enti che perseguono il bene comune senza scopo di lucro come i Patronati.

Libri/links: La vera questua. Quelli che l’ICI/fb; la Chiesa cattolica paga le tasse/fb

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 07/11/2018; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: False accuse alla Chiesa; nel mirino

 

2018.11.06 Fisco sui beni della Chiesa e scuole non profit <repubblica liberoq> La Corte di giustizia dell'Unione europea ha annullato la decisione della Commissione del 2012 e la successiva sentenza del Tribunale Ue del 2016 che aveva stabilito "l'impossibilità di recupero dell'aiuto a causa di difficoltà organizzative" nei confronti degli enti come scuole, cliniche e alberghi. I giudici hanno ribaltato il verdetto: queste circostanze sono semplici "difficoltà interne all'Italia". Accolto il ricorso di una scuola montessoriana  e di <yt> Pietro Ferracci gestore di un B&B <rep>. I Radicali: richiedere le somme fin dal 1992 può valere 13-14 miliardi di euro. <agensir> la Cei: attività commerciali devono pagare, ma evitare danni ai servizi.

 

↑2018.04.12 <sussid> IMU E CHIESA/ Perché la Ue odia il patto (virtuoso) tra Stato e non profit? L'Avvocato generale Ue chiede all'Italia la restituzione dell'Ici non riscossa dalle istituzioni religiose per le attività "commerciali" [CzzC: mirano a soffocare le scuole paritarie cattoliche, non ai B&B]. Una pretesa irragionevole, spiega Masssimo Introvigne

 

↑2015.07.25 <avvenire, tempi, ...>:_la cultura dominante vorrebbe le paritarie cattoliche asfissiate o solo per ricchi, brandendo l’art.33. Sentenza sconvolgente della Cassazione su IMU per le scuole paritarie. CzzC: il Manifesto esulta con tutta la 1ª pagina e con esso la Cgil e i vari tifosi dei referendum abrogativi del sostegno pubblico alle paritarie. Esprime preoccupazione anche il mio Vescovo: segnalo a Vita Trentina secondo la quale, però, il problema non esiste in quanto le leggi vigenti sono chiare in merito: magari fosse così! ... continua... ]

 

↑2013.11.19 <tempi>: sbugiardato il Fatto quotidiano: nel 2012 pagati quasi 2M€ di Imu solo a Roma: per noi «attenzioni non benevole e moraliste», «basterebbe rivolgersi agli enti competenti» per scoprire che certe notizie «non rispondono al vero»

 

↑2012.12.14 <tempi> «I criteri sull’Imu per le scuole non sono chiari. Il ministero delle Finanze ci prende in giro. Per ora non paghiamo»

 

↑2012.02.16 <corriere>: Esenzioni ICI x Chiesa ed enti non profit: esentasse solo i luoghi di culto e le quote non profit degli immobili misti. Arretrati dal 2005 se la modifica dell'esenzione non accadrà prima del pronunciamento della corte europea.

 

↑2011.08.21 I repubblicones in prima fila a rilanciare l'attacco alla Chiesa che sarebbe ingiustamente esentata dall'ICI: mistificazioni, malignità, malafede su ICI e 8x1000, fisco e opere. [CzzC: ma quando in CPP osai diffidare di prendere come oro colato le accuse cattofobiche di sessantottini e repubblicones mi beccai «l’è perché te sei en bom putel, se no  ne vederesem de fora» e la coordinatrice della catechesi brandì quella testata come necessaria per una pastorale coraggiosa]

 

↑2010.11.02 Come altri edifici a scopo pubblico, anche alcuni edifici della Chiesa godono dell'esenzione ICI e c'è chi la considera una violazione delle norme UE. <sole24h>