Ironizzare come feudale l'obbedienza al Magistero petrino, esaltare la VIRTÙ DELLA DISOBBEDIENZA

Tanti santi corressero errori della Chiesa senza predicare la virtù della disobbedienza; moderni sedicenti profeti, invece, la inneggiano e ironizzano come feudale l'obbedienza, in protestante democratica Weltanschauung funzionale allo stato laicista.

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 18/01/2023; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Correlati: Leitmotiv L3; Cristelli inneggia la disobbedienza, progressismo adolescenziale, Gallo, Farinella, noi siamo chiesa; Fr1 ha dissenzienti; approfondimento da un Domenicano; Tradizionetradizionalismo

 

2022.10.04 <avvenire> don Giulio Mignani sospeso a divinis: prese di posizione pubbliche contrarie al magistero della Chiesa (ad es. su eutanasia, aborto, omosessualità); è quello che la domenica delle Palme dello scorso anno sermonò così: <corriere stampa> «Non posso benedire le coppie gay? Allora non benedico le palme ...»

 

2021.06.24 <google corrVeneto inform> volendo che si approvi il ddl Zan senza le modifiche auspicate anche dalla nota del Vaticano, don Paolo Zambaldi <saltoBz> “Sabato e domenica esporrò la bandiera arcobaleno a sostegno del disegno di legge e nell’omelia sottolineerò l’assurdità della posizione vaticana” e ancora: “Andiamo tranquillamente a messa ma sfoggiando una mascherina e una borsa rainbow (arcobaleno). A chi provoca con le minacce diplomatiche, rispondiamo provocando col sorriso  ... ci tengo comunque a ricordare che questa iniziativa non è partita da me, ma è nata grazie all’intuizione del progetto Gionata, un network che in Italia raduna diversi gruppi cristiani, e cattolici in particolare, LGBTQ+. [CzzC: fu a scuola di Renner? Sarà fischiato per fallo o per tifo da Paolo Valente e da chi sublima la virtù della disobbedienza?]

 

↑2021.04.26 <costanzamiriano> i cattolici di Austria, Germania, Svizzera si stanno “convertendo” a ciò che loro stessi chiamano la “chiesa di mezzo”, di cui fanno parte movimenti come Maria 2.0, Maria Magdalena, Iniziativa Parrocchiale (fieramente disobbedienti a Roma), Gioventù Cattolica, Movimento femminile cattolico, ..., tutto ben pubblicizzato dalle Diocesi e sostenuto dalla tassa del Kirchenbeitrag [CzzC: scisma sommerso? Raccolgo il grido di dolore dei cattolici afflitti da cotanto modernismo e il loro invito a pregare, ma mi insorge anche un po' di diffidenza nel leggere «noi siamo tornati al rito antico di comunità come San Pio X e Fraternità San Pietro per assistere alla Messa»]

 

↑2021.04.25 Cettina Militello definisce feudale il rito con cui Fr1 tiene nelle sue mani le mani giunte degli ordinandi sacerdoti che gli promettono rispetto e obbedienza. [CzzC: seguivo stamane su TvRai1 la S.Messa durante la quale papa Francesco ordinava sacerdoti 9 giovani e mi stavo commovendo vedendo l'affezione con la quale il Papa stringeva nelle sue mani le mani giunte di ciascuno, chiedendo loro «prometti a me e ai miei successori filiale rispetto e obbedienza?», quando udii Cettina Militello commentare così <raiplay 53'36" o qui♫>: «formula che rimane feudale perché il gesto delle mani nelle mani del eh come del feudatario, ci riporta traccia di costumanze molto antiche e molto remote che non hanno niente a che fare con lo stile di cui parlava Papa Francesco: ma i nostri riti sono vetusti e per quanto li rendiamo snelli sono anche pesanti ... certo, filiale obbedienza» quasi ironica, in sintonia con il contesto di altri commenti miranti a presentare il ministero sacerdotale ordinato qui dal Papa come una sovrastruttura vetero-cattolica rispetto al sacerdozio di tutti i credenti, quello di protestante accezione che ovviamente dovrebbe includere le donne prete, come la teologa prospettò all'inizio della celebrazione, lanciata da assist di Filippo di Giacomo; qui appresso trascritto].

 

2021.03.28 <corriere stampa google> Don Giulio Mignani durante l'omelia: «Non posso benedire le coppie gay? Allora non benedico le palme ... nella Chiesa si benedice di tutto, ma non l’amore vero tra omosessuali» sermona contro il recente documento della Congregazione per la dottrina della fede. <avvenire2022.10.04> don Giulio Mignani sospeso a divinis: prese di posizione pubbliche contrarie al magistero della Chiesa.

