Federica Mogherini: 2014 rappresentante UE esteri e sicurezza

Tifai per lei quando inizialmente mi parve meno anti-Russia rispetto alla Lady Ashton tappeto di Us-Uk-Nato; ma poi mi deluse per scarsa capacità di contrastare detta sudditanza e per l’emergere del suo tifo giovanile per gli attivisti di estrema sinistra del movimento filoislamista Bds, nonché per il silenzio complice di fronte al terrorismo jihadista e al genocidio dei curdi azionato dal sultano Erdogan alleato Nato.

<Wikipedia> 01/11/2014 rappresentante UE esteri e sicurezza; mi parrebbe pro Europa e bene comune meglio della britannica Ashton, che mi pareva più pro Us avverso Russia, ma ...

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 20/03/2018; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: Ucraina, Siria, Afrin, curdi, Us-Uk-Fr-Sa-Tr-Il

 

2018.03.19 <nbq > murales di Banksy raffigura la giornalista curda Zehra Dogan, in carcere in Turchia per aver dipinto la cruda realtà della <nbq> violenza turca contro i curdi/Afrin, genocidio, vergogna europea [CzzC: muta o dormi Mogherini?]

 

↑2017.10.13 <repubblica> Trump contro l'Iran: Arabia e Israele soddisfatti, Europa preoccupata [CzzC: basterebbe il connubio di esultanza Wahhabiti-Netanyahu per mostrarci quanto tu, caro Trump, stia ordendo per il male più che perorare il bene comune: ci vorresti ingannare con la menzogna? Continuo con tante altre domande]

 

↑2017.06.14 [CzzC: odo Fulvio Scaglione a Radio1 (o 24 non sono sicuro) additare Federica Mogherini come colei che esaltò pochi giorni fa le buone relazioni Ue con gli emirati, compreso il Qatar (ancorché sostenitore del jihadismo terrorista) mentre brandisce sanzioni contro la Russia, uno dei più trasparenti combattenti quel terrorismo]

 

↑2015.12.01 <tempo>: Federica Mogherini filoislamista targa flop diplomatico con Israele sulla etichettatura di datteri ed altri prodotti provenienti dai territori arabi occupati.

 

↑2015.07.15 <whitehouse>: lo storico accordo sul nucleare. La rabbia di Netanyahu. [CzzC: in questa foto vedo la Mogherini, che qualcuno lo scorso anno irrideva esclusa dalla trattativa; invece credo che abbia lavorato per il bene comune meglio della Ashton]

 

↑2015.02.15 <giornale>:  Esclusa da tutti i tavoli. Ma la Mogherini minimizza: "Conta il gioco di squadra". [CzzC: cara Mogherini, quel che conta è effettivamente il gioco di squadra e finora pare che siate riusciti a decidere con la testa dell'Europa e per gli interessi dell'Europa, tenendo gli Us sull'uscio della porta, illudendoli di fare anche i loro interessi, ma ben sapendo che i lumi Us sono interessati a danneggiare gli affari europei assieme a quelli russi (pro supremazia dei petroldollari ed anti euro ed anti cristiani, strizzando occhio ai jihadisti foraggiati sottobanco in combutta con i filo wahhabiti), come si è visto con i danni in Iraq, Libia e Siria; quindi, avanti con questo gioco di squadra, buon lavoro Mogherini! Ti direi anche grazie se il buon risultato fosse pure frutto di una laboriosità che rinuncia all'appariscenza della Ashton, notoriamente docile con Us-Uk: mi pare che riesci bene a non imitarla. Continua a fintare consenso a chi vuole aumentare le sanzioni e le spese militari dell'Europa contro la Russia (ovviamente comperando le sue armi targate Us): all'ultimo momento basterà differire le decisioni.]

