IMMIGRATI MALTRATTATI anche a causa dei maestri di odio, pregiudizio, razzismo, avversi alla loro integrazione e cittadinanza

Quando un fratello immigra da noi in fuga da guerre o carestie, bisognoso di soccorso, la nostra affezione a Cristo ci apre cuore e braccia come lui fece e disse nelle Beatitudini e come ci addita il Magistero petrino (vedi Papa a Lampedusa).

Quando l’ accoglienza degli immigrati fosse limitata dalle nostre non infinite capacità, loro stessi sarebbero comprensivi, ma purtroppo è compromessa sovente anche da ammaestramenti che inducono veri e propri maltrattamenti su persone già segnate dalla sofferenza.

Centri Cpsa, Cda, Cara, Cie; sistema di accoglienza sul territorio, organizzazione internaz. x le migrazioni, osservatorio, inchiesta

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 08/02/2019; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Pagine correlate: Africa, fraternità, accoglienza povertà profughi<>migranti economici; corridoi umanitari; tolleranza, Macerata; delinquenza respingimenti immigrazionismo; criteri di naturalizzazione in Svizzera

 

2019.02.06 immigrato maltrattato dal controllore e difeso da un altro passeggero del treno [CzzC: se fosse tutto vero quanto riferito su fb dal difensore, sarebbe opportuno segnalarlo alla dirigenza delle Ferrovie per prevenire altri analoghi casi, il che senza accampare compensazione con casi in cui il maltrattamento avviene all’inverso. Continua]

 

↑2019.01.04 <opinion> Cinformi/natalità: «nel 2018 sono stati 4.012 i bimbi nati in Trentino, il 27% del totale ha genitori non comunitari». Dal 2011 si assiste ad un costante calo della natalità sul territorio provinciale.

 

↑2018.12.08 è vero che il Migration Global Compact elimina le distinzioni tra migranti economici e rifugiati? Su <libero e voltairenet> leggiamo <Thierry Meyssan> riferire che «secondo il cancelliere austriaco Sebastian Kurz la filosofia che sottende il Patto è l’abrogazione delle distinzioni tra i diversi tipi di migranti (legali e illegali; economici, umanitari e politici)». Il testo del Patto, invece, preciserebbe che <tpi> «all’interno della rispettiva giurisdizione sovrana, gli Stati possono distinguere tra lo status di migrazione regolare e irregolare ... in conformità con il diritto internazionale». Forse Kurz e Meyssan si riferiscono all’incertezza del confine tra il diritto internazionale e la sovranità nazionale, incertezza che c’è, eccome, per la goduria degli azzeccagarbugli, ma sussiste in vari ambiti, non solo per i migranti.

 

↑2018.11.30 <avvenire> Bassetti: cattolici in politica per un'Europa solidale e non xenofoba; «ciò che serve non è la divisione o la frammentazione, ma l'unità; serve non meno Europa, ma al contrario più Europa ... che sia popolare, sussidiaria e solidale, attenta ai bisogni dei cittadini e rispettosa delle culture, delle fedi e delle identità». E sui flussi migratori? «Serve un'azione coordinata a livello internazionale ... urge coniugare carità e responsabilità ... essere prudenti senza correre il rischio di alimentare le paure o, ancor peggio, di lasciar scoppiare una "guerra tra poveri" nelle periferie delle nostre città».

