STEFANO BISI 1957 Gran Maestro del GOI da 2014.04

iniziato alla Massoneria nel 1982; si presenta così. <Wikipedia> giornalista e scrittore, dal 2014.04.06 Gran maestro del Grande Oriente d'Italia. 1978 inizia carriera giornalistica in La Gazzetta di Siena, mensile locale del PSI. Poi opera nel Corriere di Siena, e in RAI. Vedi www-presenza-laicità-tradizione che si definisce così: «La società civile ci riconosce come Agenzia etica, che pensa e lotta in nome dell’Uomo».

[Pagina senza pretese di esaustività o imparzialità, modificata 17/09/2018; col colore grigio distinguo i miei commenti rispetto al testo attinto da altri]

Correlati:massoneria, nomi di massoni; potenti matrici della cultura dominante

 

 

2017.12.31 <alganw> S.Bisi : «Il Grande Oriente d’Italia non fa campagne di proselitismo», ma su <adnkr.vid 2017.07> lo leggevamo dire così: da quando il GOI ha lanciato le iscrizioni on line la pressione per entrare a far parte di una loggia è cresciuta costantemente fino a registrare una quantità di domande senza precedenti. Per ora le nostre porte reggono a questa pressione però sono tanti; nell’ultimo anno soltanto attraverso il web 1108 cittadini italiani maggiorenni hanno cliccato sul nostro sito per chiedere l'adesione.

 

↑2017.12.22 <corriere republ s24h> Rosi Bindi: Mafia e ‘Ndrangheta interessate alla massoneria dentro la quale 193 soggetti con procedimenti penali per fatti di mafia. Ma per la privacy la commissione d’inchiesta non può pubblicare i nomi; continua

 

↑2017.09.26 <radioradicale>: dichiarazioni di Rosi Bindi su condannati per 416bis e massoneria: intervista a Stefano Bisi che chiede «si vuol criminalizzare un’associazione intera?... La commissione parlamentare d’inchiesta è PM e Gip al tempo stesso: è mai possibile che in uno stato di diritto una commissione possa avere questo strapotere?». [CzzC: e Bisi tira in campo anche Azione cattolica e Papa, per la goduria dei radicali alleati in avversione della presenza pubblica ed educativa dei cattolici].

 

↑2017.01.10 <huffing>: “Ho immediatamente sospeso Giulio Occhionero”, annuncia Stefano Bisi, Gran Maestro del GOI, di cui lo stesso Occhionero fa parte in quanto membro della loggia romana “Paolo Ungari - Nicola Ricciotti Pensiero e Azione”.

 

↑2016.11.17 <goi youtube TnCorriere VM>: Dio e il suo destino. Seguitissima la conferenza a Trento di Vito Mancuso sul tema che è anche il titolo di un suo libro. A promuovere l’iniziativa il Collegio Circoscrizionale del Trentino Alto Adige del Grande Oriente d’Italia. L’argomento è stato introdotto dal Grande Oratore Claudio Bonvecchio mentre le conclusioni sono state del Gran Maestro Stefano Bisi.

 

↑2016.11.17 <tiscali>: Lo scandalo Mps investe i vertici della Massoneria: a Gran Maestro Stefano Bisi sarebbe giunta una lettera "dimettiti!" inviata dal Gran Tesoriere del GOI Giovanni Esposito, in pratica il “ministro delle finanze” dell’organizzazione.

