ASTROFISICA, astronomia, vita extraterrestre

Sgnalerei:

- questa pagina di ASTROFISICA didattica

dieci enigmi sull’Universo (ad es.: 2/3 di energia oscura, ¼ di materia oscura - siamo soli? - a che serve l’altra metà del genoma? - come sarà la fine di tutto?);

- affascinanti documentari e zoom comparativi:  quanto siamo piccoli, a che tante facelle?, viaggio ai confini - dell’universo, via lattea, quasar galassie buchi neri, l’illusione del tempo, il sogno di Einstein, la meccanica quantistica, il Bosone di Higgs e la fisica dopo, l’antimateria, ... )

Nulla a che vedere con costellazioni ed oroscopi la bufala più bevuta (anche da sedicenti illuminati?).

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 02/12/2022; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: misure astronomiche, raggio di solitudine, 10 enigmi, scienza e tecnica, scienza e fede, a che tante facelle? ammira e cura l’umana dimora

 

↑2022.11.18 <youtube♫> La fisica dell'infinitamente piccolo e il mistero delle origini. Il prof Lucio Rossi è celebre anche per aver lavorato al CERN-LHC.

 

↑2022.07.28 siamo sicuri che esista la energia-materia oscura? <reccom> anche no se non fossimo certi che nel quadro generale il nostro universo sia in espansione accelerata

 

↑2022.01.28 <notiziescientifiche> Quanto è grande l’universo? Quello osservabile è considerabile come una sfera con la Terra al centro avente raggio di 46 miliardi di anni luce: perché? L’universo ha un’età di circa 13,8G anni durante i quali ha continuato ad espandersi, a velocità tra l’altro molto più alte di quella della stessa luce: se un radio telescopio osserva qualcosa che si trova a 13,8G anni luce di distanza dalla Terra, data la continua espansione quell’oggetto, al momento dell’osservazione dalla Terra, si troverebbe a 46G anni luce di distanza. [CzzC: ho qualche dubbio su queste misure]. E l'universo non osservabile dovrebbe avere un’estensione di circa 7 trilioni di anni luce. [CzzC: cioè 7∙1018? Ho ancora più dubbi]

 

↑2020.12.21 <fq, google> The Guardian ha ripreso dal periodico Scientific American la notizia che astronomi del progetto Breakthrough Listen - finanziato da Stephen Hawking con 100 milioni di dollari ndr - attraverso il telescopio Parkes in Australia hanno rilevato un fascio di onde radio, a banda strettissima 982Mhz [CzzC: più artificiale che naturale quindi?], proveniente dalla direzione di Proxima Centauri, la stella più vicina al sole: gli scienziati “cacciatori di alieni” al lavoro per decodificarlo. [CzzC: speriamo che stavolta abbiano escluso la provenienza umana prima di diffondere la notizia, non come quella volta che impiegarono 17 anni (1998-2015) per scoprire che i fantomatici segnali siderali peryton provenivano da un locale forno a microonde. Vedi anche questo <yt>]

 

↑2019.05.23 <CMC.yt> L’uomo di fronte all’Universo in espansione dalla legge di Hubble Lemaître all’energia oscura. Intervengono Gabriele Gionti S.J., cosmologo della Specola Vaticana, membro associato dei Laboratori Nazionali di Frascati dell’INFN; Piero Benvenuti, astofisico, Docente di Astrofisica delle Alte Energie, Università di Padova; presidente emerito Istrituto Nazionale Astrofisica, già responsabile scientifico europeo di Hubble, ha diretto il centro Esa per il telescopio spaziale Hubble presso l’Eso (European Southern Observatory) a Monaco di Baviera; già Commissario dell’ASI (Agenzia Spaziale Italiana)

 

↑2019.01.10 <askan> segnali radio dallo Spazio profondo: non sono gli alieni: il parere dell'astronoma dell'Inaf, Marta Burgay [CzzC: basta invece digitare in <google> “segnali radio extraterrestri” per vedere una pletora di ingenui, gaudenti di presunzione che quei segnali siano stati generati da esseri viventi alieni]

 

↑2018.06.20 <repub ansa> Nature pubblica la scoperta di Fabrizio Nicastro (CV) dell’Inaf sulla materia nascosta dell’universo fatta di gas di barioni talmente calda da essere invisibile: quasi la metà della materia ordinaria ha finalmente una sua collocazione.