 

↑2018.09.12 <giornale> Via libera dal Parlamento Ue alla procedura che impone sanzioni al premier ungherese Viktor Orban per la gestione dei migranti. [CzzC: solo per i migranti? Vedi parere dei vescovi ungheresi. Ho il sospetto che quello dei migranti sia un pretesto per dissimulare una ragione più pesante, l'influenza dei tifosi di Soros nell'attuale parlamento europeo] <finonline vox>: Judith Sargentini1974 (sinistra verde, vegetariana, movimento studentesco internazionale), l’europarlamentare anti-Orban è nella lista di Soros

 

↑2018.07.04 <sussid> caos migranti: domande cui l'Europa non risponde, anzi sigilla i nostri sbocchi a nord: e potrebbe rompersi l'Europa di Schengen, dice Paolo Quercia, analista di politica estera, direttore del Cenass: «abbiamo commesso degli errori politici gravissimi tra il 2013 ed il 2014 ... un meccanismo di salvataggio per incidenti in mare è diventato la base per costruire un business model dei trafficanti che appoggiandosi alla marina militare prima, poi alla marina mercantile e quindi alle Ong, hanno abbattuto i costi, decuplicato i volumi dei traffici, aumentato i profitti e anche – ahimè - i morti in mare. Un vero disastro».

 

↑2018.06.24 <zeroh> come il governo americano ha causato la crisi dei migranti nel Mediterraneo, che non esisterebbe, se non ci fossero stati i regime changes azionati o tentati da Us-Uk-Fr in Libia, Siria e altrove

 

↑2018.02.05 <sole24h> Idos: a fine 2016 erano 8,8% gli migranti regolari più quasi 1% di irregolari, quindi siamo a ~10% della popolazione. Al top i rumeni (23%) seguiti da albanesi (8,9%) e marocchini (8,3%). In un anno concessa cittadinanza a 202k nuovi italiani, quasi la metà minori; in carcere uno su tre è straniero.

 

 

↑2018.01.03 <voceTN>: Alex Zanotelli accorre a sostenere la protesta-rivolta dei migranti al centro di Marco (RoveretoTN) che ne accoglie circa 330 in attesa del riconoscimento di status di profugo. «Oggi qui non entra nessuno» negato l’accesso anche agli operatori della Croce Rossa con i quali i migranti hanno avuto alcuni alterchi. Vogliono appartamenti, miglior cibo, rapidità di riconoscimento dello status di profugo. [CzzC: si tratta di effettivo o pretestuato maltrattamento? Nel secondo caso si configurerebbe pure ingratitudine: conosco operatori di quel centro che mai mi avevano segnalato degrado sul trattamento riservato colà ai migranti, in rapporto alle non infinite risorse disponibili]

 

↑2017.09.12 Fr1 in ritorno dalla Colombia: Odo <Radio3 h8,45> ottima sintesi del giudizio di Fr1 su migrazioni: Accoglienza sì, ma con prudenza: occorre tenere conto dei numeri per poterli integrare: «quanti posti ho? ... non solo riceverli, ma anche integrarli ... anche la Svezia ha detto, con prudenza: “Il numero è questo; di più non posso”, perché c’è il pericolo della non-integrazione ... mi dà l’impressione che il governo italiano stia facendo di tutto per risolvere anche il problema che non può assumere» [CzzC: commento]

 

↑2017.09.03 <ansa>: Schulz contesta a Merkel di aver sbagliato a "prendere le sue decisioni senza consultare i partner europei nel 2015", quando aprì le porte ai migranti.

 

↑2017.07.15 Libro Migranti!? <formiche et et et et>: Anna Bono (Uni_TO Storia e istituzioni dell’Africa) svela fake news sull’attuale ondata immigratoria, in particolare due:

-       Quelli che arrivano sono profughi, scappano dalla guerra, la loro è una migrazione forzata”. Invece solo 4% sono riconosciuti rifugiati di guerra

-       Quelli che arrivano sono i più poveri fra i poveri”. Invece la maggior parte di loro è in grado di raccogliere da 5k$ a 10k$ per pagare i trafficanti di esseri umani

 

↑2017.07.03 <repubblica>: Migranti: stop di Francia e Spagna a sbarchi nei loro porti. Austria manderà l'esercito al confine italiano. [CzzC: caro Gentiloni, ti ricordi quando tifavi per accusare di violazione dei diritti umani il governo italiano che intraprese i respingimenti? Stai cercando un eufemistico sinonimo per non usare questa parola?]