 

2020.02.18 Alla domanda «ma Benedetto XVI non avrebbe fatto meglio a non dimettersi, visto quanti ancora lo preferirebbero?» rispondo che prego affinché Fr1 non abbia a soffrire per pericoli di lacerazione azionati dalla stessa parte che li minacciò contro B16°, mentre non lo vedrei correre rischi di disobbedienza da parte dei fedeli che hanno ancora a cuore il magistero del predecessore. Per dettagliare la risposta partirei da oggi anziché dal 2013. Il mainstream dava quasi per scontato che Papa Francesco avrebbe sdoganato i preti sposati con l'attesa esortazione apostolica post sinodale, ed invece pare che non abbia ritenuto ancora maturi i tempi a prescindere dalla sua personale propensione. Già criticato dai cosiddetti integralisti tradizionalisti, ora Fr1 rischia di perdere le simpatie dell'ala opposta: quale? continua

 

↑2018.01.17 <isoladipatm> caro padre Alessandro Minutella/vid: difenditi, però sta’ attento a non cadere nel tranello in cui caddero Martin Lutero con tutti gli eretici, ossia prendere a pretesto i difetti morali e pastorali, reali ed oggettivi del Sommo Pontefice, per poi accusarlo di eresia e respingere il suo magistero dottrinale. <libq 2018.11.14> Fr1 fa scomunicare Alessandro Maria Minutella, il parroco per cui la Chiesa è una "prostituta"

 

↑2016.06.21 <sussidiario>: Lutero considerava la Lettera ai Galati come "la sua sposa spirituale" e pensava di trovarci la prova che era lecito rifiutare gli insegnamenti dei Pontefici. Ma anche il teologo protestante Heinrich Schlier (1900-1978), che proprio riflettendo su quel testo si convertì al cattolicesimo, mostra come ad Antiochia Paolo non rifiutò un insegnamento dottrinale di Pietro, ma un comportamento "politico".

 

↑2013.01.14 <sololibri>: Obbedienza e libertà: Ci va giù duro il teologo Mancuso: enumera gli aspetti che non gli piacciono della Chiesa cattolica: non l’aveva mai fatto dedicando un apposito saggio all’argomento incentrato sulla distinzione tra principio di autorità e principio di autenticità: toccare argomenti sui quali la Chiesa cattolica si è pronunciata senza rispettare la libertà dell’essere umano e le più basilari verità. Per citare solo quelli più recenti, nomino la fecondazione assistita, la ricerca sulle cellule staminali embrionali, il testamento biologico, i finanziamenti statali alle scuole private...

 

↑2011.09.16 Per fraterna cristiana trasparenza mando a don Cristelli il commento che ho passato ad amici sul suo inno alla disubbidienza ecclesiastica.

 

↑2011.09.15 L'inno alla DISUBBIDIENZA ECCLESIASTICA di don Cristelli sulle «questioni agitate .. della COMUNIONE ai divorziati risposati … e della gestione collegiale della Chiesa» è apparso quantomeno stonato anche ad altri lettori del settimanale diocesano: don Cristelli replica ribadendo, mentre Grigolli applaude e rincara:

 

↑2011.09.04 inno alla disobbedienza ecclesiastica cantato da don Cristelli sul settimanale diocesano Vita Trentina: «Le questioni agitate sono quelle della COMUNIONE ai divorziati risposati … e della gestione collegiale della Chiesa». [CzzC: il 11/11/2012 il Cardinal Schönborn in merito: chi dichiara di disubbidire non può assumere incarichi di rilievo]

 

↑2011.01.13 Nel suo libro "Per riformare la Chiesa" il Vescovo Giuseppe Casale infierisce sui papasuccubi «cattolici plaudenti, cattolici che vivono tranquilli nelle loro posizioni di comodo, all’ombra dell’autorità» precisando che «L’unità è stata intesa come PIATTO CONFORMISMO, MANCANZA DI CREATIVITA', adesione a programmi studiati a tavolino» e attaccando anche «l’8x1000 centralizzato, pubblicizzato, che non costa nulla» e il giornale «Avvenire che non serve». E A.Valli ammaestrato lo complimenta e rincara "sfacciati clericali.... anni di popolatria» [CzzC: perfetto campionario di Leitmotiv L1, L2, L3, L6 ...   continua]

 

↑2006.mm.gg Don Gallo, per promuovere la legalizzazione delle droghe leggere, si fa multare, compiendo una disobbedienza civile, fumando uno spinello nel palazzo comunale di Genova, in protesta contro la legge sulle droghe.

 

↑1989.05.15 La lettera dei 63 teologi e studiosi (tra i firmatari anche Paolo Prodi) appare in “il Regno-Attualità” n. 10 di oggi: i punti su cui i contestatori fanno leva per ignorare o ridimensionare l'autorità del Pontefice sono così sintetizzabili ... continua qui notando quante firme dalla scuola di Bologna