 

↑2018.03.18 <filosofiascienza> Piero Benvenuti (segretario IAU): la “teoria del tutto” è una sciocchezza: ne Il grande disegno sono dette enormi sciocchezze filosofiche (benché cominci dicendo che “la filosofia è morta”). Non arriveremo mai ad una teoria del tutto … quel libro di Hawking è un’ operazione commerciale, con affermazioni incomprensibili, astruse, e affermazioni comprensibili ma errate.

 

↑2018.03.15 <foglio tempi> Stephen Hawking morto 14Mar a Cambridge, era considerato un alfiere della “non esistenza di Dio”, con pungenti affermazioni scientiste e battute sulla non razionalità della fede; <vocetn>. Tuttavia, secondo Marco Bersanelli, docente di Astrofisica all’Uni_MI. “SH era un uomo colpito e interrogato dalle domande ultime e chissà, forse pure tormentato da queste” ... continua

 

↑2016.11.03 <filosofiaescienza> Robert Dicke (1916-1997), collega di Einstein, fisico cui si debbono svariati contributi in campo scientifico, osservò nel 1961, che non è l’uomo che si è adattato all’universo, ma l’universo che è adatto all’uomo. E lo è grazie a delle costanti universali variando i cui valori non sarebbe possibile la vita [CzzC: il che non esclude che si possa ipotizzare che ci sia vita anche su altri pianeti dell’universo, in attesa di misurare meglio il nostro raggio di solitudine]

 

↑2016.09.25 <laverita> l'astrofisico Piero Benvenuti (fu presidente dell'Istituto nazionale di astrofisica, consigliere Asi, collaboratore Esa, Iue, telescopio Hubble, Astrovirtel, Avo, coautore di testi filosofici-teologici come "Contempla il cielo e osserva") sotto il titolo "Hawking? Un grande ma non un gigante"  annota: «Dopo la fine dei concetti di spazio e tempo assoluti propri dell'epoca di Isaac Newton, l'idea di sant'Agostino e di san Tommaso secondo cui che il tempo non c'era prima dell'universo, perché è nato con l'universo stesso, è ben comprensibile. Il Big bang ci porta proprio lì, all'origine del tempo e dello spazio. Oggi diventa attuale e comprensibile anche il concetto tomista di «creazione continua»».

 

↑2016.08.19 <filosofiaescienza>: Trinh Xuan Thuan: “l’esistenza dell’uomo è scolpita in ognuna delle leggi fisiche che governano il cosmo”. Basterebbe una variazione, per quanto minima, delle proprietà fisiche dell'Universo, e non saremmo qui a parlarne. L'Universo sembra essere configurato apposta per la comparsa di un osservatore intelligente, capace di apprezzarne il livello di organizzazione e di armonia.

 

↑2016.08.05 <corriere>: spettacolare video-zoom progressivo che mostra quanto siamo piccoli rispetto all'universo [CzzC: ammiriamo e curiamo l'umana dimora]

 

↑2016.04.14 <ansa>: missione ExoMars su Marte: arrivano le prime foto: missione nata dalla collaborazione tra l'Agenzia Spaziale Europea (Esa) e quella russa (Roscosmos). Bene entrambi i veicoli della missione: il modulo orbitante Trace Gas Orbiter (Tgo) e il lander Schiaparelli, alla cui realizzazione ha contribuito l'Italia, con l'Agenzia Spaziale ITaliana (Asi) e la sua industria, con il gruppo Finmeccanica.