 

↑2017.07.01 Annoto un interessante sondaggio YouGov su “Quali i problemi più avvertiti in Europa? Quanta fiducia nelle istituzioni?risalente a poco prima delle elezioni olandesi 2017.03: in Uk, Danimarca, Germania e Svezia la maggior preoccupazione è risultata per l'immigrazione, con valori elevati anche in Francia, Italia e Olanda; viene invece percepita meno in Romania, Polonia e Spagna.

 

↑2017.06.29 <sole24h>: Macron: «Noi sosteniamo l’Italia e la Francia deve fare la sua parte sull’asilo di persone che vogliono rifugio. Poi c’è il problema dei migranti economici, e questo non è un tema nuovo: l'80% dei migranti che arrivano in Italia sono migranti economici. Non dobbiamo confondere» [CzzC: troppi lucrano dal non discernere]

 

↑2017.06.28 Migranti: <sole24h >12mila arrivi in IT in 48 ore <tempo>: chiudiamo i porti alle navi straniere? [CzzC: l’aveva predetto Gheddafi prima di essere eliminato dai soliti Us-Uk-Fr che ovviamente non accettano nemmeno una delle navi che li sbarcano da noi]

 

↑2017.04.20 <stampa>: gli sbarchi record di migranti non sarebbero casuali: “C’è una regia”. Non è normale che dalla Libia partano 8500 migranti in poche ore. «Un’azione logistica fuori dal comune, quasi di stampo militare». Chi finanzia le navi ONG?

 

↑2017.03.22 <stampa>: Quanti sono gli immigrati? Gli italiani non lo sanno. Il sociologo Massimo Introvigne presenta una ricerca sulla “immigrazione percepita

 

↑2017.03.15 <voceTrentino giornale>: Una settantina di migranti (o profughi?) accolti nell’ex Caserme Damiano Chiesa a Trento si rivoltano, impediscono l’ingresso degli operatori del Cinformi, pretendono più denaro e di essere ospitati in alloggi normali. [CzzC: trattasi di maltrattamenti effettivi o pretestuati?]

 

↑2017.02.21 <sole24h>: Migranti, boom di sbarchi: +44% rispetto a un anno fa. Gli immigrati in arrivo sono in gran parte della Guinea (1.657), Costa d’Avorio (1.303), Nigeria (1.099), Senegal (948) e Gambia (793). Corridoi umanitari con la Comunità di Sant'Egidio (1000 da Libano e Marocco) e con la CEI (500 profughi dall'Eritrea)

 

↑2017.02.17 <radiovat>: Fr1 a Uni_Roma3 sui migranti: la via è quella dell’integrazione; “cercare sempre l’unità”, concetto “totalmente” diverso dall’uniformità. Per essere tale, afferma, “si fa con la diversità”, perché il pericolo di oggi - a livello mondiale - è concepire “una globalizzazione nella uniformità”. Occorre  “concretezza”, di fronte alla “liquidità” di società ed economia.

 

↑2016.11.28 Migranti: dati statistici 2015-2016: gen-ott2016 in It approdati 159k migranti, provenienti da Nigeria 21%, da Eritrea 12%, da Gambia, Sudan e Costa d'Avorio 7%, da Guinea 6%, da Somalia, Senegal e Mali 5%.

 

↑2016.11.06 <tgcom24>: "I migranti salvati nel Mediterraneo devono essere riportati in Africa" direbbe il ministro Interno tedesco Thomas de Maiziere: la misura stroncherebbe anche le organizzazioni di trafficanti di esseri umani. Critica l'opposizione che parla di uno scandalo umanitario e della fine del diritto d'asilo. [CzzC: sia Thomas sia i suoi critici continuano a non distinguere i migranti dai rifugiati: tra i salvati ci sono molti rifugiati, cui spetta il diritto di asilo, che non spetta parimenti ai migranti economici]

 

↑2016.11.02 Respingimenti: i rifugiati vanno accolti, punto, ma verso gli immigrati occorre fare i conti con la capacità di integrazione (anche secondo Fr1); ma quando si debordasse da tali conti, che fare? Se non i muri restano i respingimenti? O che altro? Continua.