 

↑2016.06.09 <primocanale>: l'anniversario della repubblica secondo la massoneria nella città di Mazzini. Il Gran Maestro Stefano Bisi sottolinea un legame stretto tra la Liguria e la massoneria. Vedi libro di Francesco Paolo Barbanente

 

↑2014.11.03 Suggerito da un’amica, rileggo per intero quanto S.Bisi disse il 13/06 di Papa Francesco e del CV2° inquadrandoli entrambi come «balzo in avanti della Chiesa nella società moderna, che oggi come allora piace alla Massoneria, che oggi proprio come durante quegli anni caldi ha ripreso a seguire con interesse i cambiamenti che si delineano Oltretevere. Quell'evento rappresentò senza dubbio, scrive Ingrao nel capitolo del suo libro dedicato ai rapporti tra i liberi muratori e Chiesa, "una stagione unica di dialogo e di conoscenza reciproca" , "al di là di pregiudizi e storiche divisioni". Uno slancio che si è andato poi affievolendo ma che in questa fase, in cui sembra essere cominciata una nuova età conciliare, ha tutte le possibilità di riprendere. [CzzC: caro S.Bisi mi piace che ti piaccia il Papa, ma temo che del CV2° ti piaccia lo spirito interpretato dalla cultura dominante piuttosto che la sua effettiva valenza basata sui documenti ufficiali e attuata con il Magistero petrino che, ieri come oggi, guida le riforme in ermeneutica di continuità non di rottura; saranno i fatti a dimostrare se l’intento di dialogo sia pro vero bene comune e non per insidiare quel Magistero al punto da fargli temere che «da qualche fessura sia entrato il fumo di Satana nel tempio di Dio»: vedi che non solo Paolo VI, ma anche Fr1 ha di Satana un’idea ben precisa, da te condivisa?]

 

↑2014.06.13 <GOI> GM S.Bisi: "Mi piacerebbe proprio sapere cosa pensa Papa Francesco della Massoneria ... Sono profondamente convinto che sul terreno dei diritti umani e della libertà possano esserci contatti fecondi tra Chiesa cattolica e chi è diversamente credente”. [CzzC: che cosa pensi Fr1, lo disse annoverando la Massoneria tra le lobby; la Chiesa ha sempre cercato il dialogo, come insegnatole da Cristo per il bene comune, anche con i persecutori; ci piacerebbe che sotto la tua maestria, caro Stefano, decrescano i danni degli intrighi massonici contro la Chiesa operante pubblicamente pro suddetto bene; quanto a diritti umani e libertà, suggerirei, ad esempio,

- il terreno dell’Art.26.3 della dichiarazione universale, la libertà di educazione, che la Chiesa concretizza anche con le scuole paritarie che tuoi fratelli, in nome dell’articolo 33 (#33 come il più alto grado massonico?) tentano di soffocare anche a colpi di referendum abrogativi ancorché le paritarie facciano risparmiare oneri allo Stato per almeno 5k€/anno/capite-studente rispetto ai costi medi sostenuti dallo stato per i frequentanti le sue scuole]

- il terreno degli Art.18 e Art.19 della dichiarazione universale (libertà di coscienza e libertà di opinione) che la Chiesa concretizza

- sostenendo il diritto dei minori di non essere dati in adozione a coppie gay finché ci siano idonee coppie eterosex disposti ad adottarli,

- non sostenendo il diritto dei gay di sfruttare uteri in affitto per procurarseli,

mentre tuoi fratelli, sostenendo Scalfarotto, accuserebbero di omofobia l’esercizio del suddetto diritto di coscienza e di opinione, relegandolo solo all’interno dei movimenti, non all’esterno come precisò Scalfarotto].

 

↑2014.04.06 <wikipedia> Stefano Bisi succede a Gustavo Raffi alla guida del Grande Oriente d'Italia, la più antica obbedienza della Massoneria italiana, venendo nominato Gran maestro. La sua lista "Presenza, laicità, tradizione" ha ottenuto 5.315 voti (superando le liste "Il futuro nella tradizione" e "La Massoneria, semina l'umanità raccoglie", ferme rispettivamente al 30,18% e al 23,64%). [CzzC: complimenti e buon lavoro, caro Stefano: spero che della verità, della sapienza e della guida petrina tu abbia una concezione più avanzata di quella del tuo predecessore che si rivolse a Dan Brown per cercare verità con un confronto su 'Il Simbolo perduto' e la vera sapienza della Massoneria]