 

↑2015.02.10 <giornale> Italia non pervenuta Mogherini invisibile: fuori da tutti i tavoli. Renzi escluso dalle trattative sul cessate-il-fuoco a Donetsk. E sul nucleare iraniano va Lady Ashton. [CzzC: la si potrebbe vedere come una débâcle diplomatica, ma anche come imposizione della diffidenza del masso-Obama pro guerra contro chi guerra non vuole; anche Hitler riusciva condizionare Hollywood col ricatto di affossare business a fronte di prodotti non compiacenti il nazismo; la storia fra qualche decennio giudicherà le conseguenze; ho fiducia in Mogherini, non ne ebbi e non ne ho in Lady Ashton che presumo assai più succube al suddetto macigno sulla strada della pace in Europa]

 

↑2014.11.18 <tempi>: «Basta con le minacce di guerra alla Russia». Monta in Europa l’opposizione al partito dello scontro con Putin. Il ministro degli Esteri italiano Paolo Gentiloni e quello tedesco dell’Economia Sigmar Gabriel hanno preso entrambi le distanze tra sabato e domenica dalle parole del nuovo segretario della Nato Jens Stoltenberg, che «ha minacciato guerra» nel caso in cui la Russia di Vladimir Putin non cambi atteggiamento verso l’Ucraina.

Nel 1990 la Russia aveva incassato le solenni promesse occidentali che la Nato non si sarebbe mai espansa a est verso Polonia, Ungheria e Repubblica Ceca. Espansione avvenuta nel 1999 + repubbliche baltiche. [CzzC: Forse non è a caso che al posto di Federica Mogherini a Vienna, a parlare di nucleare e Iran, abbiano chiamato Catherine Ashton, notoriamente più filo-Us-Uk della Mogherini, che a giugno fu bocciata perché troppo poco anti-Russia sul caso Ucraina].

 

↑2014.08.30 Apprendo con piacere che Federica Mogherini sarà Lady Pesc; al premier polacco Tusk è stata data la presidenza del Consiglio europeo (in contropartita?)

 

↑2014.07.24 Mentre leggo angosciato dei cristiani massacrati dal Califfato Isis, della crisi in Ucraina, della guerra a Gaza, mi spiace vedere la Polonia rifiutare la Mogherini alla politica estera UE e ritengo che il no polacco derivi dal fatto che l’IT non sarebbe piegata come la Polonia ad inseguire le fregole bellicose del nobel pace Obama, mentre una certa strategia Us-Uk tifosa dei petroldollari parrebbe responsabile insieme ai filo wahhabiti e al regime turco del disastro in Siria che, per demolire Assad, ha liberato e ingrassato mostri massacratori di innocenti e la peggior persecuzione anticristiana della storia in Medio Oriente dopo quella dei Turchi contro gli Armeni. Qui il botta e risposta del dialogo in merito con X.

 

↑2014.07.14 Polonia guida il gruppo di paesi dell’Est-UE che non vorrebbero la candidatura Mogherini alla poltrona di responsabile della politica estera europea, preoccupati perché potrebbe essere troppo morbida verso la Russia: cercano un successore alla britannica Ashton capace di mantenere la linea dura con Mosca. Si lamentano del fatto che l'Italia è stata riluttante nell'imporre le sanzioni dell'Ue alla Russia. Federica Mogherini ha difeso la posizione italiana di mantenere sempre, anche nei momenti più difficili, un filo di dialogo aperto con Mosca, posizione peraltro su cui si è assestata l'UE, indice di buon senso. [CzzC: dal che si deduce che le critiche siano strumentali e che lo strumento siano i soldi che US investe da quelle parti per sostenere il suo espansionismo antirusso: anche a costo della pace? Dove sono le tue radici cristiane cara Polonia?]

 

↑2014.07.13 <wikipedia>: il Financial Times, citando fonti della diplomazia dell'Unione europea, evidenzia come la nomina di Mogherini ad alto rappresentante della politica estera UE e sicurezza sarebbe osteggiata da un gruppo di stati dell'est Europa, tra cui Lettonia, Estonia, Lituania e Polonia, sostenitori delle ragioni ucraine nella crisi Ucraina-Russia successiva ad Euromaidan, in quanto portatrice di posizioni filo-russe