 

↑2016.10.26 Gli abitanti di Golino si oppongono all’arrivo di 12 donne nel loro ostello <corriere, avvenire> mi pare che i migranti siano usati per la partitica (di dx e di sx) più di quanto la politica (italiana ed europea) si prodighi per i migranti oltre i budget.

 

↑2016.10.24 <voceTN>: Anna Bono, docente di Storia e Istituzioni dell’Africa all’Università di Torino, spiega che chi sbarca sulle nostre coste, arrivando prevalentemente dall’Africa subsahariana, per la stragrande maggioranza dei casi non è un profugo.

 

↑2016.09.22 Solidarietà e ripartizione degli immigrati: <fattoq20160922>: Junker: una volta salvata la vita a coloro che fuggono dalle guerre, deve scattare la solidarietà nella ripartizione dei rifugiati: «Alcuni Paesi lo fanno, altri dicono di no perché sono cattolici e non vogliono musulmani. Questo è inaccettabile» perché non si tratta di musulmani ma di esseri umani. [CzzC: visto che i cattolici sono tra quelli che più si rimboccano le maniche per gli ultimi, anche per immigrati e rifugiati, e sono tra i meglio ammaestrati a farlo, la sparacchiata di Junker schiocca come uno schiaffo in faccia alla cattolicità, tanto illuminato quanto impertinente].

 

↑2016.09.10 <avvenire>: il ghetto bulgaro di Puglia, un inferno dove centinaia di uomini e donne provenienti dalla Bulgaria con bambini al seguito si ammassano piegati sotto il sole per 10-12 ore al giorno, mentre i bambini scalzi condannati a giocare tra le latrine.

 

↑2016.08.24 <avvenire>: Duffy's cut, la strage nascosta di 57 irlandesi lavoratori cattolici immigrati in Usa nel 1832, massacrati da odio feroce e irrazionale additati untori di un'epidemia di colera ancorché scoppiata prima del loro arrivo.

 

↑2016.08.24 Falsa notizia Espresso infanga islamici contro cristiani a Rignano Garganico. don Francesco Catalano: pochi giorni fa da L’Espresso mostrava una croce bruciata che farebbe riferimento ai resti di una croce appartenente ad una baracca-chiesa bruciata da alcuni musulmani ... Dico chiaramente che la notizia è falsa se non fosse per il fatto che ... [CzzC: a pensar bene potremmo ritenere che d'estate l'Espresso-Repubblica ...; a pensar male potremmo non escludere del tutto che qualche illuminato abbia cara la dea pecunia tanto da ... continua]

 

↑2016.07.01 <vocetrentino>: scene apocalittiche alla Damiano Chiesa dove inattesi 140 nuovi migranti si aggiungono ai 450 presenti inquieti: persone ferite, disidratate, donne che chiedono subito di potersi prostituire perché venute solo per questo, cibo rifiutato, liti tra diversi credo per incompatibilità di contiguità a causa del Ramadam. [CzzC: ma non sono tutti così]

 

 

↑2016.04.05 <voceTN>: Protesta profughi, violenze e minacce agli operatori della struttura che li ospita a TN: emergono verità inquietanti; richiesta immediata di allontanamento di 9 richiedenti asilo da parte della Provincia autonoma di Trento per minacce e violenze compiute sugli operatori ...

