modificato 10/11/2017

 

Logos, ragione in ricerca e sequela di vero giusto bello

Correlati: scienza e fede; bene comune

Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità: contrassegno miei commenti in grigio rispetto al testo attinto da altri.

 

<wikipedia>: prologo del Vangelo di Giovanni: In principio era il Logos  Ἐν ἀρχῇ ἦν ὁ λόγος: roba da preti? Forse non solo se perfino qualche setta massonica giura ancora sul suddetto Vangelo.

Per per capire quanto l’umanità abbia bisogno di ragionevolezza (non solo di razionalità) mi aiuta un aforisma di Chesterton: «dovremo combattere per dimostrare che le foglie sono verdi d’estate ... il mondo moderno è in guerra con la ragione, e la torre già vacilla».

Che poi qualcuno chiami salvezza questo contributo all’umana ragione, pensa pure che sia roba da preti, mentre per me è ciò che abbiamo di più caro, con tutto il rispetto per la tua laicità augurandoci che non sia laicismo violante Art18,19e26.3 della nostra dichiarazione universale dei diritti umani (diversa da altra).

 

 

10/11
2017

<F.Agnoli>: ogni tentativo di cancellare Dio sta insieme a quello di umiliare l'uomo, facendone una "scimmia nuda" ... un figlio del caso sperduto nell'universo ... Ma la natura dell'uomo non è solo quella della materia che lo costituisce [CzzC: già la vita è ben più degli atomi, ancorché l’essere vivente sia composto dagli stessi della materia non vivente; ma ancor più vale il discernimento tra uomo e bestia, radicato nella trascendenza dell’ Ἐν ἀρχῇ ἦν ὁ λόγος, rispetto al quale siamo fatti ad immagine e somiglianza, a differenza delle bestie, checché ne dicano Odifreddi o certa teologia]

18/10
2016

<storia&chiesa>: la scienza sperimentale moderna nasce in Europa, e, in particolare, in Italia, cioè proprio laddove si è affermata la cultura cristiana e dove più forte è l’influenza ecclesiastica; proprio laddove la fiducia greca e cristiana nel Logos di Dio e nella ragione umana, a immagine e somiglianza di quella divina, ha generato le prime università della storia.

24/02
2005

Per introdurre il suo sermone su logica e principio di non contraddizione qui/youtube Odifreddi precisa che Per rispetto del papa morente non dirò nulla sulle stupidaggini della religione. Poi però paragona la libertà di fare battute sul Papa sofferente con quella con cui si irridevano morenti Franco o Breznev. A parte questo esempio di contraddizione/menzogna, Odifreddi ricorda che Heidegger affermava che «E' la parola che procura l'essere alla cosa» e prosegue così: se Heidegger voleva dire che le banane non esistono fino a quando non si inventa la parola «banana», allora la cosa fa ridere; se invece Heidegger voleva dire che lo spirito non esiste fino a quando non si inventa la parola «spirito», allora aveva certamente ragione. [CzzC: o torto?]