IL LUPO CHE INCOLPA L’AGNELLO: potenti angariatori di inermi

Un prepotente, forte dei propri mezzi dissuasivi (diritto della forza) e carente di argomentazioni persuasive, persegue arrogante il suo obiettivo di prepotenza anche cercando di eliminare (inventando criminalizzazione) inermi innocenti che gli si opponessero con la forza del diritto.

Trattasi di un antico inganno che ben descrisse e Fedro (superior stabat lupus) che attinse da Esopo (Λύκος θεασάμενος ἄρνα ἀπό τινος).

Possiamo ricordare i massacri di migliaia di innocenti, compiuti ad esempio da

- masnade di Giacobini masso-illuminate, che criminalizzarono innocenti avversari per ghigliottinarli (ad es Lavoisier) o sterminarli come in Vandea e nelle campagne napoleoniche;

- da giovani turchi, leninisti, nazisti, Kmer Rossi ed affini cino-coreani, che criminalizzarono innocenti avversari per sterminarli a milioni con atroci sofferenze;

- il governo massonico messicano, che criminalizzò inermi Cristeros per eliminarne decine di migliaia nell’intento di sradicare la presenza della Chiesa cattolica dalla vita pubblica.

Ed oggi?

Mentre grondano ancora di sangue umano innocente certe manacce di rossi-cinici e verdi-jihadisti, la cultura dominante occidentale aborrisce il versamento di sangue degli animali e dunque anche dell’uomo, ma residua come un tempo il cinismo dei potenti che trova comodo usare l’inganno in titolo per angariare gli inermi che osassero intralciare con la forza del diritto il diritto della forza delle dittature ideologiche.

Ad esempio?

- aggredire la libertà di obiezione di coscienza, discriminando gli obiettori fino a farli incriminare inermi come sovversivi che non si piegano alla masso-dea ragione.

- i massoni francesi vogliono imporre le adozioni gay con il matrimonio per tutti della ministra Taubira, ma reagiscono accusando di masso-fobia milioni di francesi che manifestato pacificamente contro tale lesione del diritto del neonato ad essere allevato da mamma e papà.

- Angherie analoghe a quelle del lupo contro l’agnello sono ricordate nella storia e negli aneddoti da tanti altri episodi, ad esempio quello della spada di Brenno con il famoso “guai ai vinti

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 13/05/2020; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: l’arrogante diritto della forza; libertà di coscienza, espressione ed educazione (art18,19,26.3)

 

2020.05.11 Enrico Mentana, per criminalizzare i cattolici <vocetn> «vuole sommessamente ricordare che il campo di Auschwitz sorgeva nella cattolicissima Polonia, e che lo stesso Hitler era cattolico battezzato e cresimato». Francesco Agnoli sgama il framing sotteso alle surrettizie allusioni:

- come se i campi di concentramento fossero stati costruiti dai “cattolicissimi polacchi” e non dai nazisti! Cosa potrebbero dire i 6 milioni di polacchi che proprio in quei campi hanno lasciato la loro vita, per opera dei tedeschi?

- come se si potesse tracciare una sorta di equivalenza tra nazismo e cattolicesimo! Hitler fu battezzato, ma non per altro che per una consuetudine tipica dell’Austria di allora. Una celebre storica, Brigitte Hamann, nel suo “Hitler. Gli anni dell’apprendistato (Corbaccio)”, ripercorre gli insegnamenti del padre, fortemente anticlericale, e le letture del giovane Adolf: tutte andavano in direzione di una critica asprissima all’ebraismo ed al cattolicesimo, considerati due facce della stessa medaglia. E’ noto infatti, a chi frequenta almeno un poco la storia del nazismo, che per i gerarchi nazisti il cristianesimo altro non era che ebraismo sotto mentite spoglie: fondato anch’esso da ebrei, Cristo e san Paolo, condivide con esso la fede nell’esistenza di un Creatore, quella di una fratellanza universale tra gli uomini e della dignità di ogni vita umana, anche malata e debole ...