 

↑2016.02.22 Svezia: <zerohedge et>: ogni società ha una soglia di capacità di assorbimento (integrazione) degli immigrati, correlata al mercato del lavoro, alle abitazioni, alle prospettive economiche, ecc. Sotto tale soglia è abbastanza fattibile, sopra si innesca una difficoltà cumulativa: Gli immigrati sono il 20% della popolazione ma diverranno il 40% in 30 anni (a Malmo sono già al 50%) e > 40% sono disoccupati. L'afflusso recente ha sovraccaricato il sistema e stiamo vivendo una ondata di criminalità: aggressioni di massa sulle donne, un sacco di combattimenti con coltelli ...

 

↑2016.01.29 <avvenireP5 agensir>: La Svezia: via 80mila profughi. L’UE: bene, basta porte aperte. Anche la Finlandia pronta ad espellere 20mila persone. I Paesi scandinavi sono stati tra i primi ad aprire le porte a migranti e rifugiati. Ma ora, sotto le insistenze delle opinioni pubbliche, inaspriscono le leggi e parlano di respingimenti. Voci critiche delle Chiese cristiane, mentre Caritas e vescovi cattolici si schierano per l'accoglienza [CzzC: ok x i rifugiati, ma usque tandem rispetto alla nostra capacità di integrazione dei migranti economici?]

 

↑2016.01.28 <ilsole24ore>: Svezia e Finlandia pronte a espellere 100mila richiedenti asilo; ad aggravare la percezione dell'emergenza immigrati è arrivato, all'inizio della settimana, l'assassinio di un'impiegata in un centro di accoglienza vicino Goteborg, di cui è stato accusato un profugo minorenne.

 

↑2016.01.11 <sole24h>: Merkel: «Dobbiamo ridurre notevolmente il numero di rifugiati»; la notte cupa di Capodanno costringe Angela Merkel a un passo indietro.

 

↑2016.01.11 <bussolaq>: il Papa Fr1 riassume la dottrina sociale della Chiesa sull'immigrazione (e corregge qualche buonista del senza se e senza ma): accoglienza sì, ma va insieme alla sicurezza, e al dovere degli immigrati di rispettarci «per una nuova comprensione e apertura di orizzonte, sia per chi è accolto, il quale ha il dovere di rispettare i valori, le tradizioni e le leggi della comunità che lo ospita, sia per quest’ultima, chiamata a valorizzare quanto ogni immigrato può offrire a vantaggio di tutta la comunità».

 

↑2016.01.07 <liberoq>: Lucia Annunziata: Noi donne siamo in pericolo per colpa della immigrazione ... abbiamo bisogno di cominciare una discussione vera su quello che l'immigrazione sta portando nei nostri paesi; sul disagio, e sulle vere e proprie minacce alla nostra incolumità fisica che avvertiamo nelle strade, sui bus ... [CzzC: troppi sedicenti nostalgici del '68 non si accorgono degli errori commessi, o non li vogliono ammettere o, quando si accorgono,  è tardi; meglio tardi che mai, ma attenzione ai trasformismi più furbi che santi]

 

↑2015.11.08 <voxnews>: “Ho spesso sentito dire dai musulmani che il loro obiettivo è quello di conquistare l’Europa con due armi: la loro fede e il loro tasso di natalità”, ha detto il patriarca cristiano di Antiochia, il cardinale Béchara Boutros Raï, in un’intervista a Famiglia Cristiana. [CzzC: penso che l’arma più forte sia un’altra: i potentati anche europei preferiscono l’islam al cristianesimo, perché permette ai più forti di sottomettere più agevolmente i più deboli: vedi i nababbi wahhabiti]

 

↑2015.10.10 All’amico che mi dice «respingimenti? Non li rivogliono indietro: intanto prendiamo tutti, prendiamoci cura di loro» rispondo: «se potessimo ragionare a capacità infinite, potremmo non solo prenderci cura di tutti quelli che arrivano, ma anche invitarne di più ad arrivare: ma operiamo a capacità finite ... continua

 

↑2015.10.09 <sole24h>: Xenofobia in Germania, triplicati gli attacchi alle case dei migranti. 500 attacchi contro case di rifugiati in meno di un anno: un dato che spaventa

 

↑2015.09.17 <kevideo>: La tratta delle prostitute al c.a.r.a. di Mineo: donne e bambine costrette a prostituirsi per saldare il costo del biglietto per l’Europa. Il 14/09 è andato in onda su La7 questo servizio di A. Condorelli dove si vedono anche minorenni che si sono indebitate di 15k€ per arrivare in Italia: ora sono costrette a prostituirsi con squallidi uomini italiani che magari sono gli stessi che poi danno dei razzisti a quelli che sono contro questo tipo d’immigrazione.