 

↑2016.03.17 <filosofia&scienza>: miti da sfatare: Giovanni Bignami è un astrofisico italiano (ha a identificato Geminga, nuova stella di neutroni, e ha diretto progetti internazionali); nel suo I marziani siamo noi ricorda alcuni miti da sfatare:

- che l’universo sia sempre esistito

- che sia infinitamente grande

- che la scienza ha ormai risolto il mistero dell’origine della vita

- che ci siano già stati contatti con alieni

 

↑2015.12.29 <sussidiario>: dai pianeti nani all' editing del genoma: conquiste e problemi di un anno di ricerche

 

↑2015.08.19 <aleteia>: Così la fisica spiega l’inspiegabile origine dell’universo.

Perché è tornata in campo la domanda su Dio? “Com’è nato tutto?”, perché c’è qualcosa e non il nulla? La cosmologia scientifica del Big Bang ridà dignità a dilemmi che gli illuministi (e sant’Agostino) avrebbero definito “speculazione”: cos’è, realmente, il Big Bang? Cosa c’era prima? Con il processo a Galileo la teologia si era distaccata dalla modernità. Con Kant e l’illuminismo aveva, addirittura, divorziato dalla scienza. [CzzC: per la ragionevolezza della mia fede non aspetto questa risposta dalla fisica, perché la trovo nella vita: per questo ho tentato di rispondere a un ateista irridente la fede in un lungo botta e risposta su facebook]

 

↑2015.07.24 <sussidiario>: Su Kepler 452b la vita sarebbe possibile? Per dare probabile l'abitabilità di un pianeta occorre appurare molto altro rispetto a quanto ora appurato: la notizia è interessante, ma è solo un indizio di una possibile somiglianza con la Terra ed inoltre non dobbiamo pensare di trovare altre forme di vita solo su pianeti uguali alla terra: cercare e comunicare scientificamente, senza ingannevoli illusioni sul nostro raggio di solitudine.

 

↑2015.07.23 <stampa, ansa, tgcom24>: L’annuncio Nasa: scoperta una nuova Terra a 1400 anni luce da noi: si chiama Kepler 452b e orbita intorno a un proprio Sole. Potrebbe ospitare vita. [CzzC: è ingannevole chiamarla Terra quando non si sa ancora se contiene acqua ed aria; tra le poche similitudini appurate ci sarebbe la temperatura, ma di pianeti con similitudine termica terrestre ne sono già stati trovati dozzine; occorrono ben altre coincidenze straordinarie per poter parlare di probabilità di vita almeno vegetale, e ancor più straordinarie per la vita animale e ancor più straordinarie per quella animale evoluta in intelligenza come la nostra; comunque sarebbe bello scoprirci non soli nell'universo, soprattutto se potessimo comunicare con chi ci rende non soli]

 

↑2015.06.15 <avvenire google> il fisico Roberto Cingolani commenta la LaudatoSi; quello che la scienza scopre diventa tecnologia e a quel punto il Papa ha ragione: non è più un oggetto neutro. La tecnologia impatta sulle abitudini, sull’economia, e genera squilibri se le sue traduzioni concrete hanno scarsa sostenibilità, il che spetta alla politica correggere. Anche noi scienziati siamo mossi da una motivazione trascendentale, che è la conoscenza; il mio concetto di trascendenza è quello di sentirsi impotentemente ignoranti di fronte a misteri che sono fuori dalla portata del nostro cervello e rispetto ai quali ciascuno trova il suo disegno del divino. Io lo trovo in questo limite, che, beninteso, è una sconfitta per chi come me crede che tutto sia nella conoscenza, ma come nanotecnologo mi impressiona l’idea di un Architetto che con sei atomi ha fatto tutto quello che c’è di organico e di biologico; se poi penso all’universo devo accettare l’esistenza di un infinito insondabile o di un vuoto - pre Big Bang - altrettanto irraggiungibile dalla mente. Non è che dobbiamo caricare la scienza di una competenza etica, ma occorre spiegare fin da bambini ai cittadini di domani quali siano i problemi e quali le conseguenze se non li si affronta in modo etico. Come fa il Papa in quest’enciclica, che mi pare molto più scientifica di quel che sembra. Alla base di questa lettera c’è l’idea che ogni azione - “ecologica” o meno - ha una conseguenza e questa non è religione: è un principio di base della fisica!

