DANIMARCA: 5,8M ab, 50k$ Pil pro capite (31°)

<wikipedia> La costituzione danese sancisce come religione di Stato la Evangelico-Luterana.

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 06/06/2021; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: violenza sulle donne in Europa;

 

 

2021.06.03 <repubblica sussidiario google> in Danimarca con governo socialdemocratico una legge anti immigrati: delocalizzare extra Ue i centri per richiedenti asilo. Dura replica di Unhrc che teme effetto domino.

 

↑2018.12.20 <bbc, guardian relpeace> Louisa Vesterager Jespersen, 24 anni, danese e Maren Ueland, 28, norvegese sono state violentate e <lq> macellate come capre in  Marocco; <giornale> l'esecuzione delle due turiste in video di una violenza estrema, con frasi del tipo "per i nemici di Allah" e "vendetta per i nostri fratelli di Hayin” (una delle ultime roccaforti dell’Isis bombardata la scorsa settimana). L’intelligence danese ha autenticato il filmato; il primo ministro Lars Loekke Rasmussen ha definito l’omicidio "politicamente motivato e atto di terrorismo".

 

↑2017.07.01 Annoto un interessante sondaggio YouGov su “Quali i problemi più avvertiti in Europa? Quanta fiducia nelle istituzioni?risalente a poco prima delle elezioni olandesi 2017.03: in Uk, Danimarca, Germania e Svezia la maggior preoccupazione è risultata per l'immigrazione, con valori elevati anche in Francia, Italia e Olanda; viene invece percepita meno in Romania, Polonia e Spagna.

 

↑2017.01.26 Il settimanale diocesano VT pubblica la testimonianza di Luisa Vian, una cattolica che narra della commozione con cui consumò in Danimarca il pane consacrato da una pastora luterana. [CzzC: cara Luisa, auguro che la tua ... continua]

 

↑2016.12.16 <foglio>: il podio delle nazioni più violente nei confronti delle donne è occupato da Danimarca, Finlandia e Svezia [CzzC: la notizia sarebbe confermata qui]

 

↑2016.06.18 <fattoq>: “gli Usa difendono Isis: l’ira di Mosca sul bombardamento dei militari di Damasco. Anche la Danimarca ammette di aver partecipato al Raid, ma si scuserebbe se fosse confermato l’errore.

 

↑2016.04.11 <sole24h>: sulla giustizia la commissione UE boccia l’Italia: urgenza di modernizzare il nostro sistema giudiziario, farraginoso e poco indipendente: oltre 500 giorni per risolvere in 1° grado una lite commerciale e amministrativa. L'Italia è al terz'ultimo posto, prima di Malta e Cipro. L'Italia ha pochi magistrati (poco più di 10 ogni 100mila abitanti), ma un gran numero di avvocati (circa 375 per ogni 100mila abitanti). Il 60% circa delle persone interpellate considera l'indipendenza dei magistrati “piuttosto o molto cattiva”. La stessa percezione hanno le imprese. Peggio in questa categoria fanno la Bulgaria e la Slovacchia. Tra i Ventotto paesi dell'Unione, la giustizia è ritenuta la più indipendente in Danimarca e in Finlandia. A metà classifica si trovano paesi come la Francia e il Belgio.

 

↑2015.11.14 <fra.europa.eu>:  indagine 2014 sulla violenza contro le donne in Europa: Oltre 60 milioni di donne hanno subito violenza tra i 15 e i 74 anni. Danimarca e Finlandia in testa, Italia al 18esimo posto. La più ampia ricerca mai realizzata in Europa.

 

↑2015.10.19 <asimplenet>: Svezia prevede addio al contante: Sv potrebbe presto diventare il primo stato al mondo dove tutte le transazioni potranno essere effettuate senza contante: ne è convinto Niklas Arvidsson prof della Stockholm’s KTH. Anche la Danimarca <stampa> mira ad eliminare presto il contante.

 

↑2014.07.03 Nell’ambito della riforma della ns costituzione: Molti Paesi europei in questi anni hanno ridotto fortemente il numero dei loro Comuni: la Germania da circa 20.000 a 10.000; la Gran Bretagna da circa 1.600 a circa 500; la Danimarca da circa 1.400 a circa 300; Il Belgio da circa 2000 a 500. In Italia dal 1948 ad oggi sono aumentati e il 70% è sotto quella soglia minima di efficienza che è di 5.000 abitanti. Occorre stabilire in Costituzione la dimensione minima dei Comuni ... continua

 

↑2014.03.gg Da questo grafico di <iodonna 2014.03> dedurremmo che la violenza sulle donne in Europa sia mediamente più grave negli stati che vantano nelle scuole un’educazione sessuale sedicente più illuminata e disinibita che in Italia:  ai primi posti Dk Danimarca 52%, Fi Finlandia 47%, Se Svezia 46%, Nl Olanda 45% ... It Italia 27% ... agli ultimi posti per violenza sulle donne appaiono i Paesi additati dagli illuminati come ancora troppo vetero-cristiani: Malta, Spagna, Cipro, Croazia, Austria, Polonia

 

↑2014.01.22 <sussidiario> La Danimarca il paese più felice al mondo? Concordo col Prof Salvatore Abbruzzese che “a forza di ridurre la realtà solo a ciò che si può misurare e dimostrare empiricamente, la sociologia finisce spesso per edificare un'immagine mortificante dell'esistenza”, ma, trovo labili certe sue argomentazioni criticanti l’indagine sulla felicità a partire dalla presunzione che tale indagine avrebbe trascurato la dimensione relazionale: allo scopo pongo domande all’autore, contestualizzandole come al solito così.