 

↑2015.09.01 <repubblica>: emergenza migranti e profughi: 40 cose da sapere: chi cosa quanto quando dove come perché leggi regole contributi oneri: ad es 14 centri di accoglienza (Cpsa, Cda, Cara), 5 centri di identificazione ed espulsione (Cie), 430 progetti del Sistema di protezione richiedenti asilo e rifugiati (Sprar), costo medio/u 35€/giorno; 2,4G€ stanziati dalla Commissione europea per i prossimi sei anni: la fetta più rilevante, circa 560M€ è riservata all'Italia. Distribuzione/regione: Sicilia 16%, Lombardia 13%, Lazio 9%, Campania 8%, Piemonte 7%, Veneto 7%, Puglia 6%, Toscana 6%, Emilia-Romagna 6%, Calabria 5%. L'Italia accoglie un rifugiato ogni mille persone, ben al di sotto della Svezia (con più di 11 ogni mille) e della Francia (3,5 ogni mille). Per non parlare di casi limite: in Medio Oriente il Libano, al confine con la Siria, ospita circa 1,2M di rifugiati, pari a ¼ della popolazione del Paese

 

↑2015.08.29 <avvenire>: urla di disperati bloccati e ammanettati alle frontiere europee [CzzC: se iniziassimo a distinguere seriamente tra profughi di guerra e migranti economici, si ridurrebbe all’origine il flusso di quest’ultimi (ne partirebbero meno sapendo della eventuale possibilità di essere reimpatriati) e con ciò il numero delle vittime indotte dai trafficanti di terra e di mare. Ma è disumano bloccare così i profughi di guerra siriani]

 

↑2015.08.18 <sole24h>: ancora bufera per altre parole di Galantino che, riferendosi al tema immigrazione, rincara: «La politica non è forse quella che siamo stati abituati a vedere oggi, vale a dire un puzzle di ambizioni personali all'interno di un piccolo harem di cooptati e di furbi. La politica é ben altro, ma per comprenderlo ... » [CzzC: anch’io diffido di molti politici che aggettiverei come fai tu, Nunzio, ma un segretario CEI dovrebbe saper discernere ed evitare di triturare tutto con toni da NoTavNoGlobal, senza salvare nemmeno i grillini che non furono co-optati ma web-optati: sei sicuro di essere più santo che furbo? Lo sai che perfino quelli della simpatica Unità e di Pax Christi hanno imparato che la politica non si fa rincorrendo modo 68 chi più strilla, presumendo capacità infinite fintate con debito pubblico in conto posteri? Un segretario CEI dovrebbe sapere che, stanti maggiori priorità di spesa, occorre privilegiare il soccorso ai profughi di guerra, costasse dover respingere i migranti economici, anche perché, come han detto oggi/TV i poveri greci di Lesbo, molti migranti arrivano con più soldi degli accoglienti]

 

↑2010.04.08 Tasso di CRIMINALITA' negli immigrati irregolari rispetto a quello dei regolari: dai dati ISTAT 2005 desumiamo che il tasso di criminalità degli italiani è complessivamente pari allo 0,75%, mentre il tasso di criminalità degli stranieri (regolari+irregolari) è 1,41% (quasi il doppio). Gli immigrati irregolari, secondo i rapporti disponibili ad oggi, incidono fino all'80 percento sulle denunce riguardanti gli stranieri, in particolare per i reati di furto.