 

↑2015.05.22 <tempi>: Scoperta la galassia più luminosa dell'universo: potrebbe avere al centro un buco nero "super-ingordo". La galassia WISE J224607.57-052635.0 è una delle cosiddette Elirg (Extremely Luminous Infrared Galaxies): un insieme di 20 galassie molto brillanti che sta sfidando gli attuali modelli sulla formazione dei buchi neri.

 

↑2015.02.14 <incredibilia>: 25 immagini sulla vastità dell'universo che circonda il nostro minuscolo mondo, distratto dalla follia delle vanità e dell'odio.

 

↑2015.01.13 lo sai che Keplero era un teologo e che il suo maestro Copernico era un  canonico? <libertà&persona>: K studiò presso il seminario inferiore di Adelberg e poi presso quello superiore di Maulbronn, poi frequentò per 4,5 anni un monastero di Tubinga per divenire teologo. La sua formazione sarebbe, per i laicisti odierni, del tutto lontana dalla scienza. Eppure ... vedi anche Avvenire 2014.12.24

 

↑2014.12.03 <sussidiario>: con Plank effettuate misure in polarizzazione della radiazione cosmica che confermano o migliorano del 20-30% la precisione di misure precedenti: sulla pochezza della massa dei neutrini, sulle onde gravitazionali primordiali, e rivela aspetti nuovi della materia oscura (26%) che rimane ancora più oscura di prima.

 

↑2013.01.22 Affascinante zoom comparativo sull'universo: Con Leopardi ci chiediamo “a che tante facelle? Che senso ha questa immensità, che fa apparire solitudine la nostra densità?

 

↑2012.08.09 Dall’universo al dna: almeno 10 enigmi che la scienza deve ancora svelare: tra cui energia oscura, extraterrestri che non danno segnali, la metà sconosciuta del genoma, la vita artificiale, la mente umana

 

↑2010.11.22 il BUCO NERO della nostra Galassia

 

↑2010.10.04 Cos'è successo al cosmo dopo il Big Bang  (Dunlop, fisico del RHIC)

 

↑2010.09.16 Il satellite Planck vede le ombre sul fondo cosmico: sono dei superammassi galattici.

 

↑2010.09.16 <fantascienza invasionealiena> Secondo Stephen HAWKING arriveremo ai VIAGGI NEL TEMPO. [CzzC: fa passare come concretamente realizzabile ciò che non è teoricamente escludibile, coprendosi con una foglia di fico "un giorno ..."]

 

↑2010.09.04 <avvenire> Caro Hawking, e l’istante prima del Big Bang? Il «principio di indeterminazione» di Heisenberg ammette l’apparizione dal nulla di piccole quantità di energia (si parla di «fluttuazioni») ...  Il nostro universo è nato dal «big bang» circa 13.7 miliardi di anni fa, ma non sappiamo cosa sia avvenuto dall’istante zero a un tempo valutato in «10 alla meno 43 detto «tempo di Planck»

 

↑2010.04.16 Lo spazio è inospitale: di che possiamo entusiasmarci restando realisti.

 

↑2010.03.08 Torri sottomarine "spiano" i neutrini partiti dal centro galattico

 

↑2009.10.12 Astrofisica e particelle elementari

 

↑2009.08.21 Istituto Seti esplora possibilità di trovare segnali di altre civiltà