DISSENSO verso il Magistero petrino

- Dissenso da ermeneutica di rottura denigrante la guida del Papa e/o dei suoi più fedeli collaboratori, o quantomeno negligente importanti indicazioni di tale guida.

Dissenso dal fronte opposto, quello dell’ermeneutica di continuità o dei cosiddetti integralisti (non solo Lefebvriani)

Dissenso mio.

Esempi

Esempi di come radici cristiane, valori non negoziabili, appartenenza cattolica e depositum fidei siano intesi in scostamento (più o meno marcato) rispetto ai pronunciamenti del Magistero petrino, talvolta forse per …

- Aggregazioni del dissenso appellantisi allo spirito del CV2° con ermeneutica di rottura (conciliaristi di rottura, teoglib); invero non gradiscono sentirsi definire tali, mentre sono sedicenti "chiesa del diasagio".

Più che esplicito dissenso, anche avanguardismo da SvedoRom/SinodLaic  (una pastorale coraggiosa senza le vedute e i timbri di Roma)

C2S.½ss: Comunione sotto le 2 specie, purché con modalità mezzo self service, in ecumenica affinità con i riformati.

SvotoRov: scancellare i voti “superflui” della città di Rovereto (ad es a Cristo Re)

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 01/02/2022; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: Chiesa guidata dal successore di Pietro; Leitmotiv del dissenso; neomodernismo; approfondimento da un Domenicano

 

2018.11.04 <nbq> La Chiesa sta rischiando di abbracciare il neo-modernismo? C’è il mainstream del relativismo, l’accettazione del soggettivismo etico, un credo nella libertà dell’io, la costruzione del proprio corpo o del proprio sesso per non dimenticare il nichilismo: la “morte” di Dio. Questi sono i picchi di una auto-invenzione che tende a una sorta di immortalità tecnica e digitale". Intervista alla filososa Gerl-Falkovitz, che riceverà il premio di Cultura Cattolica. Nel segno di Romano Guardini <yt> di cui è l'erede.

 

2013.11.18 Progressismo adolescenziale come definito da Papa Francesco in S.Marta. <tempi> È come se questi dicessero «siamo progressisti, andiamo con il progresso dove va tutta la gente». Questo è «spirito del progressismo adolescente» che «crede che andare avanti in qualsiasi scelta è meglio che rimanere nelle abitudini della fedeltà». Questo, ha detto papa Francesco, «si chiama apostasia, adulterio», perché si mercanteggia «l’essenziale: la fedeltà al Signore». [CzzC: un certo tipo di progressismo tifa contro la tradizione e/o per il 68ttino vietato vietare, ma il suo principale obiettivo sarebbe la democratizzazione della guida della Chiesa in avversione all’atavico papismo del Magistero Petrino]

 

↑1989.05.15 Il DOCUMENTO DEI 63: si tratta del primo manifesto pubblico di dissenso verso il Papa sottoscritto da docenti ed esponenti della teologia e della cultura, la maggior parte dei quali esercita la sua professione in seminari ed istituzioni educative ecclesiastiche. Tra i firmatari Padre Enzo Bianchi e Padre David Maria Turoldo, Alberigo, Melloni, Vedi anche questo commento di SEFT, che spiega come tutti i suddetti riconoscano in Dossetti il proprio maestro (che fu allontanato dal Concilio):

- lo “spirito” del Concilio contro la “lettera”,

- la Chiesa dei Ricchi, “costantiniana” contro una Chiesa dei poveri “apostolica”.