 

↑2013.02.06 sesso per disabili a carico dello stato di Danilo Quinto: in Olanda, il servizio è a carico dello Stato. In altri paesi ‒ Svizzera, Danimarca, Svezia e Germania ‒ ci sono associazioni che si occupano di svolgerlo. In Italia una petizione che sta raccogliendo migliaia di firme su internet per chiedere l’ “assistenza sessuale” per i disabili. ..

[CzzC: quando un Welfare (stato sociale) - che ha capacità notoriamente limitate e che si fonda sul principio di uguaglianza sostanziale, da cui deriva la finalità di ridurre le disuguaglianze sociali - avanza tempo e risorse per occuparsi anche della suddetta presunta “disuguaglianza sociale”, anziché lasciarla alla libera gestione delle persone e delle loro associazioni solidaristiche, può essere legittimo il sospetto d’inganno ideologico, come ogni volta che si vede alterazione delle priorità]

 

↑2012.09.05 <forumalfemminile>: prendono sempre più piede, in Danimarca, i bordelli animali, in cui i clienti pagano per fare sesso con animali. La metà degli US non ha divieti per tale attività. I bordelli animali della Danimarca stanno facendo pubblicità sulla rete e catturano clienti dalla Norvegia, dalla Germania, dall'Olanda e dalla Svezia, tutti desiderosi di pagare per accoppiarsi con cavalli ed altre bestie. La Danimarca dice che non è illegale e non farà assolutamente nulla finché nessuno - compresi gli animali - verrà danneggiato.

Dunque lo schifo, il senso di ripugnanza e la vergogna della maggior parte dei danesi, non sono sufficienti per legiferare su un argomento per il quale, tra l'altro, dovrebbe bastare anche solo un po’ di rispetto, etica... intelligenza! ...

 

↑2011.11.29 <osservRom.p8> Nel romanzo «L’envie» della parigina Sophie Fontanel: così è fallita la rivoluzione sessuale. Nei Paesi che sono stati nella seconda metà del Novecento il paradiso della libertà sessuale, Danimarca e Svezia, si sta tornando a considerare con occhio attento la soglia del senso del pudore?

 

↑2010.11.18 RICATTI economici della Cina contro i diritti umani. Perché la Cina vince più appalti degli Occidentali nei paesi in via di sviluppo? Perché non li vincola al rispetto dei diritti umani. Perché i Pvs dovrebbero mostrare più gratitudine per i doni e gli investimenti cinesi anziché per gli aiuti e la cancellazioni del debito estero ad opera dell’Occidente? Perché le seconde sono sempre accompagnate da condizioni come l’assunzione di impegni in materia di lotta alla corruzione, incremento della spesa sociale, rispetto dei diritti umani e promozione della democrazia, mentre la Cina pone una sola condizione: che gli appalti di grandi opere pubbliche e i contratti per lo sfruttamento di risorse minerarie vadano a imprese cinesi.

Vedi DK eEd esempio la Cina punisce i paesi le cui autorità ricevono in forma anche solo ufficiosa il Dalai Lama riducendo le importazioni da essi: uno studio dell’università di Gottinga ha stimato una flessione media dell’8,1% nei due anni successivi. Questo innesca comportamenti umilianti come quello della Danimarca, che nel dicembre 2009, dopo che il governo cinese aveva cancellato una visita ufficiale del primo ministro Rasmussen a Pechino e creato difficoltà alle imprese danesi in Cina proprio a causa di una precedente visita del Dalai Lama a Copenaghen, emise la seguente nota diplomatica: «La Danimarca è pienamente consapevole dell’importanza dei temi legati al Tibet e riconosce grande importanza al punto di vista del governo cinese su questi temi. La Danimarca prende in considerazione molto seriamente l’opposizione cinese a incontri fra membri del governo danese e il Dalai Lama, e ha debitamente preso nota della posizione cinese secondo cui questi incontri sono contrari ai più vitali interessi della Cina, e tratterà questi temi con prudenza. A questo riguardo la Danimarca riafferma la sua politica di riconoscimento di una sola Cina e la sua immutata posizione secondo cui il Tibet è parte integrante della Cina. La Danimarca riconosce la sovranità della Cina sul Tibet e di conseguenza si oppone all’indipendenza del Tibet

 

↑1991.11.12 Timor Est: Il massacro di Dili (detto anche strage di Santa Cruz; immagini): il mondo scopre come il regime islamista di Jakarta tenti il genocidio dei cristiani dell’isola: al termine di una cerimonia religiosa celebrata in memoria di un esponente della Resistenza, il corteo che ne seguì è barbaramente fucilato delle forze indonesiane presenti sul posto, benché queste non siano state provocate. La sparatoria si svoge all'interno del cimitero e molte delle vittime muoiono dissanguate poiché è impedito ai soccorritori di accedere al luogo del massacro. L'accaduto fu rocambolescamente filmato da un operatore di Yorkshire TV che riuscì in seguito a portare con sé la registrazione ed a diffonderla in tutto il mondo, il che provocò finalmente la reazione internazionale. Olanda, Canada e Danimarca sospesero le forniture militari all'Indonesia