 

↑2018.12.31 <giornaleTn> Dopo lo stop per verifiche sulla gender-didattica, ecco l’indignazione di Paolo Ghezzi e della Ferrari_Pd: Ghezzi sulla sua pagina.fb «una giunta etica che pretende di imporre i valori delle famiglie trentine. Resistere sarà l’unica risposta, morale e politica». [CzzC: caro Ghezzi, come anni fa ti sgamai che truccavi sulla densità differenziale, così ora permettimi di chiederti se stai giocando al lupo-agnello, perché ti vedo accusare come impositori contrari alla volontà delle famiglie trentine proprio coloro che invocano precauzione a difesa delle famiglie, appellandosi all'art.26.3 della dichiarazione universale dei diritti umani che sancisce la priorità educativa dei genitori: se n'è accorto anche il Miur di certi trucchi pelosi e ha cercato di sgamarli con la nota dello scorso novembre sul consenso informato, rispetto alla quale la cautela della Giunta mi parrebbe più pertinente in morale e politica rispetto all’indignazione tua e di analoghi indignati nella fattispecie]

 

↑2018.11.03 <asianews tempi> Asia Bibi resta in Pakistan ostaggio degli islasmisti a causa di un accordo (definito “una vergogna” da Kashif Hussain, scrittore e attivista) tra l’esecutivo di Imran Khan e i fondamentalisti del Tehreek-e-Labaik Pakistan (TLP), che prevede l’inserimento del nome di Asia nella lista delle persone che non possono lasciare il Paese. Il governo si impegna a risarcire le vittime delle violenze dei giorni scorsi. [CzzC: i cristiani siano prudenti e stiano calmi per evitare il male peggiore: i radicali islamisti non starebbero attendendo altro di meglio che una reazione cristiana, che brandirebbero come pretesto (lupo/agnello) per una loro susseguente ancor più micidiale offensiva; ricordiamo anche precedenti cessioni di governanti pakistani ai fondamentalisti, e speriamo che l’attuale cedimento non prospetti ai radicali un’agevolazione nel farsi giustizia da sé: la vita di Asia Bibi è in pericolo giudiziario ed extra-giudiziario in quel contesto di civiltà, verso la quale i nostri illuminati non vorrebbero che si parli di scontro di civiltà]

 

↑2017.01.15 Ripartizione degli immigrati: [CzzC: verso le 9 odo a Radio1Rai una signora dire che se i Paesi dell’EstEuropa non vogliono quote di immigrati sarebbe anche perché non li aiutiamo abbastanza contro le minacce della Russia: visto che la Russia non li sta minacciando (sono le nostre forze Nato ad ammassare truppe e manovre provocatorie ai suoi confini), mi sa che i soliti lumi, bruciate le accuse della serie con cui Junker lo scorso 22/09 accusava i Paesi dell’EstEuropa di non volere immigrati perché troppo cattolici, ne stanno montando di altre, sempre della serie del lupo]

 

↑2016.06.26 <ansa>: il vicepremier turco contro il Papa che prega al memoriale ricordando il genocidio degli Armeni: «il papa ha la mentalità delle crociate». [CzzC: i vili svileggiano gli inermi  anche contro l’evidenza della verità quando sanno di poter contare sulla loro potenza dissuasiva: vedi lupo che incolpa agnello]

 

↑2014.02.14 Papa Francesco I: Come agnelli Non diventare lupi… Perché, a volte, la tentazione ci fa pensare: ‘Ma questo è difficile, questi lupi sono furbi e io sarò anche più furbo di loro, eh?’. Agnello. Non scemo, ma agnello

 

↑2014.01.17 Si può anche inventare la masso-fobia per criminalizzare gli agnelli che osassero proteggersi dalle ingerenze umanitarie di certi lupi: il Gran maestro del Grande Oriente di Francia, chiede di incontrare il presidente Hollande per «l’aumento dell’anti-massonismo»:  vogliono reizzare come massofobi milioni di francesi che manifestato pacificamente contro la lesione del diritto del neonato ad essere allevato da mamma e papà. ... continua]