modificato 15/09/2017

 

Tanto peggio, tanto meglio: sinistro motto del ‘68, ma non solo suo

Correlati: sessantonite e nostalgici del ’68; tanto peggio per la realtà; il male minore

Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità: contrassegno miei commenti in grigio rispetto al testo attinto da altri.

 

1970 aiutavo Potere Operaio a tenere lezioni di analisi1 nell’ateneo okkupato: conobbi la parte buona dell’utopia 68ttina cappannea, ma ben presto me ne staccai, visto come fosse travolta dalla prassi del «vietato vietare» e «tanto peggio, tanto meglio» per soddisfare pretese che contavano più sul diritto della forza che sulla forza del diritto. La formula in titolo è l’opposto della ricerca del male minore per il bene comune

 

 

31/10
2016

Odo a PrimaPaginaRai3 un ascoltatore che, con accento arrossato tipico dei tifosi del sessantotto e di Zanotelli, lamenta che il Presidente Mattarella, invece di andare in visita in Israele, avrebbe dovuto disdire tale visita per ritorsione, considerato che Israele aveva accusato l’Italia di essere stata punita col terremoto per la sua esitazione sul voto Unesco/Gerusalemme: ha buon gioco il conduttore a sgamare il truffaldino, ignorante sia le scuse chieste da Israele per la suddetta imbecillità ministeriale, sia l’errore storico e attuale configurato da questa risoluzione Unesco: ma ben ricordo come ai sessantottini piacesse il tanto peggio, tanto meglio»:  .

2014

<libro>: La notte della Repubblica, Sergio Zavoli: la fragilità del quadro politico alimenta un clima di incertezza che viene strumentalizzato dai fautori del cosiddetto «tanto peggio, tanto meglio»:  nelle manifestazioni, che non di rado sfociano in episodi di violenza ... [CzzC: potrei testimoniarla intravista da vicino: c’era perfino Gino Strada tra i katanghesi]

03/10
2008

<blog> ... tra sindacati che rischiano di mettere in mezzo alla strada migliaia di lavoratori, tra accuse di putinismo, fascismo, autoritarismo ed evocazione del regime argentino, in Italia sembra di vivere tra colpi di fucili sparati dai tetti e tra le autovetture riempite di tritolo.

19/09
2008

A riprova che la formula in titolo non è di esclusivo appannaggio dei ‘68ttini, vedi <corriere> con la faccenda Alitalia: nel difetto di leadership del Paese il trionfo del «tanto peggio, tanto meglio» parrebbe la sequenza fotografica più calzante.

20/11
1969

<libro i linguaggi del ‘68> Die Welt costatava che il nostro autunno caldo, con i sindacati alla conquista del potere erodendo quello politico, si vedono i comunisti ricadere nella loro antica strategia del «tanto peggio, tanto meglio»

22/06
1947

<libro>: Togliatti addita (e se ne discosta) certe opposizioni del passato per le quali si poteva dire che avessero il motto del «tanto peggio, tanto meglio»